Walk of Muses #30: Samantha Stella

0
566

Per questo ultimo appuntamento con Walk of Muses, la rubrica di Samantha Stella, l’artista risponde alle stesse domande che per mesi sono state poste ai numerosi musicisti internazionali e italiani suoi ospiti.

Mi occupo di arte nelle sue svariate sfumature e linguaggi da molti anni. Danza contemporanea, teatro danza, performance, fotografia, video, installazioni, costumi di scena, musica, voce, scrittura sono in ordine di tempo i linguaggi che ho esplorato personalmente. Dal 2005 al 2015 ho presentato progetti in musei, gallerie d’arte, antichi palazzi e chiese a nome Corpicrudi insieme a Sergio Frazzingaro. Dal 2015 firmo progetti artistici a mio nome e collaboro con il songwriter Nero Kane con cui mi sono esibita su palchi italiani, europei e a Los Angeles. Ho diretto un film sperimentale nelle ghost town e nei deserti californiani basato sulle sue musiche e ho confezionato con lui un album di psichedelia dark folk lanciato con un mio cortometraggio a ottobre 2020. Nick Cave, Wovenhand, Swans, Nico, PJ Harvey, Joy Division e Father Murphy sono alcuni dei miei ascolti preferiti. La Marcia Funebre di Frédéric Chopin e la Confraternita dei preraffaelliti tra le mie influenze estetiche. Sono convinta che l’arte sia nutrimento essenziale per l’umanità in ogni sua forma e che meriti il nostro più grande rispetto e supporto. La mia rubrica Walk of Muses, dedicata al Maestro Ezio Bosso, è nata con l’intento di ribadire tale importanza, così come gli antichi greci collocavano ogni sua espressione tra gli dei dell’Olimpo.

La tua definizione di arte.
Arte è riconoscersi con l’Eterno. È dare la possibilità all’essere umano di tentare di raggiungere l’Olimpo, con qualsiasi linguaggio e mezzo a sua disposizione. Lasciare un segno autentico nella caducità dell’esistenza. Andare oltre la morte.

La tua definizione di musica.
Musica è un movimento interiore che riconosciamo e che ci riconduce e ricongiunge con luoghi ancestrali dove siamo in contatto con la nostra personale idea di Eternità. Per riprodurre tale movimento in termini di praticità applichiamo a esso principi matematici, ripartizioni in ordine di spazio e tempo, convenzioni, catalogazioni, restituendone un’immagine.

Antonio Canova, Maddalena Penitente, 1793 96 ca. Palazzo Doria Tursi, Genova
Antonio Canova, Maddalena Penitente, 1793 96 ca. Palazzo Doria Tursi, Genova

Ti definisci una “artista”?
Sì.

L’opera di arte visiva che più ami.
La Maddalena Penitente di Antonio Canova, splendida scultura in marmo datata 1796, conservata nei Musei di Strada Nuova di Genova, che è la mia città natale. Un Canova che qui si spinge oltre i suoi imperanti canoni neoclassici, per addentrarsi in un preromanticismo denso di passionalità e senso di caducità.

Samantha Stella

http://samanthastella.com/

LE PUNTATE PRECEDENTI

Walk of Muses #1: Hugo Race e New Candys
Walk of Muses #2: Jozef Van Wissem e The Underground Youth
Walk of Muses #3: The Winstons e Tess Parks
Walk of Muses #4: Scott Gibbons e freddie Murphy
Walk of Muses #5: Marissa Nadler e The Third Sound
Walk of Muses #6: Andrea Liberovici e Squadra Omega
Walk of Muses #7: Jarboe e Kill Your Boyfriend
Walk of Muses #8: Alessandro Cadario e Mauro Martinuz
Walk of Muses #9: James Johnston e The Three Blind Mice
Walk of Muses #10: Simone Marie Butler e The Vacant Lots
Walk of Muses #11: Giovanni Sollima e Julia Kent
Walk of Muses #12: Einstürzende Neubauten e Bologna Violenta
Walk of Muses #13: Cristiano Godano e Be Forest
Walk of Muses #14: James Williamson e Starcrawler
Walk of Muses #15: Joe Cardamone e Holy Motors
Walk of Muses #16: Jaye Jayle e Messa
Walk of Muses #17: John Murry e Oh Petroleum
Walk of Muses #18: Annie Hardy e Stony Sugarskull
Walk of Muses #19: Vatican Shadow e My Flower
Walk of Muses #20: The Telescopes e Sneers
Walk of Muses #21: White Hills e Schonwald
Walk of Muses #22: Anna Von Hausswolff e Nero Kane
Walk of Muses #23: Dylan Carlson e Princess Thailand
Walk of Muses #24: Blonde Redhead e Death Valley Girls
Walk of Muses #25: The Soft Moon e Mark Fernyhough
Walk Of Muses #26: Moltheni e Laura Carbone
Walk of Muses#27: Craig Leon e Ian Ottaway
Walk of Muses #28: Francesco Filidei e Luca Ieracitano
Walk of Muses #29: All Them Witches e Giöbia

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Samantha Stella
Samantha Stella, nata a Genova, vive a Milano. Artista visiva, performer, set & costume designer, regista, musicista, cantante. Sviluppa principalmente progetti focalizzati sul corpo e pratiche di discipline live utilizzando differenti linguaggi, installazioni con elementi strutturali e corporei, fotografia, video, musica, voce. Dal 2005 al 2015 è attiva con il duo di artisti visivi Corpicrudi da lei fondato con Sergio Frazzingaro, per poi avviare una carriera solista e la collaborazione con il songwriter Nero Kane. Il suo lavoro è stato presentato con debutti internazionali in gallerie di arte contemporanea, musei, teatri, chiese e castelli, inclusi Joyce Theater New York; Amaturo Theatre Brodward Center for the Performing Arts, Miami; Pavillon Noir, Aix-en-Provence; Castello Aragonese in Taranto, sede della Marina Militare Italiana; Auditorium Parco della Musica, Roma; Musei Strada Nuova, Genova; Duomo di Molfetta; Basilica S. Maria Maggiore, Bergamo; Ace Museum, Los Angeles; Italian Cultural Institute Los Angeles; Museo Marca, Catanzaro; Museo Macro Asilo, Roma; Museo Madre, Napoli; Museo Internazionale e Biblioteca della Musica, Bologna.