Realizzato con la pittura Airlite, una particolare vernice che assorbe l’inquinamento, il murale sorge nel quartiere Ostiense ed è stato prodotto da Yourban2030, giovane associazione no profit a tematica ambientale.
Per approfondire alcuni aspetti legati al muralismo sardo, protagonista del focus pubblicato ieri, abbiamo parlato con la storica dell’arte Silvia Ledda, referente scientifico della catalogazione dei Beni Culturali in Sardegna. E fra di essi ci sono anche i murales.
Mille sono i modi attraverso i quali si può attraversare la Sardegna. Da quelli più banali ma senz’altro splendidi, a base di spiagge e mare, a quelli meno frequentati ma altrettanto affascinanti. Quello che vi proponiamo qui è un itinerario lungo la secolare tradizione del muralismo sardo. Dal 1968 di Pinuccio Sciola fino ai grandi street artist come Blu ed Ericailcane.
Ha fatto il giro del mondo l’immagine dell’opera Girl with a Balloon, distrutta da Banksy durante la ormai mitologica asta Sotheby’s. Un nuovo video racconta come è stata realizzata la performance.
Parola alla street artist Gio Pistone, amante del disegno e capace di tradurre in linee e colori il proprio universo onirico.
Un documentario racconta l'ultima edizione del festival di street art e rigenerazione urbana di Catanzaro, giunto quest’anno alla quinta edizione. Tra graffiti, opere pubbliche e residenze d'artista.
Il canale tematico satellitare dedica un approfondimento al fenomeno della Street Art. Evocando le storie dei suoi celebri protagonisti, da Banksy a Basquiat.
Parola all’artista romano che ha fatto della Street Art un terreno di indagine dalle molteplici potenzialità. Mescolando arte urbana, musica e curatela.
Prendere in giro Matteo Salvini e il suo partito, rinnovato nei numeri e nei contenuti. Un artista senza volto di Torino diffonde un poster che sembra reale, ma che lancia una provocazione. È davvero cambiato qualcosa, nella sostanza della Lega, o il gioco della comunicazione orienta la politica senza più nessun ancoraggio al reale?
La vicenda risale allo scorso inverno, quando l’artista di Los Angeles ha chiesto all’azienda svedese di ritirare una campagna pubblicitaria in cui erano visibili i suoi graffiti. H&M ha risposto citando in giudizio Rovak, asserendo che i graffiti erano stati dipinti illegalmente e di conseguenza non potevano essere soggetti a copyright. Ecco come si è conclusa la storia…
Nato nel 2015, il festival dedicato all’arte pubblica torna anche quest’anno con 6 street artist internazionali chiamati a realizzare murali nell’area settentrionale della città. Ne abbiamo parlato con i curatori della rassegna
Nella piccola cittadina di Vauban, protetta dall’UNESCO, nasce un piccolo museo dedicato a street & urban art, che segue lo spazio omonimo eretto a Les Forges de Baudin nel 2017. Le immagini

I PIÙ LETTI