MES - Museo dell'Emigrazione Piacenza

I migranti di ieri e di oggi a confronto: a Piacenza apre il MES...

Inserito all’interno del programma Piacenza 2020, questo nuovo museo riporta a galla il ricordo dell’emigrazione di massa compiuta dagli italiani a inizio Novecento. Attraverso un percorso interattivo, caratterizzato da un apparato multimediale, testimonianze, documenti video e ricostruzioni di luoghi e ambienti
Curatorial Sketch for Liverpool Biennial 2020

Una mostra curata da un’intelligenza artificiale. Il progetto della Liverpool Biennial

Cosa succederebbe se il curatore di una grande mostra fosse sostituito da un'intelligenza artificiale? Si pone questa provocatoria domanda un progetto che debutterà alla Liverpool Biennial. Ecco tutti i dettagli
Bauhaus Image

Bauhaus Everywhere. Il nuovo progetto di Google Arts & Culture

Il 2019 è stato un anno ricco di celebrazioni per il Bauhaus, mitica scuola d'arte e design fondata a Weimar un secolo fa. A chiudere il centenario arriva un'iniziativa di Google Arts&Culture che mette online diecimila nuovi documenti. E ci sono anche contenuti in realtà virtuale e aumentata. 
Opera Alessio B marcata con DNArt, dettaglio

DNArt: in scena un nuovo sistema di anticontraffazione delle opere d’arte. Cos’è e come...

Un codice invisibile e irriproducibile viene inserito nelle opere d’arte (anche nelle pagine fragilissime dei volumi antichi) e può essere “letto” in ogni momento da appositi software. Una soluzione per non perderne mai la tracciabilità e riconoscere i falsi dagli originali.
Riccardo Benassi, Morestalgia, 2019 Veduta dell'installazione al Centre d'Art Contemporain Genève - Schermo LED attraversabile, contenuto digitale, struttura e catena in acciaio, sistema diffusione audio, elettronica di controllo Progetto realizzato grazie al sostegno dell’Italian Council (2019). Prodotto da Xing. Courtesy dell'artista. Ph. Andrea Rossetti

Morestalgia. Ecco come funziona l’installazione di Riccardo Benassi alla Stazione di Bologna

La nostalgia al tempo di Internet è il tema centrale del nuovo progetto di Riccardo Benassi, che comprende un'installazione e una lecture performativa. Appuntamento dal 23 al 27 gennaio a Bologna, quando l'opera approderà negli spazi pubblici della stazione ferroviaria.
Un'installazione di Paolo Cirio alla Strozzina di Firenze, 2013

Whatever Happened to Baby Jane? L’editoriale di Lorenzo Taiuti

Quali sono i contorni della Net Art oggi in un’epoca sempre più dominata dalla tecnologia digitale?
C.S.S.C. Coach Stage Stage Coach VR experiment Mary and Eve, by Paul McCarthy

Dalla carta alla realtà virtuale. La mostra Cadavre Exquis a Montréal

Al Phi Centre di Montréal una mostra rievoca il famoso gioco surrealista trasportandolo nel mondo della realtà virtuale. Nove progetti e tanti nomi celebri per una mostra che vuole fare il punto sulla produzione artistica in VR.
Enrique Ramirez, Los durmientes, 2014, film

Arriva a Milano Video Sound Art Festival: i temi, gli artisti e gli eventi...

Dodici artisti internazionali, due vincitrici dell’Open Call, una mostra diffusa e un public program musicale con dj set, sessioni dal vivo e trasmissioni radio: è quello che succederà nei quattro giorni del festival, all’interno degli spazi del Liceo Volta.
Pixxelpoint 2019. Mária Júdová, Kykeon. Photo Pixxelpoint. Courtesy Matej Vidmar

Pixxelpoint compie vent’anni. La nuova edizione del festival multimediale di Nova Gorica

C’è tempo fino al 23 novembre per visitare l’ultima edizione di Pixxelpoint, l’ormai storico festival di arte contemporanea che, da vent’anni a questa parte, riserva un occhio di riguardo nei confronti dei nuovi media e dell’arte digitale slovena.
Il museo in Gabriel Knight 3

Gabriel Knight 3. Il videogioco che ha “ispirato” un museo

Dal reale al virtuale il passo è breve, specie nel campo dei videogiochi. Ma il caso di Gabriel Knight 3 è degno di nota. Ambientato a Rennes-le-Château, evoca un museo che non esiste del tutto, eppure…
RWTUA FLANEUR

Ritorna la Video Art Week di Videocittà a Roma. Gli eventi da non perdere

Nell’ambito del festival inventato da Francesco Rutelli con lo scopo di valorizzare pratiche, linguaggi e mestieri legati al mondo dell’audiovisivo, ritorna la sezione d’arte contemporanea dedicata alla videoarte. Ecco gli highlight
We Are Müesli, Cave! Cave! Deus Videt

I videogiochi di We Are Müesli, tra storia e cultura

Intervista a Claudia Molinari e Matteo Pozzi, membri dello studio We Are Müesli, specializzati nella realizzazione di videogiochi – ma anche escape room ‒ che guardano alla letteratura, alla storia e alla cultura in generale. Senza dimenticare il divertimento.

I PIÙ LETTI