Un’architettura libera, minimale senza snobismo, caratterizza l’opera di Lina Bo Bardi, al vaglio di Luigi Prestinenza Puglisi.
Nuovo capitolo della nostra ricognizione sugli architetti da tenere d’occhio. Stavolta tocca a Mariam Kamara, allieva di David Adjaye.
La storia e le sperimentazioni del gruppo Arquitetura Nova animano la mostra “Dreams seen up close”, nell’ambito della seconda edizione della Biennale d’Architecture d’Orléans.
A quarant’anni dall’avvio dell’attività professionale autonoma, incontriamo Adolfo Natalini per una conversazione a tutto campo. Dall’insaziabile passione per il disegno fino al ricordo di Cristiano Toraldo di Francia
Mohammad Hassan Forouzanfar sceglie alcuni siti culturali iraniani per lanciare un messaggio di pace e di rispetto. E racconta, in un bellissimo post, la forza dell’antica civiltà persiana. Parlano le fotografie, sulle tracce di un altro suo progetto, dedicato proprio al patrimonio culturale dell’Iran. Posto in dialogo con la contemporaneità.
Nell’anno concluso, la Fondazione Architetti Firenze (FAF) e l’Ordine degli Architetti di Firenze (OAF), con il sostegno del Comune, hanno promosso l’iniziativa “Spazi Sospesi”. Curata da Ground Action, ha visto convergere nel capoluogo toscano giovani studi italiani ed europei. Con l’arch. Silvia Moretti di FAF ne ripercorriamo le fasi salienti, delineando possibili scenari futuri.
Stavolta a finire nel “mirino” di Luigi Prestinenza Puglisi è l’architetto Luigi Cosenza, autore di progetti del calibro di Villa Oro a Napoli e dello stabilimento Olivetti a Pozzuoli.
A settant’anni dalla sua realizzazione, il sopralzo della Villa Pestarini di Franco Albini pone interrogativi ancora irrisolti. Con una soluzione estetica in bilico tra la critica al linguaggio razionalista e la reinterpretazione del rapporto tra architettura e industria dei pionieri della Modernità.
È danese lo studio composto da Søren Johansen e Sebastian Skovsted, due architetti che stanno scalando le vette della progettazione.
Critico di architettura dell’“Observer” e firma del “Guardian”, Rowan Moore è stato di recente in Italia, ospite della British School at Rome. Lo abbiamo incontrato per un confronto a tutto campo sull’architettura contemporanea britannica. E, naturalmente, per una valutazione dello stato di salute della critica d’architettura a livello globale.
Il primo prototipo è stato installato in Piemonte, nella Val Chisone. Si chiama “Immerso” ed è un progetto degli architetti Fabio Vignolo e Francesca Turnaturi pensato per sperimentare un nuovo tipo di campeggio, più moderno e confortevole
A gennaio 2020 inizierà il cantiere per la riqualificazione di Piazza Dante, a Bergamo, primo “tassello” del vasto piano di recupero del Centro Piacentiniano. Ad aggiudicarsi l’incarico, tramite un concorso internazionale indetto dall’amministrazione comunale, il gruppo di professioni guidato da Gianluca Gelmini, fondatore nel 2004 dello studio CN10 architetti. Lo abbiamo intervistato.

I PIÙ LETTI