Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia ‒ fino al 3 febbraio 2019. Fotografia e ricerca identitaria sono i due nuclei portanti della mostra allestita nella sede lagunare. Una galleria di scatti firmati da cinque fotografe italiane.
In occasione di Arte Fiera, nasce un nuovo spazio espositivo nel palazzo 500esco già sede della collezione Vacchi e di studi di artisti come Ontani. Si parte con una mostra di Jacopo Benassi, a cura di Antonio Grulli. Intervista ai protagonisti
Al diavolo il diritto d’autore. Per il vicesindaco leghista di Trieste, Paolo Polidori, prendere un’immagine in Rete e usarla per scopi di campagna politica, è del tutto lecito. Per il fotografo Massimo Sestini e il suo avvocato no. Fotografia e dibattito politico sempre più connessi.
La collaborazione con la fiera californiana Photo Independent, il focus sulla fotografia di architettura e design, la sezione Beyond Photography dedicata alla fotografia d’arte: le tante novità che troveremo nella prossima edizione del MIA Photo Fair.
Come combattere lo stereotipo e la discriminazione di genere nel lavoro? Una vita da scienziata è la mostra fotografica promossa da Fondazione Bracco che celebra le storie delle più meritevoli professioniste italiane.
Il Museum of Contemporary Art Australia espone più di 350 scatti del fotografo sudafricano che con la sua macchina fotografica ha dato voce a chi non la poteva avere. Ecco le immagini
Tante antologiche di fotografia caratterizzeranno l’anno che sta per arrivare. Da Nord a Sud, ecco cinque mostre da tenere d’occhio in Italia
Museo di Arte Contemporanea, Belgrado ‒ fino al 12 febbraio 2019. Obiettivi puntati sulla fotografia a Belgrado. Con la mostra personale di Dragan Petrović.
Per la prima volta Luigi Ghirri è protagonista di una grande retrospettiva all’estero. Al Museo Reina Sofía di Madrid sono esposti oltre duecento scatti che raccontano il mondo a colori di una piccola Italia scomparsa negli Anni Settanta.
La mostra co-prodotta da Istituto Luce-Cinecittà e allestita al Museo di Roma ripercorre la storia italiana dal 1946 al 1961. Tra scatti “anonimi” e opere di grandi fotografi.
Oltre duecento scatti conducono il visitatore alla scoperta della passione di Robert Doisneau per la musica. Ecco le immagini…
Una ex stazione a monte della funivia di Plan de Corones a 2.265 metri diventa un museo al cui interno è possibile conoscere, attraverso le fotografie e oggetti, tutti le sfaccettature della montagna

I PIÙ LETTI