I Nirvana, Courtney Love, ma anche i Pearl Jam, i Soundgarden, i Mudhoney: la scena musicale della Seattle di fine secolo rivive negli scatti di Charles Peterson e Michael Lavine, testimoni della controcultura grunge.
Il fotografo turco ha immortalato una visione storica della città di Istanbul ormai dimenticata. Dai suoi numerosi viaggi emerge una ricca esperienza di incontri che ha lasciato un segno e che oggi rivive al Museo di Roma in Trastevere.
Promossa da Fondazione Pianoterra Onlus, la mostra itinerante KENE/Spazio documenta l’esperienza di Keita che in Africa ha avviato un laboratorio con 10 ragazzi per aiutarli a riscattarsi attraverso la fotografia
Carica di storia, e densa di un passato complesso, Matera è una città dalle molte sfumature. Il fotografo Modestino Tozzi ne ha immortalate alcune.
Sono passati 28 anni da quando Luigi Ghirri, fotografo del quotidiano, ci ha lasciati. A ricordarlo nel giorno della sua scomparsa sono oggi Ilaria e Adele, figlie del grande artista.
A Mantova sta per aprire la prima edizione di un esperimento mai tentato prima: una biennale di fotografia dedicata interamente ad autrici donne. Ecco in che modo è strutturato il suo progetto, raccontato dalle sue ideatrici.
Il gruppo Progetto Immagine da anni alla guida del festival di Fotografia Etica a Lodi sbarca alle porte di Milano e recupera una tipica cascina lombarda per accogliere mostre internazionali di fotografia. Tra queste (fino al 23 febbraio) il Premio Internazionale di Fotogiornalismo Andrei Stenin
Dall’inaugurazione dell’International Center of Photography nel Lower East Side alla retrospettiva su Dorothea Lange al MoMA, sono tanti gli eventi newyorkesi dedicati alla fotografia. Ne abbiamo selezionati alcuni.
Ritratti, danze, rituali sciamanici, scene di vita quotidiana nelle maloka, nel cuore della foresta amazzonica. Un corpus di oltre 300 immagini che Claudia Andujar ha scattato nel corso di 50 anni agli Yanomami, il popolo della foresta amazzonica. Ora in mostra alla Fondation Cartier di Parigi.
Mentre si moltiplicano i saggi su postfotografia, postproduzione, new media, postmedia, proponendo analisi e metodi di lettura adeguati al proliferare del medium digitale, ecco un libro che si intitola “Il libro delle immagini”. Ma è totalmente privo di immagini.
Era stato interpellato da una trasmissione radiofonica a commentare i presunti rapporti tra Benetton e le Sardine. Ma la sua uscita - a dir poco - infelice gli è costata per sempre la collaborazione storica con il marchio di moda.
Una fotografa ha deciso di immortalare le lavagne dei professori di matematica americani. Il risultato è una raccolta di numeri e simboli incomprensibili ai più, ma ricchi di poesia.

I PIÙ LETTI