È una rilettura del viaggio nell’aldilà raccontato da Dante nella sua Divina Commedia il nuovo cortometraggio del drammaturgo Massimiliano Finazzer Flory, che in anteprima ci racconta la sua opera
Mentre teatri e luoghi di cultura restano chiusi, i professionisti del settore tentano di continuare a produrre arte. Ma come? Ecco l’esempio del collettivo napoletano Cornelia Performing Arts.
L’artista è stato chiamato a collaborare in maniera continuativa con l’istituzione milanese, secondo una formula inedita in Italia. Ecco come
Prende le mosse dalle “parole intraducibili” lo spettacolo di Teatro Sotterraneo sospeso a causa della pandemia ma portato in scena in maniera diversa grazie a un racconto audiovisivo.
Nonostante il dpcm il Teatro di Roma prosegue le attività: tra residenze e prove. Ecco il programma
Andato in scena nell’ambito del Romaeuropa Festival 2020, lo spettacolo “Là” di Baro d’evel punta profeticamente lo sguardo sul disagio dell’oggi.
Giovanni Anceschi, che ha da poco celebrato l'80esimo anno di vita, torna sulla scena con uno spettacolo futurista e cinetico in cui per la prima volta le sue opere irrompono su un palcoscenico, quello del carcere di Opera.
Lino Guanciale mette in scena per ERT il testo inedito del drammaturgo uruguayano Gabriel Calderón. Una riflessione surreale, ironica e drammatica sulle transitorie apocalissi vissute dal nostro pianeta, calata in un interno famigliare di oggi.
Babilonia Teatri scommette sull'infanzia come detonatore vitale della scena al tempo pandemico.
Uno straordinario ritrovato film di Pina Bausch del 1987, un vecchio assolo di Jone San Martín (ex-Forsythe) e il potente ritratto coreografico di Noé Soulier per Frédéric Tavernini raccontano tutte le difficoltà dei lasciti in danza, la retorica dei maestri e le logiche forse edipiche della trasmissione.
Abbiamo incontrato i direttori artistici della compagnia AiEP Avventure in Elicottero Prodotti, Ariella Vidach e Claudio Prati, per approfondire gli sviluppi della loro ricerca incentrata sulla danza ai tempi della pandemia e del distanziamento sociale.
Mauro Astolfi, Marco Goecke e Marcos Morau, tre autori diversi ma accomunati da una danza densa e precisa, firmano le quattro creazioni che compongono il programma che celebra il venticinquesimo anniversario di Spellbound Contemporary Ballet.

I PIÙ LETTI