Mezzaterra11, Belluno - Christof Zwiener

Mezzaterra11. Una vetrina d’arte a Belluno

È una flat gallery e l’hanno ideata Alessandro Dal Pont e MinJi Kim. È la vetrina di un negozio sfitto del centro di Belluno, ma anche un blog. Un focolaio del contemporaneo in una città ai margini del sistema. Vi raccontiamo Mezzaterra11.
Elmgreen & Dragset, Temporarily Placed, 2002 – Courtesy Sammlung Boros, Berlin

Nessun dorma! A Vienna va in scena l’insonnia

21er Haus, Vienna – fino al 7 giugno 2015. Alla ricerca del sonno perduto. Prendi Proust, non è forse vero che compose parti consistenti della sua “Recherche” standosene a letto? Dunque, la notte! È vasta, variegata e luciferina l’estetologia del binomio insonnia/letto che il curatore Mario Codognato ha affrescato al museo. A pochi giorni dalla chiusura, siamo tornati a darci un’occhiata.
Pino Pipoli - Mostro - veduta della mostra presso Marsèlleria, Milano 2015 - photo Alvaro Caleca - Courtesy the Artist

Pino Pipoli. Oggetti del contendere a Marsèlleria

Marsèlleria, Milano – fino al 5 giugno 2015. I tre piani dello spazio espositivo si trasformano in studio, disimpegno, laboratorio e memorandum per gli oggetti. Pino Pipoli abita la mostra, vivendo tra pesci-gatto, ferri chirurgici, vecchi passaporti, videoinstallazioni e molti, soli ricordi.
Mario Giacomelli, Mario Vespasiani - La quarta dimensione. Recanati 2015

Mario Giacomelli e Mario Vespasiani. Un confronto marchigiano

Idill’io Arte contemporanea, Recanati – fino al 17 giugno 2015. Prosegue il progetto “La quarta dimensione” di Mario Vespasiani. Un dialogo apertosi nel 2008 tra l’artista marchigiano e i grandi dell’arte italiana, che vede nella mostra da Pio Monti l’incontro con Mario Giacomelli, il fotografo dallo straordinario, incisivo e lirico realismo.
Serial Classic – veduta della mostra presso la Fondazione Prada, Milano 2015

Serialità del Classico. Alla nuova Fondazione Prada

Fondazione Prada, Milano – fino al 24 agosto 2015. Anche se il British Museum non avesse concesso determinati prestiti a Salvatore Settis, l’impianto critico del curatore prevale come un gesto performativo. E lo sguardo sull’unicità classica si tramuta nella reiterazione collettiva di stilemi e forme, all’interno dell’esposizione di sessanta opere.
Francisco Goya, El aquelarre, 1797-98

Arte, critica, e cittadinanza. Michele Dantini risponde a Luca Bertolo

Riassunto delle puntante precedenti: Michele Dantini scrive su Artribune alcuni pezzi dedicati alla critica d’arte. Luca Bertolo li legge e risponde con una lettera aperta, che pubblichiamo qualche giorno fa. Dantini raccoglie gli spunti ed ecco la controrisposta. In sintesi: questo è il mondo dell’arte che ci piace, che dibatte, si confronta, riflette e propone.
Camille Norment, Rapture - Biennale di Venezia 2015 - Padiglione Norvegiavideo

Il candore di Camille Norment, tra suoni e macerie. La Norvegia alla 56° Biennale...

Primo di un ciclo di video sulla 56° Biennale di Venezia, realizzati da MAAP in collaborazione con Artribune Television. Un report sul Padiglione Norvegia, che riprende il live dell'artista Camille Norment. Sound art e installazioni, per uno spazio attraversato da tensioni ed armonie
Gavin Kenyon - Lift your head, give me the best side of your face - veduta della mostra presso il Museo Marino Marini, Firenze 2015 - photo Dario Lasagni

L’informe da Sant’Agostino a oggi. Gavin Kenyon a Firenze

Museo Marino Marini, Firenze – fino al 10 giugno 2015. Classe 1980, Gavin Kenyon è un astro nascente della scultura americana. La sua è una riflessione tenace sul tema dell’informe, senza però troncare il dialogo con la tradizione. E la prova al museo toscano è senz’altro degna di nota.

A Venezia il progetto Nation 25. La 25° Nazione più popolata al mondo? È...

DALLA BIENNALE A SALE DOCKS, CON UN NATIONLESS PAVILION Per i nazionalisti, i difensori dei confini e i patrioti con lo spauracchio dello straniero, questa...
Arseny Zhilyaev

Quando la Terra sarà un museo. Parla Arseny Zhilyaev

È in mostra insieme a Mark Dion alla Casa dei Tre Oci di Venezia, poi inaugurerà la sua prima personale italiana alla Galleria Canepaneri di Milano. Lui è Arseny Zhilyaev ed è fissato con il cosmismo. Gli abbiamo chiesto lumi…
Peter Doig, Horse and Rider, 2014

Peter Doig. La pittura a Venezia

Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia – fino al 4 ottobre 2015. Nel chiudere il lungo sodalizio con Angela Vettese, la fondazione veneziana ospita la prima personale italiana di un grande della pittura contemporanea: Peter Doig.
Biennale di Venezia 2015 - Monica Bonvicini, Latent Combustion, 2015

Biennale di Venezia. L’opinione di Pericle Guaglianone

Pregi e difetti del blues terrigno di Okwui Enwezor. In un’analisi di All the world’s Futures che ne prende in esame in particolare la strutturazione allestitiva.

I PIÙ LETTI

require(["mojo/signup-forms/Loader"], function(L) { L.start({"baseUrl":"mc.us10.list-manage.com","uuid":"dac4a3f480ace15f828415bfc","lid":"dc515150dd"}) })