Joan Jonas – Light Time Tales - veduta della mostra presso la Malmö Konsthall, 2015

Joan Jonas. Da Milano alla Svezia

Inaugura oggi 25 settembre, alla Malmö Konsthall e in collaborazione con HangarBicocca, la personale di Joan Jonas. Con il percorso che ha preceduto la vittoria della videoartista newyorkese alla 56. Biennale di Venezia. I due curatori, Andrea Lissoni e Diana Baldon, raccontano la sua prima mostra estesa in Scandinavia.
Kinkaleri - photo Jacopo Jenna

Un corpo per essere. Intervista a Kinkaleri

Body to Be, progetto curatoriale di Kinkaleri, costruisce un palinsesto di interferenze territoriali, discorsive ed estetiche. Un museo d’arte contemporanea, un festival di teatro e una rassegna dedicata alla ricerca musicale ospitano lavori che interrogano la corporeità attraverso la storia della danza e la sfera del performativo. Ne abbiamo parlato con Massimo Conti, Marco Mazzoni e Gina Monaco. Si comincia il 27 settembre con Jerome Bel.
Veduta della Grotta, in un cortile interno di Palazzo Corsini

Appuntamento a Firenze. Tra antico e contemporaneo

La splendida città lambita dall’Arno si prepara ad una ricca stagione di eventi, inaugurata, nel week end appena iniziato, da una serie di appuntamenti che uniscono tradizione e attualità, arte moderna e grandi nomi contemporanei. Ecco qualche spunto per non perdersi.
Rowena Harris – Being both on and within, as I said - veduta della mostra presso The Gallery Apart, Roma 2015 - photo Giorgio Benni

Sulle tracce del corpo. Rowena Harris a Roma

The Gallery Apart, Roma – fino al 30 settembre 2015. Prima personale italiana per l’artista inglese Rowena Harris, che indaga con sensibilità contemporanea la dimensione corporale dello stare al mondo.
Steven Claydon – Analogues, Methods, Monsters, Machines - veduta della mostra presso il CAC, Ginevra 2015

Pensare per oggetti. Steven Claydon a Ginevra

CAC, Ginevra – fino al 22 novembre 2015. Autore di un dadaismo romantico e sperimentale, Steven Claydon è alla sua prima personale svizzera. Un viaggio nei fondamenti della civiltà occidentale attraverso trenta installazioni, sculture, fotografie e dipinti. Ieri l’intervista, oggi la recensione.
George Brecht, Table with Rainbow Leg, Clothes Tree, Little Anarchist Dictionary Chair Event, 1960-1963

Fonderia Battaglia. Una fucina di forme a Milano

A Milano, cinquanta opere di venticinque artisti celebrano le Giornate dedicate alla Regione di Bruxelles-Capitale al Padiglione del Belgio a Expo 2015. Il titolo della mostra, “Forme e Antiforme”, proviene da un lavoro di Boetti, le cui opere saranno presenti insieme a quelle di Fontana, Broodthaers, Stanley Brouwn, David Claerbout e Vu Dan Tan.
Gabriel Lester, MurMure, 2014 - courtesy of Leo Xu Projects, Shanghai

Biennali d’autunno. Mosca

I curatori Bart De Baere, Defne Ayas e Nicolaus Schafhausen presentano “Come vivere insieme? Uno sguardo dal centro della città nel vero cuore dell'isola Eurasia”. La mostra principale della 6. Biennale di Mosca si terrà nel padiglione del VDNKh e durerà dieci giorni. Nonostante i percorsi collaterali nei principali musei moscoviti: dal Garage Museum al Jewish Museum.
Liam Gillick - Four developments and a thought collective - veduta della mostra, Galleria Alfonso Artiaco, Napoli 2015

La materia musicale dell’arte. Liam Gillick a Napoli

Galleria Alfonso Artiaco, Napoli – fino al 24 ottobre 2015. Una elegantissima personale di Liam Gillick e un omaggio a Beuys dialogano negli spazi. Mediante un filo sottile che trasforma in musica l'intero corpus delle opere esposte.
Biennale di Lione 2015 - Céleste Boursier-Mougenot

Biennale di Lione. Per una critica della modernità

La rassegna curata da Ralph Rugoff convince. Con uno svolgimento coerente e ampio del suo tema, "la vita moderna". In tre sedi (più programma collaterale) le istanze politiche e sociali di oggi viste con gli occhi dell'arte.
Marcantonio Lunardi, screenshot da Anthropometry 154855

Un caveat in forma di bit. Marcantonio Lunardi a Pisa

Galleria Passaggi, Pisa – fino al 18 ottobre 2015. Dalla stampa su carta alla realtà aumentata. Un progetto espositivo che espande al massimo grado la gamma delle potenzialità mediali. Svelando al contempo le insidie della cultura tecno-digitale.
Tadeusz Kantor – Rough Drafts

Nello studio di Tadeusz Kantor. Schizzi inediti alla Galleria Foksal

Galleria Foksal, Varsavia – fino al 30 ottobre 2015. Un centinaio di bozze e appunti privati celebrano Tadeusz Kantor, figura di riferimento dall'arte avanguardista polacca. Una vasta selezione di materiale inedito che porta lo spettatore a confronto col processo creativo dell'artista.

Codice Italia Academy, Davide Ferrario. Frammenti da un workshop di Cinema

Maestri ed allievi. Un confronto generazionale che parte dalla tradizione per capire il contemporaneo. Durante la Biennale di Venezia i workshop del Padiglione Italia stanno coinvolgendo tanti studenti delle Accademie di Belle Arti. Per la sezione cinema e video era il regista Davide Ferrario a guidare gli allievi...

I PIÙ LETTI