Museo Madre - FamigliaMadre#2 - bambino dipinge

Metti un sabato al museo con mamma e papà. La didattica al Madre di...

I bambini e l’arte contemporanea. Un rapporto tutto da costruire. La capiscono davvero? Qual è il miglior approccio per guidarli alla scoperta di una mostra? Quali parole usare e come dirle? Ce lo spiegano il direttore del Madre di Napoli, Andrea Viliani, gli operatori museali e naturalmente le voci dei bambini. Abbiamo visitato assieme a loro la mostra dedicata a Lucio Amelio.
Franco Guerzoni, Archeologie senza restauro, 2014

Grotte e affreschi. Franco Guerzoni al MAMbo di Bologna

MAMbo, Bologna – fino al 19 aprile 2015. Dentro le superfici pittoriche di Franco Guerzoni. Per una mostra che completa la ricognizione dell’opera del modenese, dopo la mostra alla Triennale di Milano.
Jorinde Voigt, 4 Anker. Beobachtungen im Jetzt III, 2015 - © the artist; Courtesy, Lisson Gallery, London

Mindmodels. Intervista a Jorinde Voigt

L’artista tedesca, dopo aver inaugurato la sua prima personale milanese alla Lisson Gallery, svela da dove nasce la sua apodittica rigorosità. Rivelando non solo i programmi futuri, ma anche un’attitudine propulsiva alla sperimentazione.
Flavio De Marco, Paesaggio, 2014, pastello su carta, cm 21x29,7

A Bologna, la nuova natura di Flavio de Marco

Studio G7, Bologna – fino al 21 marzo 2015. Il pittore salentino torna ancora a Bologna per una nuova personale. Portando la sua interpretazione del paesaggio contemporaneo.
Katarzyna Józefowicz, Dywan, 1997–2000 (dettaglio)

Elogio alla pazienza. Le fragilissime sculture di Katarzyna Józefowicz a Varsavia

Castello Ujazdowski, Varsavia - fino al 29 marzo 2015. Metri e metri di frammenti di carta assemblati, incastrati, incollati con minuzia benedettina. In Polonia è in mostra Katarzyna Józefowicz, scultrice dalla profonda abilità (e meticolosità) tecnica. Un evento che arriva dopo anni di lavoro, dedizione e umiltà. Se è vero che il tempo, in fondo, è gentiluomo...
Nero - Love and Loneliness - veduta della mostra presso Artcore, Bari 2015

Faenza incontra la Corea del Sud. Nelle ceramiche di Alessandro Neretti

Artcore, Bari – fino al 28 febbraio 2015. Faenza e Corea del Sud unite in ceramiche scultoree che miscelano primo Novecento e attualità più stretta. In un allestimento essenziale, per la nuova serie di opere di Alessandro Neretti.
Deborah Ligorio, [the Eponym] Accessories in Algorithmic Gardens, 2015, workshop at Francesca Minini, Milan. Photo by Maria Zanchi

Deborah Ligorio a Milano. ovvero quello che resta dell’identità

Galleria Francesca Minini, Milano – fino al 15 febbraio 2015. Deborah Ligorio espone da Francesca Minini le sue ultime riflessioni sulla nostra presenza nel mondo. Fra tracce inquinanti e sicurezza in Rete.
Iginio De Luca, Autofocus, 2006 - still da video

Abitare il corpo per resuscitare le emozioni. Iginio De Luca a Roma

Galleria Gallerati, Roma – fino al 23 febbraio 2015. Iginio De Luca espone una serie di opere per concludere un ciclo. E lo fa ricordando la morte dei suoi genitori, e trasformandosi nel padre.
Roberto Andò e Marco Betta - Il quadro nero-ovvero La Vucciria, il grande silenzio palermitano - photo Lia Pasqualino

Musica e arti visive. Con Andrea Camilleri a Palermo e Michelangelo Lupone a Roma

Due eventi importanti hanno coniugato musica contemporanea con le arti visive. È successo a Palermo e a Roma, fra il Teatro Massimo e la GNAM.
Teodoro Lupo - The Curious Case of Benjamin Button (sesto racconto) – veduta della mostra presso Plus_P-The Small, Milano 2015

Teodoro Lupo. Il caso è sempre curioso

Plus_P, Milano – fino al 28 febbraio 2015. In locali spogli, ipogei e quasi “rupestri”, il fotografo-artista trevigiano dissemina le pareti di indizi. Prove fotografiche e diapositive da un mondo simile a quello di ogni giorno, ma che cresce capovolto. Con il cielo che fiorisce sulla strada.
Şakir Gökçebağ, Horozon - Galerist, Istanbul 2015

Dopo il senso comune. Sakir Gökçebag a Istanbul

Galerist, Istanbul – fino al 14 febbraio 2015. Con “Think Tank” Şakir Gökçebağ torna negli spazi della galleria turca. Per proporre una nuova vivacità plastica che fa i conti con la scultura. E con quello che scultura non è.
Robert Pettena – Noble Explosion - veduta della mostra presso la Galleria Civica, Modena 2015

Una mostra esplosiva. Robert Pettena a Modena

Galleria Civica, Modena – fino al 1° marzo 2015. Non poteva esserci mostra migliore per un’occasione così funesta. Robert Pettena, alla Palazzina dei Giardini, racconta della strutturale ambiguità dell’Italia. Mentre proprio quella sede della Galleria Civica viene dirottata a Museo dell’aceto balsamico. Con le dimissioni del direttore Marco Pierini.

I PIÙ LETTI