Art Basel Miami Beach 2021. Gallerie e anticipazioni sulla prossima edizione della fiera

L’avamposto statunitense del colosso fieristico svizzero torna dopo un anno di stop a causa della pandemia. Oltre 250 le gallerie partecipanti, tra cui diverse presenze italiane

Art Basel in Miami Beach 2015 © Art Basel
Art Basel in Miami Beach 2015 © Art Basel

La sua ultima edizione, poco prima dell’inizio della pandemia, si è svolta nel 2019, e fece tanto parlare di sé per la famosa “banana” – dal titolo Comedian – che Maurizio Cattelan presentò allo stand della galleria Perrotin. Dopo un anno di stop, torna in presenza Art Basel Miami Beach, dal 2 al 4 dicembre negli spazi del Miami Beach Convention Center. Il colosso fieristico svizzero torna così con una nuova rassegna a distanza di pochi mesi dall’edizione di Basilea, svoltasi lo scorso settembre. La fiera di dicembre vedrà la partecipazione di 254 gallerie (per 43 di queste sarà il debutto al Art Basel Miami Beach) provenienti da 36 paesi. Oltre alla fiera in presenza, sarà disponibile una piattaforma virtuale, Art Basel Live; per agevolare invece le gallerie che non riusciranno a essere presenti, la fiera offre la possibilità di partecipare con uno stand “satellite”, gestito da un rappresentante di Art Basel, o di riunirsi in stand congiunti, ovvero condivisi tra diverse gallerie.

ART BASEL MIAMI BEACH 2021

La sezione principale della fiera, Galleries, presenta 186 espositori, la cui offerta spazia dalla pittura alla scultura, dai disegni alle installazioni, dalla fotografia alle opere digitali. Positions è la sezione dedicata agli artisti emergenti: qui 19 gallerie proporranno un progetto espositivo che vedrà protagonista un solo artista, come la Afriart Gallery, che presenterà quattro dipinti dell’artista Sungi Mlengeya sulla vita di quattro donne nere dell’Africa orientale e le loro opinioni sulla femminilità. Un format espositivo differente è quello della sezione Nova, in cui 25 gallerie presenteranno nuovi lavori di massimo tre artisti; mentre Survey è un focus su opere realizzate prima del 2000. Editions è la sezione dedicata alle stampe d’arte, mentre di Kabinett e Meridians (nuova sezione introdotta nel 2019 dedicata a opere monumentali, installazioni e performance, in un certo senso molto simile a Unlimited, la celebre e anche fortunata piattaforma pensata dall’edizione svizzera di Art Basel per i progetti di grandi dimensioni) saranno annunciati protagonisti e programmi nelle prossime settimane.

LE GALLERIE ITALIANE AD ART BASEL MIAMI BEACH 2021

Anche questa edizione di Art Basel Miami Beach sarà contraddistinta dalla presenza di diverse gallerie italiane: Galleria Continua, Massimo De Carlo, Mazzoleni, Victoria Miro, Galleria Lorcan O’Neill, Tornabuoni Arte, Paci contemporary. Qui è possibile consultare l’elenco completo delle gallerie partecipanti. 

– Desirée Maida

Miami Beach // dal 2 a 4 dicembre 2021
Art Basel Miami Beach
Miami Beach Convention Center
www.artbasel.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.