"Spool", termine inglese che sta per “avvolgere”. E che in gergo cinematografico indica la classica “bobina”, quantità esatta di pellicola contenente un film. E allora pensi subito al rumore del proiettore e a quel quadrato di luce che invera...
Quando pensiamo a un documentario, comunemente pensiamo ai film trasmessi su canali come Discovery Channel o History Channel. In realtà il documentario è un campo molto più variegato e fatto di progetti di più ampio respiro. Lo ha raccontato il Berlin Documentary Forum.
“Non siamo in guerra, difendiamo la democrazia”. “Non siamo in guerra, c’è la crisi”. Repubblicani e democratici uniti nella mistificazione della realtà. Mentre al cinema la guerra c’era e c’è eccome. Da “Il cacciatore” a “Restrepo”, 35 anni di inferno sul grande schermo.
Beh, se nel cast hai Jessica Lange sei già a metà dell'opera; e se non tutto, almeno buona parte del resto passa in secondo piano. Una sagra di cliché, American Horror Story, approdata con discreto successo su Sky Italia dal mese di novembre 2011.
Dopo quarant’anni di vagabondaggio, E. F. Bloodworth torna a casa, in una sperduta provincia tra le montagne del Tennessee. Così comincia il primo film di Shane Dax Taylor, non distribuito in Italia e perciò degno di finire nella rubrica L.I.P. di Giulia Pezzoli.
Romanzo di Don DeLillo, film di David Cronenberg. Sono sufficienti questi due dati per configurare un appuntamento che merita di essere osservato. Specie se “Cosmopolis” riesce a parlare dell’attualità in maniera così puntuale.
Chi, come noi, si interessa all’artista “apparso alla Madonna”, quello “con i piedi fermamente poggiati sulle nuvole”, non può mancare a questo gustoso appuntamento romano di inizio estate. Per dirla (nuovamente) con Flaiano, “con un artista così personale, irritante,...
Il film più lungo della storia è Tristanoil. Life Destroyers di Nanni Balestrini, presentato in questi giorni a Documenta (13) – e di cui Artribune vi mostra in anteprima una demo. Il loop (che non deve ripetere nessuna delle...
Dal 31 maggio al 5 giugno si sono alternati documentari, lungo, medio e cortometraggi all’insegna del pensiero ecologico diffuso. Dallo scioglimento dei ghiacci al riscaldamento globale, dalla deforestazione allo sfruttamento animale negli allevamenti intensivi, il festival CinemAmbiente si è chiuso con l’assegnazione dei premi e riconoscimenti. Rigorosamente verdi seppur tintinnanti. E c’è ancora tempo fino al 13 giugno per le repliche.
La fabbrica dismessa di zona Regio Parco a Torino si trasforma per due mesi in un polo culturale in cui vedere mostre, assistere a proiezioni di film, concerti, spettacoli, letture. Realizzato coinvolgendo le realtà che operano sul territorio. Come Il Piccolo Cinema dei gemelli De Serio.
Storia come Natura. Gli anni '70 e Carlo Zauli a cura di Christian Caliandro cap I - Intro. Non la solita storia relatori: Antonio Scurati, Massimiliano Panari modera: Christian Caliandro Milano, 16 maggio 2012 Galleria Bianconi, Milano Promosso da Museo Carlo Zauli e Galleria Bianconi,...
L’Italia è la patria dei festival? Vero, quindi perché non lanciarne un altro? Nasce a Roma una rassegna tutta dedicata alla pratica del mash up. Quattro giorni all’Acquario Romano, fra cinema, musica, arte contemporanea. In questa intervista, raccontano il come e il perché le due direttrici, Mariangela Matarozzo e Alessandra Lo Russo.

I PIÙ LETTI