Prime impressioni da MIA Fair Milano: scettici smentiti, ma ora più...

Se bisogna dirla tutta, negli ultimi mesi, c’è stato un gran parlare, un bisbigliare sottovoce, all’interno del piccolo mondo della fotografia italiana. Perché MIA...

Fotografie da ascoltare in cuffia, fotografie a scatola chiusa. Altre spigolature...

Cosa aspettarsi dalla prima volta della prima fiera italiana dedicata alla fotografia e alla videoarte? Nomi celeberrimi come Andres Serrano, Francesca Woodman, Arnulf Rainer,...

È tutta MIA ed è su Artribune in 32 scatti. Megagallery...

Galleristi, fotografi, stand e corridoio. E' appena nata e sembra già grandicella, MIA. La fiera milanese allestita negli spazi di Superstudiopiù e dedicata esclusivamente...

Antiquariato e arte moderna in crisi? A guardare le fiere, proprio...

C’era una volta TEFAF. Niente paura, la fiera-monstre dedicata ad antiquariato e arte moderna esiste ancora, eccome. Ma che detenga senza timore lo scettro di incontrastata fiera del settore, ecco, non è più così scontato. Perché sono in molti a farle una concorrenza spietata. E anche Frieze…

Italia. Unità in multicolor

Alla Triennale di Milano, fino al 5 giugno, con il fotografo Giovanni Chiaramonte scopriamo chi sono i protagonisti della nuova unità d’Italia. I nuovi mille, che hanno volti, usi, religioni diverse.

La quinta fiera di Milano prova a partire. È MIA

Sarà una questione da affrontare presto, quella della proliferazione di piccole fiere a Milano. Che, tranne in un caso, e a differenza di tutte le altre città del mondo, si svolgono in weekend differenti da quella che dovrebbe essere la main fair, ossia MiArt. Questa volta le luci della ribalta sono tutte per MIA, alla sua prima edizione. Ne avevamo parlato con l’organizzatore, Fabio Castelli. Ora abbiamo sentito altri due personaggi, provenienti dall’ambito museale e galleristico. E che di fotografia si occupano, ovviamente.

Ancora fotografia, al quadrato. Europea, ma anche italiana

Reggio Emilia apre le porte ai fotografi: mostre ovunque sotto il segno del tricolore, perché la bandiera lì è nata. Tra professionisti che guidano la rassegna, giovani artisti e i bambini alle prese con una macchina fotografica, la sesta edizione di Fotografia Europea tira le fila degli italici scatti.

Banksy, dalle bombolette alla cinepresa. Lo street artist più famoso al...

Un’icona senza volto. Anonimo, eppure celeberrimo. Nessuno pare averlo mai visto, Banksy. Dovrebbe avere all’incirca 35 anni, nato probabilmente a Bristol. E qui si...

Money & Clicks

Denis Curti, insieme a Sara Dolfi Agostini, firma un libro che diventa, fino al 28 maggio, una mostra allo Spazio Testoni di Bologna. Un processo inverso per spiegare un mercato complesso: la fotografia. E il suo collezionismo.

Un mare di libri, e anche di fotografie. Al via la...

Momento d’oro per il fotogiornalismo? Mentre Roma apre le porte del Museo di Roma in Trastevere al World Press Photo – si veda articolo...

World ex-Press-ion Photo. Il meglio del fotoreportage

Da 54 anni, la World Press Photo Foundation riconosce al fotoreporter, in una competizione internazionale, il ruolo di assoluto protagonista della comunicazione giornalistica. La selezione delle immagini premiate è raccolta fino al 22 maggio al Museo di Roma in Trastevere. Tappa di un itinerario che conduce l’esposizione in tutto il mondo, meta di centinaia di migliaia di persone. Un evento da non perdere, un appuntamento con ogni tangibile testimonianza del nostro tempo.

Fotografia tricolore

Verde, bianco e rosso, naturalmente. A Reggio Emilia, dove venerdì inaugura la sesta edizione della rassegna “Fotografia Europea”, dedicata all'Italia e alla bandiera che nella città emiliana è nata. Ne abbiamo parlato in anteprima con il curatore, che anche per quest'anno è Elio Grazioli.

I PIÙ LETTI