La Capra Lichenia di Stefano Ogliari Badessi. L’enorme scultura nei boschi sopra Cortina

SOB (Stefano Ogliari Badessi) ha inaugurato lo scorso 12 settembre 2021 una grande opera di arte pubblica dopo oltre un mese di lavoro. Scopriamo che significato ha questa gigantesca capra piazzata in un alpeggio nelle Dolomiti

La grande Capra di Stefano Ogliari Badessi a Cortina
La grande Capra di Stefano Ogliari Badessi a Cortina

Stefano Ogliari Badessi lo avevamo lasciato qualche mese fa in Laguna, a Venezia, precisamente all’Isola di Certosa. Lì aveva realizzato uno workshop con giovanissimi e proposto due sculture semoventi (come spesso fa) capaci di aggirarsi come occhi attenti tra le acque attorno attorno a Venezia. Finito quel progetto assieme a Swatch e alla Guggenheim, Stefano ha preso il suo van (dove ha dormito ogni notte) e si è trasferito per oltre un mese in un alpeggio delle Dolomiti. Lì ha iniziato, pressoché da solo, a realizzare la sua nuova opera. Il risultato finale è stato svelato ai partecipanti dell’evento Genesis, un nuovissimo format di rassegna gastronomica fortemente legata alla natura, organizzata da Ludovica Rubbini e Riccardo Gaspari ristorante SanBrite, attualmente il migliore di Cortina, e sovvenzionata da Fideuram. 

STEFANO OGLIARI BADESSI A GENESIS A CORTINA

Genesis, alla sua edizione numero zero, ha deciso di affrontare le tematiche cruciali del momento (riconnessione con la natura, pervasività delle tecnologie, rapporto tra uomo e paesaggio…) non limitandosi solo alla cucina ma affiancandola con altre attività: foraging, trekking, workshop, didattica e anche arte. Quest’ultima parte è stata affidata appunto all’artista cremasco S.O.B. (Crema, 1984) che ha pensato ad una scultura pubblica, visibile a chiunque passeggi in questi boschi alle pendici del Monte Cristallo, capace di resistere nel tempo ma di mutare nel tempo. Un grande omaggio all’accuratezza con cui vengono gestiti questi boschi (naturali, certo, ma frutto di un profondo, costante, quotidiano intervento umano) di proprietà dell’antico istituto di proprietà collettive delle Regole d’Ampezzo e un grande omaggio anche all’arte dell’allevamento (della vacca, sì, ma non di rado anche della capra) che rende ricche di eccellenze queste valli. In questa video intervista S.O.B. ci racconta come è nata l’idea della Capra Lichenia, questo il titolo dell’opera, e come è stata realizzata proprio nella radura che ha ospitato l’accampamento dove i partecipanti di Genesis hanno passato la notte. 

– Massimiliano Tonelli

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Massimiliano Tonelli
È laureato in Scienze della Comunicazione all’Università di Siena. Dal 1999 al 2011 è stato direttore della piattaforma editoriale cartacea e web Exibart. Direttore editoriale del Gambero Rosso dal 2012 al 2021. Ha moderato e preso parte come relatore a numerosi convegni e seminari; ha tenuto docenze presso centri di formazione superiore tra i quali l’Istituto Europeo di Design, l'Università di Tor Vergata, l'Università Luiss, l’Università La Sapienza di Roma ed è professore a contratto allo IULM di Milano. Ha collaborato con numerose testate tra cui Radio24-Il Sole24 Ore, Time Out, Formiche. Suoi testi sono apparsi in diversi cataloghi d’arte contemporanea e saggi di urbanistica e territorio. È stato giurato in svariati concorsi di arte, architettura, design. Attualmente dirige i contenuti di Artribune.