Torna a Roma Angelo Mai Italia Tropici. Due giorni fitti di performance, danza e...

Tre differenti sperimentatori di atti corporei e coreografici intersecano la loro indagine in un laboratorio unico e condiviso, che è occasione di incontro e...
Natália Trejbalová, 32 min. RELAX (How to build an arcipelago) . 2, videoproiezione,audio di Matteo Nobile, 2015

Quando le noci di cocco uccidono più degli squali. Natália Trejbalová a Bologna

Localedue, Bologna – fino al 14 febbraio 2015. Un surreale equilibrio tra fatti e fotografie stock. Per un fenomeno che è proliferato su siti e blog, fino a trovare applicazione nel mondo con la costruzione dell’arcipelago artificiale Palm Jumeirah, nel Golfo Persico. E ora Natália Trejbalová, in occasione della sua prima personale italiana, ci costruisce una mostra.
John Knuth - Powerplant – veduta della mostra presso la Brand New Gallery, Milano 2015

Knuth & Wilson. Ovvero l’arte Usa da Los Angeles e Honolulu

Brand New Gallery, Milano – fino al 21 febbraio 2015. Due artisti statunitensi allestiscono un dialogo dispari nel capoluogo lombardo. Negli spazi d’ingresso, la matericità svanente delle superfici trova rimandi sotterranei con i paesaggi caleidoscopici allestiti alle pareti della seconda galleria.
Adelita Husni-Bey, Politici Politicians dalla serie from the series Agency-giochi di potere Agency power games 2014 C-print 110 x 146,67 cm Courtesy of the artist and Laveronica arte contemporanea

I giochi di potere di Adelita Husni-Bey. A Laveronica di Modica

Galleria Laveronica, Modica – fino al 28 marzo 2015. Giornalisti, politici, lavoratori, attivisti e banchieri. Ogni categoria interpretata da un gruppo di studenti. Un gioco di ruolo inscenato al Maxxi e diventato una mostra in Sicilia.
Courtesy of the artist and mc2gallery Milano ©Jacob-Aue-Sobol

Il filtro della pelle, tra la fotocamera e il mondo. Sobol in mostra a...

mc2gallery, Milano – fino al 20 febbraio 2015. Nel capoluogo lombardo sono in mostra i bianco e nero di Jacob Aue Sobol. Un racconto dei suoi viaggi e dei suoi incontri attraverso la poesia del corpo.
Matteo Fato - (SECRéTA) - veduta della mostra presso TRA, Treviso 2015 - mostra aperta

Matteo Fato a Treviso. Per una mostra secreta e segreta

Ca’ dei Ricchi, Treviso – fino all’8 marzo 2015. Una mostra a scomparsa, quella che Matteo Fato ha pensato per il centro culturale trevigiano. Una stratificazione abissale di scatole e significati nascosti in altre scatole.
Daniel Spoerri, Tableau Piege, tecnica mista su tavola, 70 x 70 cm

Anticipo dell’Expo gastronomica? A Brescia il cibo protagonista nell’arte di quattro secoli: ecco la...

Brescia gioca d'anticipo su Milano e il tema dell'Expo, Nutrire il Pianeta, diventa l'occasione per una mostra tematica quale Il cibo nell'arte, di recente inaugurata a Palazzo Martinengo.

Bologna chiama Berlino. I Macrocosmi al Cubo

Cubo, Bologna – fino al 7 aprile 2015. L’avrete vista durante il party targato Unipol-Artribune durante Artefiera. Parliamo della mostra “Macrocosmi. Ordnungen anderer Art, Organismi fuori centro”. E qui ne riparliamo.
A Constructed World - A Dangerous Critical Present - veduta della mostra presso Villa Croce, Genova 2015

Prendi il Moderno e rendilo Contemporaneo. A Constructed World a Genova

Villa Croce, Genova – fino all’8 febbraio 2015. Il riassunto di oltre un ventennio di produzione, un pugno di stanze sovraffollate di richiami a un passato che diventa contemporaneo. Il duo australiano al museo ligure.
Fernando De Filippi in versione Lenin

Fernando De Filippi, o forse è Lenin? La rivoluzione privata a Milano

Fondazione Mudima, Milano - fino al 6 febbraio 2015. Sono lavori realizzati tra gli Anni Sessanta e Settanta quelli esposti in “La rivoluzione privata 2” di Fernando De Filippi. Tra arte concettuale, performance e arte pubblica, due cicli di opere delineano i pensieri di quarant’anni fa. Che non sembrano poi così lontani.
Giuseppe Spagnulo, Rosa dei venti, 2012 - terracotta ingobbiata, ossido di ferro e ossido di rame

La terra cotta di Giuseppe Spagnulo. In mostra a Verona

Galleria dello Scudo, Verona – fino al 31 marzo 2015. Il tornio e la fucina, strumenti e luogo ideale per lavorare il fango. Leoncillo, Fontana, Burri e Arturo Martini sono alcuni dei compagni di strada di Giuseppe Spagnulo. Artista e artigiano.

Giulia Cenci. Una promessa a Milano

Tile Project Space, Milano – fino al 31 gennaio 2015. Nello spazio di viale Misurata, una giovanissima artista toscana dispone oggetti consunti e forme di scarto d’uso quotidiano. Che richiamano, nella neutralità della loro forma cromatica, la digressione prodotta dagli indizi implacabili del tempo.

I PIÙ LETTI