Adelina von Fürstenberg

Biennale di Venezia. Il padiglione dell’Armenia spiegato da Adelina von Fürstenberg

Il curatore e commissario Adelina Cüberyan von Fürstenberg rivela in anteprima la scelta del percorso d’arte contemporanea che si potrà osservare alla Biennale di Venezia 2015. Anno, fra l’altro, della commemorazione del centenario del Genocidio. Un gesto di ricongiungimento fra l’Armenia e la sua diaspora.
Kenneth Noland, Call, 1973, particolare

La Cardi Gallery diventa un museo. Per raccontare Kenneth Noland

Cardi Gallery, Milano – fino all’11 aprile 2015. Dieci opere raccontano Kenneth Noland, caposcuola del Color Field Painting, alla sua prima personale milanese. Un percorso alla ricerca degli elementi più puri della pratica pittorica, per rimediare all’oblio dell’anti-Pollock.
Traslochi Emotivi, Hotel Splendor - photo courtesy Alberto Messina

Non ero preparato a sognare. Federico Luger racconta Traslochi Emotivi

Racconto d’autore della performance-happening-film intitolata "Hotel Splendor, Un Hotel con l’H Maiuscola". È infatti l’artista-gallerista Federico Luger che scrive a proposito dell’evento che ha avuto luogo al Grand Hotel et de Milan sabato 31 gennaio. Protagonista, il collettivo Traslochi Emotivi.
video

Ettore Majorana e la volontà di sparizione. L’omaggio di Valentina Vetturi

Ettore Majorana non è morto suicida: la notizia è esplosa come una bomba, ma siamo davvero di fronte alla verità? L'omaggio di un'artsta a un genio della fisica. Che era anche un appassionato di scacchi. Per la prima volta sul web un estratto dal video
Andrea Bowers, la raza y la causa (excerpts from the archive of carlos montes), 2015, 291 political posters, photographic archival inkjet prints, decorative paper, papel picado, stickers and push pins, 56 x 43 cm

I chicanos di Andrea Bowers. In mostra da Kaufmann Repetto

Galleria Kaufmann Repetto, Milano – fino al 28 febbraio 2015. L’artista americana Andrea Bowers porta in galleria la contestazione pasionaria nata al di fuori di qualsiasi muro o impedimento. Eppure l’intera personale si dirama forte e coesa come un manifesto, a tratti simbolico, a tratti evocativo.
Frank Stella, Untitled, 2010, Gold, Edition of 5, The Gallery Mourmans

Apre al Vitraria Glass +A Museum di Venezia la mostra Precious. In anteprima le...

Forte della propria tradizione nell'arredo e nel disegno industriale, in Italia il design viene spesso e volentieri identificato con una sua branca specifica, quella...
Shaun Gladwell, Bmx Channel - courtesy Studio la Città, Verona - photo Michele Alberto Sereni

Masuyama e Gladwell: due visioni di sublime contemporaneo a Verona

Studio la Città, Verona – fino al 12 febbraio 2015. Ultimi giorni per vedere l’ipnotico “Bmx Channel” di Shaun Gladwell e la grande retrospettiva di Hiroyuki Masuyama, con le vedute d’après Turner e Friedrich, le panoramiche aeree e altri scenari naturali.
Michele Zaza, Anamnesi,1975-76 - Courtesy Galerie Bouche, Parigi

Lacrimogeni al Comune. Michele Zaza in mostra alla GNAM di Roma

Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma – fino al 15 febbraio 2015. Ultimi giorni per visitare la mostra di Michele Zaza alla GNAM di Roma. 24 lavori, tra fotografie, dipinti, progetti e installazioni. Per la prima volta in Italia, l’esposizione comprende anche uno dei video che Zaza inizia a produrre dal 1985.
Navid Nuur, Untitled (Study), 2006-14 – courtesy ZERO..., Milano

Navid Nuur. A Milano dall’Iran, via Olanda

Galleria Zero…, Milano – fino al 7 febbraio 2015. L’artista iraniano David Nuur sbarca nel capoluogo lombardo. Fra interventi a parete, sapone, barattoli, lastre di vetro, fotografie, bruciature di fiammiferi, acrilico e gesso su tela, la sua potenzialità scultorea si manifesta dando vita a uno spazio percettivo.
Enzo Cucchi e Laboratorio Saccardi - Cagliari - veduta della mostra presso la GAM, Palermo 2014

Enzo Cucchi & Laboratorio Saccardi. Il gioco sacro della bad painting

Galleria d’Arte Moderna, Palermo – fino al 15 febbraio 2015. Un grande maestro e un giovane duo: Enzo Cucchi e il Laboratorio Saccardi insieme per un progetto comune. Il sacro e il profano, la storia dell’arte e la “cattiva pittura”, il passato e il presente: un pastiche ludico, che diverte ma non convince…

Torna a Roma Angelo Mai Italia Tropici. Due giorni fitti di performance, danza e...

Tre differenti sperimentatori di atti corporei e coreografici intersecano la loro indagine in un laboratorio unico e condiviso, che è occasione di incontro e...
Natália Trejbalová, 32 min. RELAX (How to build an arcipelago) . 2, videoproiezione,audio di Matteo Nobile, 2015

Quando le noci di cocco uccidono più degli squali. Natália Trejbalová a Bologna

Localedue, Bologna – fino al 14 febbraio 2015. Un surreale equilibrio tra fatti e fotografie stock. Per un fenomeno che è proliferato su siti e blog, fino a trovare applicazione nel mondo con la costruzione dell’arcipelago artificiale Palm Jumeirah, nel Golfo Persico. E ora Natália Trejbalová, in occasione della sua prima personale italiana, ci costruisce una mostra.

I PIÙ LETTI