Takashi Murakami (1962) è uno degli artisti contemporanei più conosciuti al mondo. I suoi inconfondibili personaggi non compaiono soltanto nei musei, ma da sempre anche su vestiti, oggetti e gadget di ogni tipo. Ultima in ordine di tempo è la collaborazione con il marchio di acque minerali Perrier, per cui Murakami ha realizzato un packaging in edizione limitata.
Quando la Perrier mi ha chiamato, mi sono sentito estremamente fortunato di avere questa opportunità di collaborazione con un brand che può vantare una così lunga storia”, spiega l’artista in questo video, in cui racconta anche alcuni aneddoti legati alla sua vita personale: “la Perrier evoca tantissime associazioni positive nella mia mente. Per esempio, quando avevo 32 anni e mi ero appena trasferito a New York bevevo spesso la Perrier. E anche prima ancora, c’è un altro ricordo importante: riguarda il mio primo appuntamento romantico, a 18 anni, con una ragazza più grande di me di due anni. Andammo in un locale a Ginza e io ordinai una bottiglia di Perrier pensando che fosse un alcolico. Mi ricordo tutto molto chiaramente – specialmente la confusione che mi assalì quando mi resi conto che, anche avendo bevuto diversi bicchieri, non sentivo alcun effetto dell’alcol!”.

Dati correlati
AutoreTakashi Murakami
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.