Il Serrone della Villa Reale di Monza

La Biennale Giovani Monza annuncia i vincitori. E intanto la mappa italiana dei premi...

Decretate le opere vincitrici della Biennale Giovani Monza, che premia artisti provenienti dalle più importanti accademie italiane selezionati dai propri docenti. E il catalogo della mostra è a cura di Artribune.
Pino Pascali, Gruppo di Attrezzi agricoli, 1968. Galleria Nazionale, Roma

Mille e un Pascali. A Venezia

Palazzo Cavanis, Venezia – fino al 24 novembre 2019. La storia artistica di Pino Pascali rivive nella mostra lagunare. Tra fotografia e pratica performativa.
Eddie Peake, A Group Of Lovers, 2018. Galleria Lorcan O'Neill, Roma

I volti e la maschera di Eddie Peake. A Roma

Galleria Lorcan O’Neill, Roma ‒ fino al 10 novembre 2018. I lavori pittorici di Eddie Peake concentrano l’attenzione sul volto. E sul suo “doppio”, la maschera.
L'Arena di Verona - photo Antonella Anti

La cultura a Verona e i meriti di Vittorio Sgarbi

Questo è il weekend di ArtVerona, quando tutte le energie dell’arte contemporanea si concentrano in città. Allora è questa anche l’occasione giusta per fare il punto sulla vocazione turistica e culturale del centro scaligero.

Italiani in trasferta. Seoul, Valerio Rocco Orlando rappresenta l’Italia al World Cultures 2014. Dialoghi sull’arte davanti a...

Da Milano a Seoul. Un viaggio che diventa un percorso, un progetto, un’indagine sociale e concettuale. Valerio Rocco Orlando, sfruttando una International Artist Fellowship promossa...
Masbedo, Hypervisuality, Palazzo Dugnani, Milano, 2019video

Ipervisualità. Sei opere di videoarte in un palazzo storico a Milano

Tra le sale maestose di Palazzo Dugnani, impreziosite dagli affreschi di Giovanni Battista Tiepolo, una sequenza di sei video di quattro artisti. Le opere arrivano a Milano grazie a una collaborazione tra la Collezione Wemhöner, una delle più importanti della Germania, e il Comune di Milano. In questo video, il report e le interviste.
Bernard Frize, Feux et Lacs n°5, 2016, acrilico e resina su tela

L’universo di Bernard Frize. A Firenze

Galleria Gentili, Firenze – fino all’11 marzo 2017. Va in scena la prima mostra personale fiorentina dell’artista francese Bernard Frize. Tra linee precise, cromie vibranti e lucide superfici.
Stefano Spera, GAP, acrolito, 2018, photo Cosimo Filippini 2018

Due artisti, uno studio. Stefano Spera e Giuseppe Buffoli a Monza

Villa Contemporanea, Monza ‒ fino al 1° dicembre 2018. Il dialogo visivo tra Stefano Spera e Giuseppe Buffoli è al centro della mostra nella galleria di Monica Villa.
Giuseppe Penone nel suo studio a Torino, novembre 2016

Matrici ed equivalenze. Giuseppe Penone a Roma

“Matrice” ed “Equivalenze” sono le due personali di Giuseppe Penone che hanno aperto i battenti nella Capitale. La prima ripercorre il fenomeno-Penone con opere dagli Anni Settanta a oggi, nella sede del marchio Fendi. “Equivalenze”, allestita da Gagosian, riunisce nuovi lavori che riprendono tematiche filosofiche e materiali cari all'artista.
Women’s History Mural, Jann Haworth & Liberty Blake. Credit photo Stefano Mascolo. Courtesy of Zazà ramen noodle bar & restaurant

Il ristorante Zazà Ramen a Milano presenta l’opera di Jann Haworth. L’intervista a Brendan...

Women’s History Mural è il nuovo progetto di Jann Haworth per il ristorante milanese Zazà Ramen. L’intervista allo chef collezionista titolare del locale Brendan Becht
Mei Ziqian. Block Party. Exhibition view at Studio di Architettura LIXI, Cagliari 2017

La metafora del cantiere secondo Mei Ziqian. A Cagliari

Studio di Architettura LIXI, Cagliari – fino al 28 aprile 2017. È l’architettura al centro dell’indagine artistica di Mei Ziqian. Nello specifico, il cantiere edilizio come luogo di relazione e scambio. Ma anche come metafora del tessuto sociale.
Kensuke Koike, Fortress, 2013

Una campanella ci salverà. Kensuke Koike a Milano

Galleria Ciocca, Milano – fino al 1° aprile 2016. L’artista giapponese è in mostra con una serie di immagini che esorcizzano la staticità delle fotografie. Il titolo della rassegna, “Saved by the bell”, prende ispirazione da un detto inglese che evoca un rituale antico: legare al corpo del defunto una campanella, per scacciare la paura di essere sepolti vivi.

I PIÙ LETTI