Nasce PhotoMonaco. Il Principato di Monaco ora ha la sua fiera dedicata alla fotografia

Inaugurerà ad aprile PhotoMonaco, la prima fiera d’arte del principato di Monaco che punta sulla fotografia e su giovani gallerie internazionali…

Montecarlo
Montecarlo

È una delle mete glamour per eccellenza con il casinò, le feste e una mondanità che ricorda i fasti del secolo scorso. Non solo feste ed eventi alla moda, però. Il principato di Monaco ha iniziato da qualche anno ad investire in progetti culturali di respiro più ampio, nel tentativo, forse, di lasciarsi alle spalle l’immagine di paradiso (anche fiscale!) per ricchi. Tra mostre di qualità, fondazioni d’arte e gallerie private, il principato più famoso del mondo è pronto ad inaugurare la sua prima fiera dedicata alla fotografia: PhotoMonaco.

LA FIERA

La prima edizione di PhotoMonaco si svolgerà dal 5 all’8 aprile 2018 a Montecarlo. Una fiera piccola, almeno nel suo format inaugurale, che punta sulla fotografia e sulle gallerie giovani. Trentacinque per l’esattezza, in quest’edizione pilota, divise equamente tra regionali ed internazionali. Il tema scelto, Le temps du regard, offre ampia scelta alle gallerie partecipanti, che proporranno opere contemporanee ma anche “chicche” storiche. Un mercato quello della fotografia in forte crescita, soprattutto in Francia, che attira sempre più collezionisti e semplici appassionati. Basti pensare al successo di Paris Photo, la kermesse dedicata alla fotografia che si svolge ogni anno a novembre a Parigi, entrata di diritto tra gli eventi irrinunciabili del sistema dell’arte. O a “Les Rencontres d’Arles”, un festival per la fotografia tra i più famosi del mondo, che si svolge ad Arles ogni estate con un fitto programma di mostre, incontri e laboratori.

L’ARTE CONTEMPORANEA NEL PRINCIPATO

In verità già da alcuni anni il Principato di Monaco ha ampliato la sua offerta culturale ed artistica. In primo luogo, grazie all’ottima programmazione del Nouveau Musée National de Monaco, diretto da Marie-Claude Beaud, che nelle sedi di Villa Sauber e Villa Paloma, propone mostre di qualità e dal respiro internazionale. Una proposta che travalica le sale del museo per aprirsi alla cittadinanza attraverso una serie di collaborazioni. In primis con il Festival Printemps des Arts che ha la durata di un mese ed è dislocato in varie sedi all’interno del Principato: dal Teatro dell’Opera all’Auditorium Ranieri III, dal Nouveau Musée National de Monaco allo Yacht Club. Tra arte contemporanea e sperimentazioni acustiche, il festival è diventato negli anni, l’appuntamento più interessante della primavera monegasca. In un paradiso fiscale come Montecarlo, con un volume di affari notevole ed un reddito pro-capite tra i più elevati al mondo, non può mancare una fiera d’arte contemporanea. È Artmonte-carlo, versione primaverile di Artgenève, che si svolge a fine aprile al Grimaldi Forum.

   Mariacristina Ferraioli

PhotoMonaco / 5 – 8 aprile 2018
Forum Grimaldi
10 Av. Princesse Grace, 98000 Monaco

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Mariacristina Ferraioli
Mariacristina Ferraioli è giornalista, curatrice e critico d’arte. Dopo la laurea in Lettere Moderne con indirizzo Storia dell’Arte, si è trasferita a Parigi per seguire corsi di letteratura, filosofia e storia dell’arte presso la Sorbonne (Paris I e Paris 3). Ha conseguito il Master in Organizzazione e Comunicazione delle Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Ha vinto la Residenza per Curatori della Dena Foundation for Contemporary Art presso il Centre International d’Accueil et d’Echanges des Récollets di Parigi. Ha lavorato al Centre Pompidou collaborando alla realizzazione della mostra “Traces du Sacré” e ha pubblicato un testo critico sul catalogo della mostra. Ha coordinato l’ufficio Master dell’Accademia di Belle Arti di Brera e ha curato mostre sia in Italia che all’estero. Redattrice di Artribune, collabora stabilmente con Cosmopolitan Italia e Icon Design. Sta conseguendo un dottorato in Comunicazione e mercati: Economia, Marketing e Creatività presso l’Università Iulm di Milano ed è docente a contratto presso diverse istituzioni tra cui l’Accademia di Belle Arti di Brera.