Eugenio Tibaldi – Red Verona - veduta della mostra presso Studio La Città, Verona 2015

Romeno è Giulietta: Verona cambia musica

Studio la Città, Verona – fino al 24 aprile 2015. In “Red Verona” Eugenio Tibaldi accosta e rivisita brand e stereotipi del comune scaligero. Indaga specificità e contraddizioni del territorio, ridisegnando la città e riscrivendone persino la colonna sonora.
Cabello/Carceller, Suite Rivolta. An Aesthetic Proposal for Action, 2011 - Courtesy of the artists and Elba Benítez Gallery

Biennale di Venezia. Il padiglione della Spagna raccontato da Martí Manen

Cabello/Carceller, Francesc Ruiz e Pepo Salazar propongono la rilettura di un Dalí inedito, un provocatore dalla libertà assoluta. Il curatore Martí Manen ha dato vita a un progetto collettivo in cui il surrealista sarà presente come “soggetto non presente”. Ecco cosa ci riserva la Spagna per la Biennale di Venezia 2015.
Driant Zeneli - When Dreams Become Necessity - veduta della mostra presso la Prometeogallery, Milano 2015

I sogni come necessità. Driant Zeneli a Milano

Prometeo Gallery, Milano – fino al 30 marzo 2015. La trilogia di Driant Zeneli trova casa tra le mura di Prometeo. E mai nome di galleria fu più azzeccato, visto che l’artista albanese tenta di rubare ancora una volta il Sole…
Andrzej Wróblewski - Bez tytuły (Kobiety i krowa), 1957

Rapida, inquieta e multiforme. La meteora Andrzej Wróblewski a Varsavia

Museum of Modern Art, Varsavia – fino al 17 maggio 2015. Un pittore amato in Polonia, paladino per intere generazioni, ma poco conosciuto oltre i confini nazionali. Andrzej Wróblewski in una retrospettiva curata da Éric de Chassey. In attesa di ripetere l'evento al Reina Sofía di Madrid.
Jérôme Zonder – Fatum - veduta della mostra presso la Maison Rouge, Parigi 2015

Il destino secondo Jérôme Zonder. Alla Maison Rouge di Parigi

Maison Rouge, Parigi – fino al 10 maggio 2015. È possibile attraversare un disegno? Nella capitale francese si può fare anche questo. Con Jérôme Zonder che manipola l’immagine fino a farla diventare un organismo a sé stante, capace di invadere non solo lo spazio espositivo ma anche la mente di chi osserva.
Davide Coltro, Arborescenze

Le arborescenze di Davide Coltro. A Trento

Paolo Maria Deanesi Gallery, Trento – fino al 30 maggio 2015. Pittura, fotografia, disegno, tecnologie di modellazione tridimensionale e rendering. Tutte insieme sono chiamate a ripensare la pittura e il quadro. Non un racconto, ma uno studio del reale che innesca nuovi modelli visivi mai assoluti.
Re-programmed Art. An Open Manifesto - veduta della mostra presso l'Istituto Svizzero, Milano 2015

Re-programmed Art: an Open Manifesto all’Istituto Svizzero

Istituto Svizzero, Milano – fino al 28 marzo 2015. Al piano terra dell’istituto elvetico, una mostra interseca il destino del Gruppo T con i sistemi delle sue eredità. Design, ricerca, riproducibilità e rivoluzioni tecnologiche dell’elettronica si fondono con strumentazioni cibernetiche e sistemi open source.
video

Ryoji Ikeda, techno-astrazione e universi binari. A Verona il live di Supercodex

Una grande performance di Ryoji Ikeda a Verona. Arriva Supercodex, flusso di suoni e visioni digitali, per un'immersione tra algoritmi ed astrazioni tecnologiche. Come anteprima, un estratto della prima mondiale a Tokyo, nel 2013
Richard Avedon, Audrey Hepburn and Art Buchwald with Simone, Frederick Eberstad, Barbara Mullen, and Dr. Reginald Kernan, evening dresses by Balmain, Dior, and Patou, hair by Enrico Caruso, Maxim's, Paris, July 1959

La bellezza reale di Richard Avedon

Gagosian Gallery, Roma – fino all’11 aprile 2015. La sede capitolina della mega-gallery ospita la retrospettiva di Richard Avedon. Fotografie di moda realizzate per Harper’s Bazaar, Vogue, The New Yorker. Ritratti iconici delle star, per attimi perfetti e non solo…
Ali Kazma – Care - veduta della mostra presso la Galleria Francesca Minini, Milano 2015

Ali Kazma e la cura contro il tempo

Galleria Francesca Minini, Milano – fino al 10 aprile 2015. I video dell’artista turco descrivono, sotto diverse forme e rituali, i limiti della lotta umana. Una lotta del tutto terrestre: combattere contro una temporalità che non ci appartiene mai del tutto e che ci spinge ad oltrepassare sempre i limiti.
Alejandro Ospina, Broken City, 2013. Courtesy Saatchi Gallery

Pittura, tecnologia, mercato, Saatchi. Intervista con Alejandro Ospina

Tra gli artisti in mostra in “Pangaea II: Nuova arte dall'Africa e dal Sudamerica”, l'ultimo evento della Saatchi Gallery, Alejandro Ospina è un artista che rappresenta, e al tempo stesso sfida, lo status di cittadinanza nel mondo dell'arte. Colombiano, studente in America ed Europa, di base tra Regno Unito e Colombia, è artista residente a Ministry of Nomads, spazio multidisciplinare attento a mercati ed estetiche emergenti.
Sigmar Polke, Quetta's hazy blue hair (Afghanistan-Pakistan 1974/76) - still da video

Alibis: Sigmar Polke in retrospettiva

Museum Ludwig, Colonia – fino al 5 luglio 2015. “Alibis: Sigmar Polke. Retrospective” torna in Germania. La mostra organizzata dal MoMA di New York in collaborazione con la Tate Modern di Londra è la prima grande retrospettiva postuma dell'artista del movimento tedesco del Realismo Capitalista.

I PIÙ LETTI