Nudo in estasi agli Uffizi. Parla l’artista Adrián Pino Olivera

Per chi ancora non l’avesse riconosciuto, il ragazzo in giacca e cravatta è il performer che, lo scorso 22 marzo, si è spogliato davanti alla “Nascita di Venere” del Botticelli, nel bel mezzo di una tra le più celebri sale della Galleria degli Uffizi di Firenze. Le sue foto hanno fatto il giro del web e, in poche ore, sono diventate tra le più condivise e commentate. Importanti testate internazionali hanno parlato di un giovane turista spagnolo nudo davanti alla Venere. Noi vi raccontiamo chi è e il motivo del suo gesto.
video

Il corpo vivo di Regina Josè Galindo. Oltre il buio della guerra

Un'artista che ha fatto del corpo il suo strumento di denuncia, di ricerca, di sperimentazione. Regina Josè Galindo è di scena al Pac di Milano con una mostra che unisce opere storiche e progetti inediti. Nel segno di quel legame indissolubile tra vita e morte, sofferenza e spinta verso la libertà

Sangue, acqua, terra: prime immagini da “Estoy viva”, personale di Regina José Galindo che...

È la più classica delle retrospettive di metà carriera. Indagine che guarda in modo prossimo all’esaustività ad un percorso tenace, condotto con furore in...

Johanna Viprey: l’artista laureata e un ex tassista

Istituto Svizzero, Milano - fino al 2 aprile 2014. Nella hall dell’istituto, una performance, un video e alcune tracce audio inaugurano un ciclo annuale di appuntamenti che mostrano modelli alternativi nel sistema di “educazione”. Fare arte si trasforma in capacità di trasmissione.

Falke Pisano e gli uomini della folla

ar/ge kunst Galleria Museo, Bolzano – fino al 22 marzo 2014. Una mostra in tre diverse fasi, frutto della collaborazione di un artista e di un collettivo editoriale. Per indagare le varie “costellazioni” di un fenomeno sociale tra i più attuali: la bipolarità individuo/folla.

Cercansi performer non professionisti. Sandrine Nicoletta chiama a raccolta i residenti dell’area di Stupinigi,...

Suonare, cantare, parlare, danzare, camminare, guardare, saltare, toccare: azioni qualunque, in qualche caso unicamente funzionali, in qualche altro con un alto potenziale espressivo. Tutte...

Jan Fabre e la performance, la performance e Jan Fabre. Al Maxxi l’elaborato workshop...

Un buon Dipartimento Educazione, da solo, non fa un grande museo: ma di certo un grande museo deve dotarsi – per essere tale –...

Estoy aquí. Intervista con Regina José Galindo

Il 25 marzo, al PAC di Milano, Regina José Galindo realizzerà una nuova performance, concepita e ideata appositamente per gli spazi di via Palestro. Artribune l’ha intervistata per approfondire le novità della mostra antologica.
video

Fuck The English. La Babele di Cristian Chironi, in quattordici step

La documentazione della performance presentata da Cristian Chironi al Man di Nuoro. Quattrodici step per scandire il percorso espositivo ma anche la struttura dell'azione: scena dopo scena, il linguaggio si fa luogo della contaminazione culturale, dell'errore, della differenza

L’uomo col cartello. Intervista a Carmine Caputo di Roccanova

Carmine Caputo di Roccanova, pittore, performer, scultore e architetto, che da anni diverte e fa parlare di sé tutto il mondo dell’arte e non, grazie alle sue performance al confine tra l’arte e la vita. Doppio incontro con la persona e l’artista.

Come sta cambiando l’universo della performance? Un premio che è anche spazio di indagine...

Uno specifico linguaggio creativo, nove progetti, una location straordinaria, immersa tra i paesaggi montani dell’Alto Garda, in Trentino. Live Works – Performance Art Award premia le...

C’era una volta la performance

New York, Whitney Museum - fino al 2 febbraio 2014. Si appresta a chiudere i battenti la ricca e stimolante mostra al terzo piano del Whitney di New York, “Rituals of Rented Island: Object Theater, Loft Performance, and the New Psychodrama - Manhattan, 1970-1980”. Aperta in ottobre con Performa, chiude in concomitanza con la retrospettiva di Mike Kelley al PS1, segnando il termine delle mostre invernali newyorchesi.

I PIÙ LETTI