Re-Creatures riapre l’ex-Mattatoio di Roma con performance e installazioni. Il programma

Si entra nel vivo della programmazione 2022 negli spazi della Pelanda, all’interno dell’ex-Mattatoio di Testaccio. Tra installazioni e performance in sinergia con le altre attività di formazione, ricerca e produzione

Stine Janvin & Ula Sickle, Echoic Choir, Wiener Festwochen credit Paris Tsitsos
Stine Janvin & Ula Sickle, Echoic Choir, Wiener Festwochen credit Paris Tsitsos

A Roma riapre la Pelanda, lo spazio all’interno dell’Ex Mattatoio di Testaccio ripensato come centro per le arti performative, e lo fa con la programmazione pubblica di Re-creatures. Il progetto a cura di Ilaria Mancia, fatto di installazioni e momenti performativi in sinergia con le altre attività di formazione, ricerca e produzione interne al Mattatoio, aveva preso il via la scorsa estate, è ripreso da marzo 2022 e ora entra nel vivo nel mese di maggio, con un’altra tappa a giugno e luglio. “Re-creatures è un invito alla condivisione pubblica di un reticolo multiforme di proposte legate ai diversi linguaggi delle arti performative”, spiega la curatrice, “nella convinzione che la ricerca artistica e le pratiche discorsive e critiche siano gli strumenti più efficaci per superare le chiusure identitarie, attivare un dialogo (anche fra le diverse specie), evitare escalation conflittuali, elaborare la follia della distruttività umana. Oggi più che mai”.

IL PROGRAMMA DI RE-CREATURES A ROMA

Si parte il 5 e 6 maggio 2022 con MP5 e Alesandro Sciarroni. Dopo una residenza all’interno del progetto Prendersi-cura, l’arista MP5 – nota per il suo incisivo stile in bianco e nero, il lavoro legato alla scena trans, queer e femminista e come art director di CHIME Zine, pubblicata da GUCCI – aprirà il suo processo di lavoro in movimento immagine, lavorando con il coreografo Alessandro Sciarroni, Leone d’Oro alla carriera per la Danza alla Biennale di Venezia 2019. Il 17 e 18 maggio segue la compagnia teatrale Motus – fondata nel 1991 da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò – con You were nothing but wind, un gesto scenico performativo che si concentra sulla figura di Ecuba incarnata dall’artista e performer Silvia Calderoni; e il 22 maggio con l’installazione-azione Oblio di Muna Mussie, dove l’artista eritrea chiama in causa il diritto al pianto, al lamento. Il programma si conclude il 28 maggio con Echoic Choir, la nuova collaborazione tra Stine Janvin, vocalista, performer e sound-artist, e Ula Sickle, coreografa e performer: un’evocazione del rituale dello stare insieme su una pista da ballo circondati dalla musica, nelle tarde ore della notte, come in un rave o in un night club.

RE-CREATURES ALL’EX-MATTATOIO DI TESTACCIO: PRODUZIONE E RICERCA

C’è poi il programma di residenze di ricerca e produzione artistica Prender-si cura, arrivato quest’anno alla sua terza edizione: un gruppo di artiste e artisti sono invitati a sviluppare la propria ricerca, spaziando dalla danza alla performance teatrale, dall’arte visiva, alla musica e al video. Gli artisti coinvolti? Simone Aughterlony, Benni Bosetto, Chiara Bersani, Silvia Calderoni e Ilenia Caleo, F. De Isabella, Liryc Dela Cruz, Rä di Martino, Gabbi Cattani, i già citati MP5 e Alessandro Sciarroni, Muna Mussie, Silvia Rampelli, Silvia Rosi, Himali Singh Soin e David Soin Tappeser, VEGA. Il percorso viene poi accompagnato da un diario che segue il processo di ricerca.

FORMAZIONE NEL PROGRAMMA RE-CREATURES ALLA PELANDA DI ROMA

Infine, il programma contempla Ricreazione, un percorso di laboratori gratuiti per approfondire i linguaggi artistici e performativi. Ricreazione si compone di due proposte: la prima è quella di mappa mondi, laboratori artistici di movimento, musica e disegno per bambine e bambini dai 6 agli 8 anni e dagli 8 ai 10 anni che hanno l’obiettivo di sollecitare l’esplorazione creativa attraverso l’esperienza corporea e di stimolare un primo sguardo critico sull’arte contemporanea. Il secondo percorso, traiettorie, è destinato a persone adulte che abbiano il desiderio di approfondire, scoprire e confrontarsi con le diverse pratiche degli/le artisti/e invitati/e, incrociando i propri percorsi in uno spazio aperto di dialogo e ricerca. All’interno di questo percorso di formazione rientra anche il Master MAP_PA: Master in Arti Performative, organizzato da Palaexpo e Accademia di Belle Arti.

https://www.mattatoioroma.it/rassegna/re-creatures-maggio-2022

 

 

Eventi d'arte in corso a Roma

Evento correlato
Nome eventore-creatures
Vernissage18/03/2022 ore 18
Duratadal 18/03/2022 al 27/03/2022
CuratoreIlaria Mancia
Genereperformance - happening
Spazio espositivoLA PELANDA
IndirizzoPiazza Orazio Giustiniani 4 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.