Un luogo viaggio, durato tre anni, racconta la vita quotidiana in Corea del Nord. Wong Maye-E, fotografa dell’Associated Press, tra le poche persone al mondo ad avere il consenso per entrare nel paese, ha realizzato gli scatti. Nel frattempo a Washington DC apre una mostra di Carl De Keyzer sullo stesso tema.
I suoi ritratti fanno ormai parte della storia della fotografia, e il suo lavoro è considerato fondamentale per l'evoluzione del linguaggio visivo moderno. La britannica Julia Margaret Cameron viene raccontata in questo corto animato
La Fondazione Mast dedica una mostra alle immagini tratte dal suo sconfinato archivio. Incentrate sulla trasformazione del lavoro dagli Anni Venti del Novecento a oggi, delineano una storia individuale e collettiva.
La giovane artista londinese Juno Calypso ha dato vita a una galleria di personaggi femminili che affrontano con sarcasmo e ironia i cliché legati alla donna contemporanea. Inducendo a una riflessione dai contorni molto seri.
Fondazione Vico Magistretti, Milano – fino al 22 febbraio 2018. Una mostra piccola ma preziosa indaga il rapporto tra fotografia e realtà e tra prodotto di design e durata, intesa sia come periodo di permanenza nel catalogo di un’azienda che come capacità di influenzare l’immaginario dei contemporanei.
Galleria 1/9 Unosunove, Roma – fino al 24 giugno 2017. Guido Guidi interpreta cinque progetti di Le Corbusier. Un dialogo diacronico tra un fotografo e uno degli esponenti più emblematici dell’architettura moderna. Realizzato attraverso una tecnica raffinatissima.
Il festival emiliano dedicato alla fotografia supera i confini di Reggio Emilia e raggiunge altre città collocate lungo uno storico asse geografico. Da Modena a Parma a Bologna, una panoramica sulle mostre incluse nella sezione esterna della kermesse.
Un'ampia intervista con Stefano Cerio, il fotografo che ritrae i luoghi del divertimento quando sono vuoti e silenziosi. Una visione rigorosa e personale che racconta un'Italia diversa. Ecco il video
Tre mostre, nell’ambito della kermesse fotografica romagnola, omaggiano la grande eredità di Paul Strand e Cesare Zavattini. Fonte di ispirazione per autori contemporanei, tra cui un maestro dell’obiettivo come Gianni Berengo Gardin.
Arengario, Monza – fino al 2 luglio 2017. Quattro fotografi raccontano le storie delle più celebri chitarre del rock. In un excursus visivo e musicale che dagli Anni Settanta raggiunge i giorni nostri.
Da una rivoluzionaria impresa del passato al tentativo di dare risposta a questioni future, due stimolanti progetti in mostra al festival reggiano. Tra archivio e ordine.
Chiostri di San Pietro, Reggio Emilia – fino al 9 luglio 2017. Fabrica sceglie di presentarsi a Fotografia Europea di Reggio Emilia con le opere di 37 artisti e due progetti speciali: “Notes from Anywhere” di Drew Nikonowicz e “The Islamic Art of Censorship” di Ali Kaveh. Uno spaccato di quella “fucina capace di intercettare talenti” che affida al visitatore il compito di trovare i fili comuni ai vari progetti.

I PIÙ LETTI