Architettura in festa a Milano. Ecco gli highlights della terza edizione di Mi/Arch, festival diretto da Stefano Boeri e promosso dal Politecnico di Milano

Milano si prepara ad ospitare alcune delle figure di punta dell’architettura internazionale, da Iwan Baan a Joseph Grima, di ritorno in Italia dopo l’inaugurazione della prima Biennale di Architettura di Chicago, passando per Rudy Ricciotti, Ma Yansong, Xaveer De Geeyter, Julien De Smedt, Pier Vittorio Aureli/Dogma, Tony Fretton e Benedetta Tagliabue. Si rinnova infatti, dal 7 […]

Milano si prepara ad ospitare alcune delle figure di punta dell’architettura internazionale, da Iwan Baan a Joseph Grima, di ritorno in Italia dopo l’inaugurazione della prima Biennale di Architettura di Chicago, passando per Rudy Ricciotti, Ma Yansong, Xaveer De Geeyter, Julien De Smedt, Pier Vittorio Aureli/Dogma, Tony Fretton e Benedetta Tagliabue. Si rinnova infatti, dal 7 al 10 ottobre, l’appuntamento con Mi/Arch, festival sostenuto dal Politecnico di Milano e diretto da Stefano Boeri.

INTRECCIO DI ARTE, TECNICA E PROGETTAZIONE SOCIALE
Per il terzo anno consecutivo le Scuole di Architettura e Design del Politecnico, affiancate dalle riviste Domus, Interni e Lotus, proporranno eventi e incontri con l’intento di “rilanciare l’idea dell’architettura come intreccio di arte, tecnica e progettazione sociale”. In questa ottica si collocano, nel denso programma, sia le occasioni di incontro con alcuni degli architetti emergenti nello scenario europeo – Onsitestudio, Rotor, Baukuh, Unlab, SPSK, Labics, Dontstop, Davide Rapp, Matilde Cassani, stARTT e BuildingBuilding – sia gli appuntamenti con nomi di primo piano del panorama architettonico italiano e milanese, tra cui Cino Zucchi, Andrea Branzi, Vittorio Gregotti, Italo Rota, Alessandro Scandurra, Renato Rizzi, Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, Mauro Galantino, Beniamino Servino e lo stesso Boeri. Spazio anche al design con la presenza di Enzo Mari, Patricia Urquiola, Antonio Citterio, Michele De Lucchi, Piero Lissoni e Fabio Novembre; da segnalare inoltre i seminari di discussione su temi di attualità della politica urbanistica milanese – tra cui quello promosso da Antonello Boatti con l’assessore all’Urbanistica Alessandro Balducci sulla riapertura dei Navigli e le discussioni/bilancio su Expo 2015 con Luisa Collina e Emilio Pizzi – e le incursioni in ambito filosofico, con i dialoghi di Azzurra Muzzonigro con Maurizio Ferraris e Leonardo Caffo.

APPUNTAMENTI SPECIALI CON MARIO BELLINI E STEVEN HOLL
La sede di Mi/Arch 2015, il patio ipogeo della Scuola di Architettura del Politecnico progettato da Vittoriano Viganò e realizzata tra il 1970 e il 1983, sarà anche il punto di partenza per le visite guidate in Vespa o in bus tra gli edifici dell’architettura milanese del ‘900. E mentre il festival si chiuderà ufficialmente sabato 10 ottobre, nelle settimane successive il Politecnico continuerà ad ospitare eventi speciali, come la conferenza di Mario Bellini (il 22 ottobre, ore 16) e con il conferimento della Laurea ad Honorem a Steven Holl (il 18 novembre, ore 18).

Valentina Silvestrini

Mi/Arch 2015
Dal 7 al 10 ottobre 2015
Politecnico di Milano
Patio di Architettura, Edificio 11
Via Ampère 2 – Milano
https://www.eventi.polimi.it/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Dal 2016 coordina la sezione architettura di Artribune, piattaforma per la quale scrive da giugno 2012, occupandosi anche della scena culturale fiorentina. Ha studiato architettura all’Università La Sapienza di Roma, città in cui ha conseguito l'abilitazione professionale. Ha intrapreso il percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi presso studi di architettura e all’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero fino al 2011. Successivamente ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia" della Scuola Normale Superiore di Pisa e ha curato gli eventi e la comunicazione della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura, a Perugia. I suoi articoli sono stati pubblicati anche su Abitare, abitare.it, domusweb.it, Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa, Cosebelle Magazine e Sky Arte. Oltre all'architettura, ama i viaggi e ha una predilezione per l'Asia e il Medio Oriente.