Il firmamento secondo David Bailey

National Portrait Gallery, Londra - fino al 1° giugno 2014. Stardust. Polvere di stelle. E di stelle che brillano sulle pareti della National Portrait Gallery ce ne sono oltre duecentocinquanta: da Kate Moss, che ci accoglie all’ingresso, a Michel Caine, David Bowie e Damien Hirst. Attori, scrittori, musicisti, registi, icone della moda e dello stile, artisti e altri fotografi, oltre a persone incontrate nei suoi viaggi. Sono i ritratti di David Royston Bailey.

Nudo in estasi agli Uffizi. Parla l’artista Adrián Pino Olivera

Per chi ancora non l’avesse riconosciuto, il ragazzo in giacca e cravatta è il performer che, lo scorso 22 marzo, si è spogliato davanti alla “Nascita di Venere” del Botticelli, nel bel mezzo di una tra le più celebri sale della Galleria degli Uffizi di Firenze. Le sue foto hanno fatto il giro del web e, in poche ore, sono diventate tra le più condivise e commentate. Importanti testate internazionali hanno parlato di un giovane turista spagnolo nudo davanti alla Venere. Noi vi raccontiamo chi è e il motivo del suo gesto.

Vedi alla voce paesaggio. A Trastevere

Museo di Roma in Trastevere, Roma – fino al 20 aprile 2014. Una selezione di oltre 130 fotografie del paesaggio italiano, per una panoramica davvero multiforme che comincia con un tuffo nel passato. Le varianti sul tema abbracciano l’ultimo sessantennio: dai suggestivi scorci in bianco e nero del secondo dopoguerra all’esplosione del colore e dell’informatizzazione negli scatti contemporanei. Prossime tappe della mostra? Zagabria e Lubiana per celebrare il Semestre di Presidenza Italiana dell’Unione Europea.

Attentato alla figura. Giacometti, Richier e Marini a Losanna

Losanna, Musée des Beaux-arts - fino al 27 aprile 2014. Giacometti, Richier, Marini: tre scultori alle prese col ripensamento radicale della rappresentazione dell'uomo. In un percorso di esplosioni e implosioni, con i celebri uomini filiformi dello svizzero e una perturbante “Mantide” della francese.

Il corpo vivo di Regina Josè Galindo. Oltre il buio della...

Un'artista che ha fatto del corpo il suo strumento di denuncia, di ricerca, di sperimentazione. Regina Josè Galindo è di scena al Pac di Milano con una mostra che unisce opere storiche e progetti inediti. Nel segno di quel legame indissolubile tra vita e morte, sofferenza e spinta verso la libertà

Piero Manzoni a Palazzo Reale. Non è mai troppo tardi: ecco...

Un omaggio è sempre bene accetto, difficile storcere il naso e considerarlo fuori tempo massimo: inutile allora insistere a chiedersi perché Milano abbia lisciato...

Sangue, acqua, terra: prime immagini da “Estoy viva”, personale di Regina...

È la più classica delle retrospettive di metà carriera. Indagine che guarda in modo prossimo all’esaustività ad un percorso tenace, condotto con furore in...

Johanna Viprey: l’artista laureata e un ex tassista

Istituto Svizzero, Milano - fino al 2 aprile 2014. Nella hall dell’istituto, una performance, un video e alcune tracce audio inaugurano un ciclo annuale di appuntamenti che mostrano modelli alternativi nel sistema di “educazione”. Fare arte si trasforma in capacità di trasmissione.

(Re)collected in tranquillity. Lo Yorkshire Sculpture Park

Andate cercando un’alternativa a white e black cube? Bastano delle scarpe adatte alla campagna e la curiosità dell’esploratore: nello Yorkshire, a due ore di treno da Londra, l’arte moderna e contemporanea la si incontra sull’erba sempreverde del nord inglese. Uno dei primi parchi d’arte in Europa del Novecento, primo esempio in Regno Unito, più volte eletto migliore attrazione della regione, lo Yorkshire Sculpture Park sfida le categorie di galleria, spazio pubblico e area naturale. Per conoscerne le strategie abbiamo intervistato il responsabile del programma espositivo, Clare Lilley.

Sky Arte updates: un notturno di Ivan Pedretti vince la sezione...

Erano stati scelti in venticinque, a trionfare però è soltanto uno. Bottino comunque soddisfacente per gli italiani entrati nella shortlist dei Sony World Photography...

Kate Moss: una mostra a Bologna per raccontarne il fenomeno

Ono Arte, Bologna - fino al 1° maggio 2014. Dalla fotografia di moda all’arte contemporanea, Bologna rivive le tappe fondamentali di quel fenomeno rivoluzionario chiamato Kate Moss.

Falke Pisano e gli uomini della folla

ar/ge kunst Galleria Museo, Bolzano – fino al 22 marzo 2014. Una mostra in tre diverse fasi, frutto della collaborazione di un artista e di un collettivo editoriale. Per indagare le varie “costellazioni” di un fenomeno sociale tra i più attuali: la bipolarità individuo/folla.

I PIÙ LETTI