Non solo mostre. Il gallerista Larry Gagosian lancia attività di consulenza per collezionisti

Il galleristar con all’attivo ben 16 sedi in tutto il mondo e centinaia di milioni di fatturato, ha rinforzato la gestione della propria galleria creando un comitato consultivo composto da professionisti del settore e fondando la Gagosian Art Advisory, attività di consulenza per collezionisti che vogliono valorizzare e far crescere le proprie collezioni

Larry Gagosian
Larry Gagosian

Che le grandi gallerie d’arte oramai non siano più soltanto “gallerie”, è un fatto che da qualche tempo a questa parte appare evidente, a ben guardare le iniziative che le megas promuovono e che prescindono le usuali attività di vendita (anche se l’obbiettivo, naturalmente, è sempre quello). Ultimamente vi abbiamo raccontato di Hauser & Wirth, galleria svizzera che ha annunciato l’apertura della sede della propria casa editrice, la Hauser & Wirth Publishers (per non parlare poi della rivista Ursula e dell’istituto non profit che finanzierà borse di studi per ricercatori); ma anche dell’art dealer tedesco David Zwirner, che ha lanciato la serie audio Dialogues: The David Zwirner Podcast e una piattaforma di vendita online affidata a una social influencer. A sorprendere tutti, adesso, è Larry Gagosian, che ha appena annunciato la nascita della Gagosian Art Advisory, attività di consulenza per collezionisti che vogliono valorizzare e far crescere le proprie collezioni. A questa novità si aggiunge inoltre la nascita di una nuova figura, ovvero quella di Direttore operativo della galleria, per la quale è stato designato Andrew Fabricant; e l’istituzione di un comitato consultivo generale.

FIAC 2018. Gagosian. Katharina Grosse, Ingres Wood, 2018
FIAC 2018. Gagosian. Katharina Grosse, Ingres Wood, 2018

GALLERIA GAGOSIAN. LA STORIA

Larry Gagosian ha aperto la sua prima galleria a Los Angeles nel 1980, specializzandosi in arte moderna e contemporanea. Cinque anni dopo apre uno spazio a New York, precisamente a Chelsea, dove inaugura con una mostra di opere della collezione Pop art di Emily e Burton Tremaine. Dal 1989 al 1996 ha posseduto una galleria in 65 Thompson Street a SoHo con l’art dealer Leo Castelli, presentando molti artisti tra cui Ellsworth Kelly, Roy Lichtenstein, Bruce Nauman. In trent’anni Gagosian ha aperto ben sedici spazi espositivi tra New York, Los Angeles, San Francisco, Londra, Parigi, Ginevra, Roma, Atene e Hong Kong, progettati dagli architetti Caruso St John, Richard Gluckman, Richard Meier, Jean Nouvel, Selldorf Architects e wHY Architecture. Tra gli artisti rappresentati da Gagosian spiccano i nomi di Georg Baselitz, Ellen Gallagher, Andreas Gursky, Anselm Kiefer, Jeff Koons, Takashi Murakami, Ed Ruscha, Richard Serra, Taryn Simon e Rachel Whiteread.

La facciata della Gagosian Gallery a San Francisco
La facciata della Gagosian Gallery a San Francisco

LA GAGOSIAN ART ADVISORY

La Gagosian Art Advisory è un gruppo indipendente distinto e separato dalla galleria Gagosian. Offrirà servizi di gestione delle collezioni per privati e clienti istituzionali, e consulenza sulle valutazioni e la conservazione. Il gruppo consiglierà anche collezionisti esperti sulla gestione e la crescita delle loro collezioni e guiderà i nuovi collezionisti a orientarsi nel mondo del mercato dell’arte. La Gagosian Art Advisory sarà guidata da Laura Paulson, ex presidente della 20th Century Art di Christie’s. Il marito di Paulson, l’art dealer Andrew Fabricant, è stato invece nominato Direttore operativo della Gagosian, e di fatto gestirà le attività della galleria. “Andrew ha guadagnato una reputazione stellare nel mondo dell’arte moderna e contemporanea grazie alla sua conoscenza e alla sua comprensione globale del mercato internazionale dell’arte”, ha dichiarato Larry Gagosian. “Assumere questo nuovo ruolo di gestione riflette un naturale progresso della sua già illustre carriera”.

LA NASCITA DELL’ADVISORY BOARD DELLA GAGOSIAN

L’Advisory Board della galleria è composto da direttori senior che sovrintendono alla strategia e allo sviluppo del business, alle relazioni con gli artisti e alle mostre, all’informazione, alla tecnologia e all’infrastruttura. “L’innovazione è stata una forza trainante per Gagosian nel corso della sua quasi quarantennale storia”, ha dichiarato Gagosian, “la creazione della Gagosian Art Advisory e questa nuova struttura gestionale miglioreranno le relazioni con i nostri clienti, aumenteranno la nostra portata globale e, infine, massimizzeranno la nostra piattaforma per mostrare le visioni creative dei nostri artisti negli anni a venire”.

– Desirée Maida

www.gagosian.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.