Autunno contemporaneo: la conclusione col botto l’Estate Fiorentina 2017. Ecco i 12 eventi

Musica, teatro, danza, performing arts, cinema, architettura, grandi artisti: una panoramica del bimestre conclusivo dell’Estate Fiorentina 2017, un’edizione contrassegnata dall’apertura verso le periferie e dalla multidisciplinarietà.

© Firenze Jazz Fringe Festival
© Firenze Jazz Fringe Festival

 

L’Estate, a Firenze, “si fa in tanti”. Avviato a maggio, il grande festival civico multidisciplinare – promosso e sostenuto dal Comune, è curato da Tommaso Sacchi – si avvia verso le ultime settimane di programmazione, conservando lo spirito che gli è proprio: nessuna preclusione verso tutti gli “affacci della contemporaneità”. Oltre alla conferma della durata semestrale, nell’ottica di un prolungamento della “stagione culturale calda” fino a ottobre, il progetto quest’anno si è rinnovato raggiungendo piazze e luoghi solitamente meno battuti, non solo il “quadrilatero” del centro storico. Un terzo delle 102 associazioni partecipanti, selezionate attraverso l’apposito bando, ha messo a punto iniziative su misura per le periferie fiorentine, dimostrando una capacità di adattamento a contesti insoliti e informali: dall’orchestra Toscana Classica, che si è esibita anche nell’area dell’ex gasometro, fino all’ideazione di forme di intrattenimento itineranti, tra musica, circo contemporaneo, teatro e, persino, un “cinema su ruote”. Alla rinnovata sinergia con Pitti Immagine, confluita in Secret Florence, l’edizione 2017 ha aggiunto almeno due grandi novità: il debutto in città, dopo gli anni torinesi, di Firenze Jazz Fringe Festival, con oltre 200 artisti che nei giorni scorsi hanno animato l’Oltrarno con 52 live gratuiti, e il ritorno del cinema nel piazzale degli Uffizi. Nelle roventi serate estive, lo spazio antistante il museo ha infatti accolto una fitta programmazione, intercettando il meglio dei grandi festival tematici di base in città, senza rinunciare a focus sull’arte e alle anteprime dal Festival di Cannes. Di seguito una panoramica con alcune delle iniziative attese tra settembre e ottobre: in arrivo, per il secondo anno consecutivo, ci sono anche Wired Next Fest a Palazzo Vecchio e un omaggio al regista James Ivory, in occasione dei 30 anni del suo capolavoro Camera con vista girato per metà a Firenze.

Valentina Silvestrini

www.comune.fi.it
www.estatefiorentina.it

1. FIRENZE SUONA CONTEMPORANEA

Vanessa Beecroft-vb74, 2014 Maxxi Museum, Roma, Italy ©vanessa beecroft 2017 photo Federico Spadoni

 

Come preannunciato, la decima edizione della kermesse avrà come protagonista Vanessa Beecroft. L’artista originaria di Genova sarà l’ospite d’onore di Firenze Suona Contemporanea, in programma dal 27 settembre al 2 ottobre, tra Palazzo Strozzi, Galleria degli Uffizi, la vicina Settignano e il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato. Dopo la proiezione del film VB South Sudan, sviluppato a partire da un viaggio in Africa, il Cortile di Palazzo Strozzi accoglierà una scenografia vivente targata Beecroft, alla quale prenderanno parte oltre 30 modelle (venerdì 29 settembre, alle ore 21). La Sala della Niobe, agli Uffizi, ospiterà un ulteriore intervento, frutto della collaborazione tra Beecroft e la designer Cristina Bomba (lunedì 2 ottobre, alle 18). Diretto da Andrea Cavallari e sviluppato a partire dal “tema guida” Il Respiro delle statue, il festival proseguirà il proprio itinerario coniugando musica e arte con prime assolute, progetti speciali e ospiti di rilievo, tra cui Umberto Galimberti.

 

2. CIRK FANTASTIK

El Grito_Cirk Fantastik 2017 – Foto di Mauro Landi

 

Si estende fino al 24 settembre 2017 il cartellone di Cirk Fantastick, il festival internazionale di circo contemporaneo, teatro e musica, curato da Aria Network e di base al Parco delle Cascine. Gli undici giorni di spettacoli firmati da alcune delle principali compagnie del settore – tra cui, Side, Baraka, El Grito, Paul Morocco, LPM, Soralino, MaFalda, Teatro Necessario, Delà Prakà, Tomi Soko, Casaca, Gera Circus e Trio Trioche – quest’anno sono stati preceduti da due anteprime nel quartiere delle Piagge e al Parco dell’Anconella, a Firenze sud, con esibizioni speciali e laboratori per bambini.

 

3. NEXTECH FESTIVAL

Alva Noto, Univrs Kopie

Sono quattro le location – La Compagnia, Move on, Viper Theatre e Fortezza Da Basso – dell’undicesima edizione di Nextech, festival di musica elettronica fra i più longevi a livello nazionale. Tra gli i momenti clou di quest’anno si segnalano: l’anteprima nazionale del nuovo progetto UNIEQAV (beta) di Alva Noto, il cui live sarà introdotto dalla sound artist di base a Prato Gea Brown; la serata firmata Dj Ralf, nome di fama della house music; la maratona techno targata Drumcode, l’etichetta del producer svedese Adam Beyer.

4. FIRENZE RIVISTA

 

Il Museo Novecento aprirà le porte a una tre giorni dedicata all’universo delle riviste, fino al 24 settembre. Giunta alla terza edizione, la manifestazione ospita quest’anno, tra gli altri, Arianna Ciccone, fondatrice del Festival del giornalismo di Perugia, lo scrittore e commediografo Marcello Fois, il candidato al Premio Strega Vanni Santoni, il regista Edoardo de Angelis e lo scrittore e artista Francesco D’Isa. Oltre a workshop e incontri con giornalisti, scrittori e registi provenienti da tutta Italia, nel museo di Piazza Santa Maria Novella saranno allestiti stand curati da editori toscani e nazionali. Due gli appuntamenti speciali: l’haiku night (venerdì 22, alla libreria Todo Modo) e la serata di letture aperte che si protrarranno fino a mezzanotte (sabato 23, al Museo Novecento).

 

5. NEL CHIOSTRO DELLE GEOMETRIE

Electric Church – Foto_A. Bianciardi

Nel complesso dell’ex convento di Santa Verdiana, ai margini del quartiere di Santa Croce, andrà avanti fino al 26 ottobre il multiforme progetto Nel Chiostro delle Geometrie, con la direzione artistica di Giancarlo Cauteruccio e la direzione scientifica del prof. Carlo Terpolilli. Legato, in questa quarta edizione, al tema “simmetrieAsimmetrie”, è il risultato della collaborazione tra un’istituzione universitaria e una compagnia che opera nei territori dell’arte scenica e architettonica. Dopo la nutrita programmazione estiva, condotta sul filo della interdisciplinarietà, Nel Chiostro delle Geometrie in autunno proporrà l’appuntamento “Galleria Continua/Numero 17”, ripercorrendo la storia della nota galleria, l’incontro “Scenografia/Architettura”, alla presenza della scenografo-architetto Andrè Benaim, e lo spettacolo itinerante “Muovere un cielo pieno di figure vive”. Diretto dallo stesso Cauteruccio, con testi di Giancarlo Di Giovine, vedrà l’attore Roberto Visconti vestire i panni di Filippo Brunelleschi.

6. PARLA CON I MURI

Parla con i muri – Street Art Festival, un’opera dall’artista Carla Brut

 

Negli spazi del Caffè Letterario Le Murate sarà visitabile fino al 1 ottobre 2017 – di pari passo con la XV edizione del Florence Queer Festival – la mostra Parla con i muri #queer. L’esposizione affronta il tema della diversità di genere attraverso installazioni, fotografie e scritte rubate dai muri in giro per il mondo ed è stata inaugurata in occasione di Parla con i muri – Street Art Festival. Quest’ultimo progetto, curato dalla giornalista Maria Paternostro, nei giorni scorsi ha acceso i riflettori sulla scena street fiorentina, attraverso percorsi guidati gratuiti, in centro e periferia, incontri, live e altri appuntamenti.

 

7. SONIC SOMATIC

Complesso di San Donato, a Novoli

 

Sulla linea del dialogo tra arti visive e suono, la terza edizione di questo festival porterà performer e artisti sonori a dialogare con il complesso di San Donato, a Novoli, dal 5 all’8 ottobre. Un significativo cambio di sede che nelle quattro giornate di performance, workshop, percorsi sonori e installazioni site-specific renderà protagonista un’area della città passata da periferia industriale e operaia a centro residenziale e commerciale. “Un interessante esempio di riconversione urbanistica sul modello di quanto accaduto in altre metropoli”, come hanno scritto gli organizzatori. Sonic Somatic 2017 attiverà uno stretto dialogo con la storia e l’attualità di questa porzione di Firenze, attraverso un programma “pensato per coinvolgere attivamente alcuni esercizi commerciali e per ‘confondersi’ con le attività quotidiane del centro”.

 

8. GENIUS LOCI

Santa Croce, foto Gianni Frati

 

Grande attesa per uno dei progetti speciali dell’Estate Fiorentina 2017. Organizzato dall’associazione Controradio Club e da Controradio, Genius Loci sarà una kermesse di 48 ore a base di musica e poesia, nel complesso di Santa Croce. Un’occasione concepita appositamente per valorizzare questo eccezionale “microcosmo” di architettura, storia e arte, ricco di articolazioni spaziali e stratificazioni: dal tramonto del 6 ottobre all’alba del 7 ottobre, 15 artisti internazionali si passeranno il testimone. Tra i protagonisti segnaliamo: Alessandro Bergonzoni, Enrico Rava per la prima volta in duetto con la pianista giapponese Makiko Hirabayashi, Elio Germano e Roberto Cotroneo.

 

9. MARATONA RADICALS

Ettore Sottsass jr Ultrafragola 1970, specchiera. Scultura cm 195 x 100 x 13. Poltronova, Firenze

 

Ad accompagnare la mostra Utopie Radicali. Oltre l’architettura: Firenze 1966-1976 – a cura di Alberto Salvadori, Gianni Pettena, Pino Brugellis e in apertura alla Fondazione Palazzo Strozzi il 19 ottobre 2017 – ci sarà l’evento speciale Maratona Radicals. Dalle 10 alle 18 di lunedì 23 ottobre, la Sala d’Arme di Palazzo Vecchio ospiterà una giornata di approfondimento dedicata all’avanguardia architettonica degli anni Sessanta e Settanta e alla sua eredità. I protagonisti di questa vitale stagione dell’architettura italiana e internazionale si confronteranno sui temi che hanno animato le loro sperimentazioni , affiancati da una scenografia digitale con fotografie e filmati d’epoca.

 

10. INEDITI D’AUTORE

Un fotogramma dal film “The Loft” (Jap. 2005) di Kiyoshi Kurosawa

 

Fino al 29 ottobre la rassegna cinematografica organizzata dall’associazione Rive Gauche ArteCinema, con la direzione dello scrittore di cinema Marino Demata, porterà avanti la propria “mission” presentando pellicole inedite, spesso anche molto recenti, che non hanno avuto alcuna circolazione in Italia. In questi ultimi due mesi, le proiezioni si trasferiscono dal Chiostro del Museo Novecento all’Altana, sempre di domenica. In arrivo: “The hunter” di Daniel Netthein con Willem Dafoe; l’horror giapponese “The Loft” di Kiyoshi Kurosawa; la pellicola cinese “Platform” di Jia Zhangke e “Climates” di Nuri Bilge Ceylan, considerato uno dei capolavori del nuovo cinema turco.

 

11. VOCI LONTANE, VOCI SORELLE

 

È sempre la poesia la grande protagonista della XVedizione del festival Voci lontane voci sorelle. Organizzata dall’Associazione Laboratorio Nuova Buonarroti, attiva negli ambiti della letteratura e della filosofia, la rassegna ha il proprio epicentro nella Biblioteca della Oblate, ma ha esteso la propria azione in alcuni luoghi periferici. In calendario, nelle prossime settimane, c’è anche la restituzione del lavoro del laboratorio di fotografia e poesia Dintorni urbani, condotto da Elisa Biagini e Martino Marangoni (5 ottobre, Sala delle Colonne, presso Le Murate).

 

12. RIDISTRIBUIRE LO SGUARDO

Fino alla fine di ottobre è ancora possibile prendere parte alle iniziative curate da Cooperativa Archeologia e sviluppate quest’anno secondo tre filoni tematici: l’archeologia narrante, per conoscere la storia della città “dal basso”, ad esempio a partire da un luogo simbolo della produzione locale come le Gualchiere di Remole a Bagno a Ripoli, attualmente in stato di abbandono; gli itinerari fluviali lungo l’Arno (nella foto) e la “Firenze dietro le quinte”, con visite guidate condotte da esperti. Rientrano in questo specifico ciclo il percorso di esplorazione del quartiere dell’Isolotto, del recente edificio dell’Opera di Firenze e la visita ai sotterranei di Palazzo Vecchio, dove sarà possibile cogliere le ultime novità della campagna di scavo dell’antico Teatro Romano situato al di sotto del palazzo comunale.

 

www.comune.fi.it
www.estatefiorentina.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Dal 2016 coordina la sezione architettura di Artribune, piattaforma per la quale scrive da giugno 2012, occupandosi anche della scena culturale fiorentina. Ha studiato architettura all’Università La Sapienza di Roma, città in cui ha conseguito l'abilitazione professionale. Ha intrapreso il percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi presso studi di architettura e all’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero fino al 2011. Successivamente ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia" della Scuola Normale Superiore di Pisa e ha curato gli eventi e la comunicazione della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura, a Perugia. I suoi articoli sono stati pubblicati anche su Abitare, abitare.it, domusweb.it, Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa, Cosebelle Magazine e Sky Arte. Oltre all'architettura, ama i viaggi e ha una predilezione per l'Asia e il Medio Oriente.