Le foto di Luigi Ghirri per la prima volta in Germania al Museum Folkwang di Essen

Il Museum Folkwang di Essen propone il pioniere della fotografia a colori nella sua prima rassegna museale tedesca. Si concentrerà sulla svolta degli anni ’70, quando in una mostra a Parma presentò 700 scatti in 14 sequenze narrative.

Luigi Ghirri, Lido di Spina, 1974, C Print, 9 x 14 cm © Eredi Luigi Ghirri
Luigi Ghirri, Lido di Spina, 1974, C Print, 9 x 14 cm © Eredi Luigi Ghirri

È stato un pioniere della fotografia a colori e il Museum Folkwang a Essen, in Germania, gli dedicherà la sua prima rassegna museale tedesca. Stiamo parlando di Luigi Ghirri (Fellegara, 1943 – Roncocesi, 1992) che, negli Anni Settanta e nell’arco di un decennio, ha creato una serie di fotografie a colori senza precedenti nell’Europa di quel periodo storico. E ora la mostra The Map and the Territory – in programma dal 4 maggio al 22 luglio – si concentrerà proprio su quegli anni, in particolare sul 1979, quando avviene una svolta fondamentale per la sua attività di ricerca: un’importante antologica del suo lavoro presso la sede espositiva dell’Università di Parma, a cura di Arturo Carlo Quintavalle e Massimo Mussini. Con il titolo Vera Fotografia, viene elaborato un progetto ambizioso che raccoglie tutti i progetti realizzati fino a quella data, offrendo al pubblico la visione di circa 700 fotografie organizzate in 14 sequenze narrative. Un modus operandi da osservatore sinceramente e affettuosamente affascinato dai paesaggi e dai segni esteriori della sua natìa Reggio Emilia, come lui stesso ha dichiarato: “Mi interessano l’architettura effimera, il mondo delle province, oggetti considerati di cattivo gusto che per me non sono mai stati così, oggetti carichi di desideri, sogni, ricordi collettivi … finestre, specchi, stelle, palme, atlanti, globi, libri, musei e persone attraverso le immagini “. Ecco le foto.

– Claudia Giraud

Luigi Ghirri – The Map and the Territory
Dal 4 maggio al 22 luglio 2018
Museum Folkwang, Museumsplatz 1 – 45128 Essen
www.museum-folkwang.de

Dati correlati
AutoreLuigi Ghirri
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).