11 consigli editoriali (non solo) per gli architetti

Tornano anche quest’anno i consueti suggerimenti editoriali per gli amanti dell’architettura. Alternando a uno sguardo sulle città una serie di focus sulla formazione nell’ambito della disciplina progettuale.

Specie nel terzo e conclusivo quadrimestre dell’anno pandemico, dopo un periodo di incertezza e cautela, il settore editoriale ha dato prova di segnali di ripresa, anche per quanto riguarda l’ambito architettonico. Due i principali filoni scelti che attraversano la tradizionale selezione di fine anno di titoli di architettura: da una parte il racconto della città e delle esperienze che ne modificano il tessuto urbano, con particolare riguardo per Genova, Milano e Roma; dall’altro la ricerca disciplinare, con proposte adatte a chi è attualmente impegnato con la propria formazione e a chi ritiene che tale processo non debba mai cessare.

Valentina Silvestrini

1. GENOVA RADDOPPIA

Andrea Botto ‒ Reviviscenza. Un ponte su Genova (Rizzoli, Milano 2020)

Difficile scorrere le pagine del libro Reviviscenza restando impassibili. Il catastrofico crollo del viadotto Polcevera, avvenuto il 14 agosto 2018, resta scolpito nella memoria collettiva, così come appartengono al racconto del 2020 le immagini dell’inaugurazione del viadotto progettato da Renzo Piano. Originario di Rapallo, il fotografo, artista visivo e docente Andrea Botto, che ha all’attivo progetti editoriali dedicati ai temi dello smantellamento degli impianti nucleari e alle grandi opere infrastrutturali, ha documentato il cruciale passaggio dalla demolizione della struttura ferita di Morandi fino all’apertura al traffico, a meno di due anni dal tragico evento, della nuova arteria stradale. Un racconto per immagini, focalizzato sul cantiere durato un anno e mezzo e proseguito anche in seguito al divampare dell’emergenza sanitaria, accompagnato da un corpus di testimonianze, racconti e interviste che riunisce le voci di alcune delle figure coinvolte, a vario titolo, nell’impresa. I proventi derivanti dalla vendita del volume saranno devoluti in beneficenza.
A ripercorrere la vicenda costruttiva del nuovo Ponte San Giorgio è anche la Fondazione Renzo Piano. A due anni dal libro dedicato al Centro Botin di Santander,  il   nuovo  volume billingue  dell’istituzione genovese    descrive per immagini  l’iter  dell’opera, a partire dalla demolizione del Ponte Morandi, con schizzi, modelli, appunti e ripensamenti. Il layout grafico, affidato allo studio Bellissimo, intende porsi in coerenza con l’enfasi assegnata alla luce dall’architetto genovese nel progetto.

Andrea Botto ‒ Reviviscenza. Un ponte su Genova
Rizzoli, Milano 2020
Pagg. 208, € 50
ISBN 9788891829986
www.rizzolilibri.it

ACQUISTA QUI il libro

Lia Piano, Elena Spadavecchia (a cura di)   il Ponte. Ponte Genova San Giorgio
Fondazione Renzo Piano, Genova 2020
Pagg. 132, € 45
ISBN 9788862640206
www.fondazionerenzopiano.org

ACQUISTA QUI il libro

2. NUOVE ARCHITETTURE A MILANO

Roberto Aloi (a cura di) – Nuove architetture a Milano (Hoepli, Milano 2020)

Nonostante il maxi formato e il peso non lo rendano esattamente un tascabile, Nuove architetture a Milano è il classico libro che si vorrebbe sempre tenere aperto nelle proprie “immediate vicinanze”, fosse anche per una rapida consultazione, per sanare un dubbio o per acquisire un dato tecnico. Originariamente concepito, sul finire degli Anni Cinquanta del Novecento, dallo scultore e pittore Roberto Aloi come un omaggio alla “sorprendente vitalità” dimostrata da Milano nel risollevarsi dalle macerie del secondo conflitto mondiale, il volume viene riproposto da Hoepli a più di sei decenni di distanza dalla prima uscita. Le settantadue schede che lo compongono ritraggono una delle città più colpite dalla pandemia nel boom di una stagione irripetibile, probabilmente non solo in ambito architettonico. Settantadue, infatti, sono gli “edifici simbolo” selezionati ed esaminati tramite descrizioni agili e dettagliate, disegni, fotografie d’epoca e recenti, nonché attraverso testi critici inediti affidati a storici, docenti, professionisti ed esperti del settore.

Roberto Aloi, (a cura di) M. Biraghi e M. Strina – Nuove architetture a Milano. La città dalla ricostruzione al boom economico (1945 – 1958) in un classico dell’epoca
Hoepli, Milano 2020
Pagg. 202, € 69,90
ISBN 9788820399474
www.hoeplieditore.it

ACQUISTA QUI il libro

3. PERIFERIE DEL CAMBIAMENTO

Francesca Cognetti, Daniela Gambino, Jacopo Lareno Faccini – Periferie del cambiamento (Quodlibet, Macerata 2020)

La Milano contemporanea, descritta a partire dalle sue trasformazioni, è al centro delle due più recenti uscite della collana Quodlibet Studio. Città e paesaggio. Album. Entrambi realizzati con il sostegno di Fondazione Cariplo, i libri Periferie del cambiamento. Traiettorie di rigenerazione tra marginalità e innovazione a Milano e La città degli orti. Coltivare e costruire socialità nei piccoli spazi verdi della Grande Milano analizzano in chiave corale due percorsi paralleli in progress in città. Dopo una densa sezione introduttiva, focalizzata sull’indagine territoriale in forma collaborativa, il primo titolo indaga in modo specifico tre “casi” della periferia milanese – i quartieri Adriano, Corvetto e via Padova –, evidenziando le traiettorie degli interventi. Nel secondo l’esperienza dell’affidamento ai cittadini, tramite bandi, di porzioni di suolo da destinare a orti urbani diviene l’espediente per quella che potremmo considerare una “mappatura” delle “colonie ortive” milanesi, supportata da un robusto apparato infografico e fotografico.

Francesca Cognetti, Daniela Gambino, Jacopo Lareno Faccini – Periferie del cambiamento. Traiettorie di rigenerazione tra marginalità e innovazione a Milano
Quodlibet Studio. Città e paesaggio. Album, Macerata 2020
Pagg. 180, € 28
ISBN 9788822905321
www.quodlibet.it

ACQUISTA QUI il libro

4. GUIDA ALL’ARCHITETTURA DI ROMA DALLE ORIGINI AI GIORNI NOSTRI

Giorgio Muratore & Clementina Barucci (a cura di) – Roma. Guida all’architettura (L’Erma di Bretschneider, Roma 2020)

A tre anni dalla scomparsa di Giorgio Muratore, ordinario di Storia dell’arte e dell’architettura contemporanea alla Sapienza di Roma, il Centro Studi a lui intitolato e la professoressa Clementina Barucchi hanno curato la nuova edizione della sua ROMA. Guida all’architettura. Chiarezza espositiva, completezza, maneggevolezza e facilità di consultazione (e oltre 550 fotografie, seppur di piccolo formato) contraddistinguono la pubblicazione, che conduce alla scoperta della Capitale in sedici itinerari urbani. La novità della versione data alle stampe lo scorso ottobre non è irrilevante: in coerenza con l’impostazione scelta da Muratore nel 2007, sono stati infatti integrati tutti gli edifici ultimati negli ultimi tredici anni: dalla sede romana di BNL BNP Paribas, dell’allora studio 5+1AA, al MAXXI progettato da Zaha Hadid Architects fino al Palazzo Rhinoceros di Atelier Jean Nouvel, per citare alcuni esempi.

Giorgio Muratore & Clementina Barucci (a cura di) – Roma. Guida all’architettura. Dalle origini ai giorni nostri
L’Erma di Bretschneider, Roma 2020
Pagg. 312, € 30
ISBN 9788891320148
lerma.it

ACQUISTA QUI il libro

5. I NUOVI MAESTRI. ARCHITETTI TRA POLITICA E CULTURA NEL DOPOGUERRA

Giovanni Durbiano – I Nuovi Maestri. Architetti tra politica e cultura nel dopoguerra (Marsilio, Venezia 2020)

Architetto e docente di Progettazione architettonica al Politecnico di Torino, Giovanni Durbiano torna in libreria con una nuova edizione del suo saggio, a vent’anni esatti dalla prima uscita. Una scelta, raccontata nella prefazione, che concede al lettore una via di fuga dal terreno, spesso arido, del dibattito architettonico contemporaneo, spostando l’asse temporale sul secondo dopoguerra. È in tale fase storica, tirata più volte in ballo negli ultimi mesi per richiamarne il fervore in un’ottica di “ricostruzione post-pandemica”, che si formarono e affermarono i cosiddetti “nuovi maestri”: sono figure destinate a imporsi come riferimenti non solo nel contesto accademico, la cui lezione e influenza è ancora tangibile. Una pubblicazione destinata soprattutto a un pubblico di specialisti, che ripercorrendo la vicenda di Casabella-Continuità incoraggia anche a riflettere sulle trasformazioni avvenute nell’editoria di settore.

Giovanni Durbiano – I Nuovi Maestri. Architetti tra politica e cultura nel dopoguerra
Marsilio Editore, Venezia 2020
Pagg. 248, € 24
ISBN 978882976471
www.marsilioeditori.it

ACQUISTA QUI il libro

6. LA MENTE NEL PROGETTO

Matteo Zambelli – La mente nel progetto (Didapress, Firenze 2020)

È lo stesso Matteo Zambelli, architetto, dottore di ricerca in ingegneria edile e, attualmente, ricercatore del dida-Dipartimento di Architettura di Firenze, a definire con chiarezza l’obiettivo del suo La mente del progetto. Rivolgendosi in primis a studenti di architettura e design, il libro intende essere uno strumento per “imparare a imparare”, in modo tale da aiutare i progettisti in fieri nell’acquisizione di quei meccanismi cognitivi ritenuti essenziali nello svolgimento nella pratica professionale. Il territorio in cui tale percorso si compie, analizzato con particolare attenzione a partire dalle “categorie” dell’analogia e della metafora, combina in sei sezioni tematiche decine di esempi di edifici (da sottolineare il ricorso a numerose immagini di maquette) e di prodotti di design, a contribuiti teorici che valgono per tutti: da Rodari a Munari, fino a Recalcati.

Matteo Zambelli – La mente nel progetto. L’analogia e la metafora nell’architettura e nel design
Didapress, Firenze 2020
Pagg. 464, € 32
ISBN 9788833380865
didapress.it

ACQUISTA QUI il libro

7. DALL’ARTE… ALLO ZERO. PICCOLO DIZIONARIO FILOSOFICO DELL’INGEGNERIA

Vittorio Marchis – Dall’Arte allo Zero. Piccolo dizionario filosofico dell’ingegneria (Mondadori Education, Milano 2020)

La filosofia è ovunque” afferma l’ingegnere Vittorio Marchis, Ordinario di Storia e filosofia della scienza al Politecnico di Torino, che per concedere a tutti, in primis ai suoi colleghi, un modo per sperimentare l’autenticità di questa frase ha redatto un accessibile “vocabolario”. Ventuno le voci presenti, tante quante sono le lettere del nostro alfabeto, efficacemente associate dall’autore ad altrettante coppie di vocaboli. Arte/Tecnica; Gioco/Competizione; Tempo/Spazio; Disegno/Immagine e gli altri capitoli del saggio si traducono in microcosmi densissimi di riferimenti filosofici, letterali e, immancabilmente, scientifici. Lo scopo? Provare a contribuire alla formazione di una generazione di progettisti consapevole della sempre più marcata (e necessaria) ibridazione fra le discipline.

Vittorio Marchis – Dall’Arte allo Zero. Piccolo dizionario filosofico dell’ingegneria
Mondadori Education, Milano 2020
Pagg. 322, € 13,99
www.mondadorieducation.it

ACQUISTA QUI il libro in formato ebook

8. ARCHITETTURA IN QUARANTENA

Pierluigi Nicolin – Architettura in quarantena (Skira, Milano 2020)

È il 27 marzo 2020 quando Papa Francesco, in perfetta solitudine, inizia a pregare sul sagrato di San Pietro, in Vaticano. La scena fa rapidamente il giro del mondo e si fissa nella mente di un numero imprecisato di persone, imponendosi come uno dei momenti più intensi dell’anno pandemico. Per Pierluigi Nicolin, architetto prossimo al traguardo degli ottanta anni e direttore di Lotus International, l’episodio si trasforma nella materia fertile con la quale iniziare a modellare un’analisi dei luoghi definiti eterotopici e del loro destino. Prende così forma un prezioso e meditato diario, scritto nei giorni del primo lockdown, che quasi si pone in antitesi con il flusso incessante di contributi e opinioni che ha in parte caratterizzato la comunicazione di settore nel medesimo periodo.

Pierluigi Nicolin – Architettura in quarantena
Skira, Milano 2020
Pagg. 48, € 9,90
ISBN 99788857244457
www.skira.net

ACQUISTA QUI il libro

9. ARCHITETTURA DAL FUTURO. VISIONI CONTEMPORANEE SULL’ABITARE

Alessandra Coppa (a cura di) – Architetture dal futuro. Visioni contemporanee sull’abitare (24 Ore Cultura, Milano 2020)

Sottrarsi alla crudezza della realtà e proiettarsi nell’agognato scenario post-pandemico è stato, forse, un desiderio ricorrente nel corso del 2020. A essere dichiaratamente indirizzate verso il futuro sono le pagine dell’ultimo libro della docente e giornalista pubblicista Alessandra Coppa, che adotta la questione domestica, tornata prepotentemente centrale quest’anno, per dare vita a un volume che scandaglia il concetto di utopia. A finire sotto la lente di ingrandimento dell’autrice sono i prototipi abitativi sviluppati da affermati studi internazionali, fra cui Foster + Partners, Studio Libeskind, Studio Odile Decq, UNStudio e Zaha Hadid Architects; fra i progettisti intervistati, significativa è la presenza degli architetti di nazionalità italiana. La domanda resta aperta: vivremo davvero così o si tratta di visioni utopiche?

Alessandra Coppa (a cura di) – Architetture dal futuro. Visioni contemporanee sull’abitare
24 ORE Cultura, Milano 2020
Pagg. 160, € 32
ISBN 9788866485216
www.24orecultura.com

ACQUISTA QUI il libro

10. LE MUSE INQUIETE. LA BIENNALE DI VENEZIA DI FRONTE ALLA STORIA

AA.VV. – Le muse inquiete. La Biennale di Venezia di fronte alla storia (La Biennale di Venezia, Venezia 2020)

Il 2020 non è stato l’anno della 17. Mostra Internazionale di Architettura, sebbene attorno al quesito How will we live together?, proposto nel 2018 dall’architetto, docente e ricercatore Hashim Sarkis per l’evento lagunare, siano state tante le voci ad alzarsi. Per i nostalgici della Biennale, per quanti in questi mesi ne hanno profetizzato un’imminente e profonda metamorfosi, per chi ne ha seguito e commentato le mutazioni di anno in anno, il poderoso catalogo associato alla mostra dei direttori artistici rappresenta una lettura obbligatoria. Destinate non solo allo specialista di architettura sono le schede identificate dal colore ocra, dalle quali apprendere la genesi di tutte strutture espositive dei Giardini. Comprese quelle che non visiteremo mai più, neppure al termine della crisi sanitaria, come il Padiglione del Libro di Carlo Scarpa, distrutto da un rovinoso incendio nel 1984.

AA.VV. – Le muse inquiete. La Biennale di Venezia di fronte alla storia
La Biennale di Venezia, Venezia 2020
Pagg. 454, € 28
ISBN 9788866485216
www.labiennale.org

ACQUISTA QUI il libro

Dati correlati
AutoreAndrea Botto
CuratorePierluigi Nicolin
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Dal 2016 coordina la sezione architettura di Artribune, piattaforma per la quale scrive da giugno 2012, occupandosi anche della scena culturale fiorentina. Ha studiato architettura all’Università La Sapienza di Roma, città in cui ha conseguito l'abilitazione professionale. Ha intrapreso il percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi presso studi di architettura e all’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero fino al 2011. Successivamente ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia" della Scuola Normale Superiore di Pisa e ha curato gli eventi e la comunicazione della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura, a Perugia. I suoi articoli sono stati pubblicati anche su Abitare, abitare.it, domusweb.it, Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa, Cosebelle Magazine e Sky Arte. Oltre all'architettura, ama i viaggi e ha una predilezione per l'Asia e il Medio Oriente.