Occhi vivaci, carattere forte e allegro, Alice Springs alias June Newton racconta che il marito Helmut si è sempre considerato un fotografo, non un artista. Alla nostra domanda “Qual è la sua fotografia preferita?”, Alice/June risponde teneramente “Non ho...
200 ritratti femminili raccontano la ricerca e la poetica di Man Ray, uno degli artisti che ha rivoluzionato la fotografia nel Novecento. Tra le donne ritratte anche Lee Miller, Berenice Abbott e Dora Maar, alcune delle artiste più celebri delle Avanguardie 
Uno spazio underground, un luogo di ritrovo, una piccolo quartier generale della creatività spezzina: muri scrostati, atmosfere bohèmien, arredi vintage, mattonelle divelte e lampadari di cristallo, con quell’appeal dimesso, malinconico e decadente, convertito in melange contemporaneo. Ilbtomic di La...
Dal 5 al 27 ottobre, per quattro fine settimana consecutivi, torna a Lodi la manifestazione, che interesserà tutto il centro storico del capoluogo lombardo aprendo ai visitatori le porte di luoghi e di location di grande suggestione
Galleria Frittelli Arte, Firenze – fino al 31 marzo 2016. Realizzate tra la seconda metà degli Anni Novanta e il 2001, le serie fotografiche in mostra riflettono sulla percezione della realtà marginale nello spazio urbano. Ripreso da un'angolazione inconsueta.
Colli Independent Art Gallery, Roma – fino all’11 febbraio 2017. Arte/Gioco. Gioco/Arte. La dimensione ludica della spettacolarità scenografica. Agonismo. Perfezione. Monumentalità. Tra spazio, immaginazione e mito.
Prima edizione, a Padova, di “Photo Open Up ‒ Festival Internazionale di Fotografia”, la rassegna dedicata all’arte dello scatto. Fra mostre, workshop e incontri.
Milano per Lucio Dalla era “come un uccello, gli sparano ma anche riprende il volo”. A vedere le fotografie della città negli ultimi quarant’anni viene però qualche dubbio riguardo a queste possibili resurrezioni. Allo Spazio Oberdan, fino al 10 giugno.
Gallerie d’Italia, Vicenza – fino al 23 agosto 2015. Fu un autentico macello. E solo ora, grazie ai cent’anni che si celebrano in questo 2015, si sta riportando alla luce tutto quello che ha rappresentato la Prima guerra mondiale per gli uomini, per il territorio e per l’arte.
Da sempre appassionato di fotografia, Michael Stipe, dopo lo scioglimento dei R.E.M., si è dedicato sempre più spesso alle arti visive. Nei giorni scorsi ha presentato al MAXXI di Roma il suo nuovo libro, realizzato con Douglas Coupland ed edito da Damiani. Una raccolta di scatti che vuole raccontare il passaggio da un mondo analogico a uno digitale.
Tutti ricordiamo questa incredibile fotografia. E Don De Lillo gli ha dedicato uno dei suoi romanzi. È “l'uomo che cade”, il celebre scatto di Richard Drew che racconta la tragedia dell'11 settembre 2001. In questo video l'autore racconta i retroscena dell'immagine
“Looking for Juliet” è il primo calendario firmato da un fotografo italiano: nel 2020 si celebrerà la bellezza in ogni sua forma e diversità e si sosterranno le lotte sociali e politiche delle donne coinvolte nel progetto

I PIÙ LETTI