Javad Mirjavadov, Firemen,1976 - QGallery, Baku - photo Mirnaib Hasanov - courtesy of Heydar Aliyev Foundation

Biennale di Venezia. Il Padiglione dell’Azerbaijan raccontato da Emin Mammadov

Il Padiglione dell'Azerbaijan alla Biennale di Venezia presenta due mostre. Ma il progetto più storico e collegato alla cultura e alla storia azera sarà quello quasi prettamente pittorico. Siamo a Palazzo Lezze, in campo Santo Stefano: qui si svolgerà “Beyond the Line”.
La terra dei lombrichi - photo Simona Barducci

Festival Puerilia. La nascita della bellezza

Fino al 25 maggio a Cesena è in programma la quinta edizione del Festival Puerilia diretto da Chiara Guidi: spettacoli, racconti, dialoghi, film, laboratori, installazioni. C’è anche “Buchettino”, a vent’anni dal debutto. E una nuova collaborazione con il centro di arte e cultura contemporanea [NON]Museo.
Sonia Falcone & José Laura Yapita, Aerial view of the archeological complex, known as the Fortress of Samaipata..., Santa Cruz 2014 - photo Sonia Falcone - Courtesy of the Latin American Pavilion - IILA

Biennale di Venezia. Il padiglione dell’America Latina raccontato da Alfons Hug

Da Rainer Krause ad Adriana Barreto, da Barbara Prézeau Stephenson a Priscilla Monge: quindici artisti latino-americani esporranno e riprodurranno all’Arsenale – siamo alla Biennale di Venezia – i loro racconti, creati per salvare gli idiomi indigeni. Il curatore Alfons Hug ne racconta il lavoro di ricerca lessicale.
Biennale di Venezia - Padiglione San Marino - Eleonora Mazza

Biennale di Venezia. Il padiglione di San Marino raccontato da Vincenzo Sanfo

Vincenzo Sanfo dedica il suo progetto espositivo ai rapporti tra una delle più piccole repubbliche del mondo e una delle più grandi. Con “Friendship Project – China”, undici artisti rifletteranno conflittualità politiche, economiche e religiose.
Aleksandar Duravcevic, Another winter, 2007 - courtesy Galerie Stefan Röpke

Biennale di Venezia. Il padiglione del Montenegro raccontato da Aleksandar Duravcevic

A Palazzo Malipiero, in San Marco, Aleksandar Duravcevic allestirà per la Biennale di Venezia un nuovo progetto dal titolo “Ti ricordi Sjecaš li se You Remember”. Una mostra che si preannuncia come una nuova terra cangiante, unione di un futuro visionario e di un passato doloroso, che non dimentica. E in catalogo c'è un testo di Daria Filardo, ennesima presenza italiana nei padiglioni nazionali.
Isola di San Servolo

Parlare di critica d’arte nei giorni della Biennale. Accade all’Isola di San Servolo, con...

Mentre a Venezia tutti gli operatori del settore dell'arte stanno piantando chiodi e spostando pannelli, nei preparativi per le mostre della Biennale che inaugureranno...
Ryan Heshka, Today in Manitoba, Canada, 2015

Canada sci-fi. Ryan Heshka a Milano

Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano – fino al 16 maggio 2015. Illustrazioni dal fascino suadente, tempere pastello e uno stile che si rifà alla Comic Art e ai B-movie degli Anni Cinquanta. Ryan Heshka esplora cliché, miti e stereotipi di un Canada da cartolina. Popolato da creature fantastiche e femme fatale.
Santa Maria della Misericordia, Venezia

Nasce la prima moschea veneziana. È l’opera di Christoph Büchel per la Biennale

A Venezia una storia chiesa d'epoca bizantina si trasforma in una Moschea. È il progetto dell’artista Christoph Büchel per il Padiglione Islanda. Migliaia di musulmani trovano casa in Laguna e scoppiano le polemiche, proprio mentre si discute sulla necessità di dedicare un luogo di culto alla locale comunità musulmana.
Szilárd Cseke, Deep Look, 2012 - courtesy of the Ani Molnár Gallery

Biennale di Venezia. Il padiglione dell’Ungheria raccontato da Szilárd Cseke

Szilárd Cseke, i suoi oggetti cinetici e la sua installazione sonora. Un progetto che si preannuncia come una traccia, una linea che intercorre tra il destino e il contesto economico. Ed è così che l’Ungheria si presenta alla Biennale di Venezia edizione 2015.
Bains Connective, Vorst-Forest

Tre alternative per creare. Le performing arts a Bruxelles

Incontro ravvicinato tra pratica e teoria artistica, collaborazione, collettività, allargamento del pubblico: sono solo alcuni aspetti che accomunano Workspacebrussels, A.pass e Bains Connective, tre realtà di Bruxelles impegnate nella creazione di ambienti di ricerca artistica attraverso progetti di residenza e scambio.

Si inizia in galleria, si finisce in mezzo alla strada. Immagini della performance milanese...

Dopo diversi anni dall’ultima performance messa in scena, l’inaugurazione della personale milanese restituisce ad Anna Maria Maiolino (1942, Scalea) l’occasione per presentare una nuova...
MOON Kyungwon & JEON Joonho, The Ways of Folding Space & Flying, 2015, HD Film Installation, 10’ 30” © the Artists

Biennale di Venezia. Il padiglione della Corea raccontato da Sook-Kyung Lee

Lo spazio della Corea ai Giardini della Biennale, composto da sole pareti trasparenti, ospiterà un’installazione filmica sci-fi di Moon Kyungwon & Jeon Joonho. La curatrice Sook-Kyung Lee racconta il sogno e la realizzazione di una realtà multidimensionale, dove il tempo collasserà diventando spazio.

I PIÙ LETTI