Abiti e rifugi. Ruben Montini a Milano

Prometeo Gallery, Milano – fino al 29 luglio 2017. Ruben Montini innesca nella galleria milanese una riflessione sull’idea di rifugio. Usando il gesto performativo come mezzo per veicolare l’indagine.

Ruben Montini, Dove sto con me. Solo, 2017. Still da video
Ruben Montini, Dove sto con me. Solo, 2017. Still da video

Dove Sto con Me di Ruben Montini (Oristano, 1986) inaugura la project room di Prometeo Gallery dedicata ai giovani artisti. L’artista sardo usa la performance come strumento per l’analisi del proprio vissuto e delle proprie esperienze personali, sfiorando temi che spaziano dal mondo LGBT alla sessualità alle condizioni sociali di genere.
In Dove Sto con Me, il ricamo e il gesto di cucire, presenti in molte opere dell’artista, servono per realizzare un nido di vestiti che diventa uno spazio isolato, un utero materno in cui ritornare e uno spazio di raccoglimento creativo. Nell’intervista che accompagna il lavoro, l’artista spiega: “Lo spazio che abito è anche lo spazio in cui penso e produco il mio lavoro, cucendo insieme tutti i miei vestiti nel tentativo di creare uno spazio per me, un rifugio, una sorta di pelle in cui potermi rifugiare”. Si aggiunge all’intervista un testo filosofico di Lorenzo Bernini.

Tommaso S. Monorchio

Evento correlato
Nome eventoRuben Montini - Dove sto con me
Vernissage07/05/2017 ore 11
Duratadal 07/05/2017 al 29/07/2017
AutoreRuben Montini
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoPROMETEO GALLERY
IndirizzoVia G. Ventura 6, 20134 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Tommaso Monorchio
Tommaso Sante Monorchio (1983) vive a Milano. Laureato in Storia dell’Arte con un Master in Marketing delle Imprese Culturali, lavora dal 2008 con case editrici specializzate in arte italiane e internazionali, come editor, traduttore e art writer. Tra le collaborazioni: JRP | Ringier, Mousse Publishing, Silvana Editoriale, Skyra, Giancarlo Politi Editore, Allemandi & C., Vanilla Edizioni. Ha lavorato per la casa d’aste Phillips de Pury & Company (ora Phillips) come administrator e office manager della sede italiana di rappresentanza. È freelance contributor per Flash Art Italia e Flash Art Online, Ondarock, Artslife. Collabora con televisioni italiane e internazionali per la realizzazione di documentari legati all’arte e al patrimonio culturale.