Dagli scatti commerciali a vere e proprie opere d’arte, la mostra esplora per la prima volta la storia del genere attraverso più di 160 fotografie, costumi, disegni provenienti soprattutto dalla collezione del museo losangelino
Osservatorio Prada, Milano ‒ fino al 20 agosto 2018. Negli spazi mirabolanti dell’Osservatorio Prada, una quarantina di lavori del fotografo e regista norvegese chiama in causa un’esigua parte della sua produzione. Nonostante venga dedicata una project room alla proiezione di tre video, realizzati fra il 1999 e il 2016.
Chi era Peggy Guggenheim? Ecco la sua storia in 8 immagini che ripercorrono le tappe fondamentali della sua vita: dagli amori alla sua attività di mecenate, da New York a Venezia.
Arriva l’ok della Corte dei Conti sulla direttiva del ministro Franceschini per la valorizzazione della Fotografia italiana attraverso un Piano Strategico di Sviluppo della durata quinquennale…
Galleria Lia Rumma, Napoli ‒ fino al 10 maggio 2018. Il fotografo tedesco Thomas Ruff torna a riflettere sui confini della relazione tra la soggettività del fare artistico e l’oggettività del mezzo fotografico. Lo spazio partenopeo di Lia Rumma accoglie una selezione di lavori recenti che spaziano tra tecniche dell’avanguardia e nuove tecnologie digitali.
Il Museum Folkwang di Essen propone il pioniere della fotografia a colori nella sua prima rassegna museale tedesca. Si concentrerà sulla svolta degli anni ’70, quando in una mostra a Parma presentò 700 scatti in 14 sequenze narrative.
Prima edizione di Fo.To – Fotografi a Torino con l'apertura in contemporanea di circa 100 mostre di fotografia in tutta la città. Noi ne abbiamo selezionate 10: dalla retrospettiva di Anton Corbijn alla grande installazione di Lida Abdul
Magazzini Fotografici, Napoli ‒ fino al 3 giugno 2018. Giovanni Cocco restituisce le atmosfere del burlesque attraverso un reportage fotografico pluriennale.
Le grandi opere infrastrutturali, dighe, ponti, tunnel, ferrovie e strade, costruite dai lavoratori del gruppo Salini Impregilo con alle spalle oltre 110 anni di storia, sono raccontate in un lungo percorso multisensoriale e fotografico
Il libro e la mostra, realizzati in occasione dell’80esimo anniversario della progettazione dell’EUR, ripercorrono l’evoluzione urbanistica del quartiere romano, nato sotto la spinta degli “ideali monumentali” del Fascismo e divenuto uno dei massimi esempi di architettura razionalista italiana
Si intitola “Snog” la serie di scatti realizzata dal Rankin, vulcanico protagonista della scena fotografica ed editoriale londinese. Una galleria di istantanee che ritraggono uno dei gesti più intimi e sensuali.
Luca Romano legge uno dei progetti finalisti dell’ultimo World Press Photo usando il corpo, e il suo peso, come chiave interpretativa.

I PIÙ LETTI