Da Instagram alla copertina di Time. Passa dai social network il successo di Devin Allen, giovane fotografo di Baltimora autore dello scatto durante gli scontri per la morte di Freddie Gray

Si chiama Devin Allen e ha solo 26 anni l’artefice dello scatto che, dopo aver fatto il giro del globo attraverso i social network, è finito sulla copertina della prestigiosa rivista statunitense Time. Al centro, un momento della protesta che si è diffusa per le strade di Baltimora dopo la tragica morte di Freddie Gray, […]

La foto di Devin Allen sulla copertina di Time dell'11 maggio 2015

Si chiama Devin Allen e ha solo 26 anni l’artefice dello scatto che, dopo aver fatto il giro del globo attraverso i social network, è finito sulla copertina della prestigiosa rivista statunitense Time. Al centro, un momento della protesta che si è diffusa per le strade di Baltimora dopo la tragica morte di Freddie Gray, lo scorso aprile. Amante della fotografia e speranzoso di far conoscere al mondo la propria arte, Allen è andato ben oltre i suoi desideri quando ha diffuso su Instagram alcuni degli scatti realizzati durante gli scontri tra manifestanti e polizia, ottenendo subito una miriade di condivisioni. Testimonianze perfette della pesante atmosfera che impregnava le vie della città, le immagini di Allen sono state trasmesse da BBC e CNN e condivise da migliaia di utenti Twitter e Instagram.
Lo scatto scelto da Time ritrae un uomo in fuga da una carica della polizia, colto dall’obiettivo di Allen a poca distanza dalla scena. Lo stesso fotografo ha dichiarato a Time LightBox: “Quando ho scattato ho pensato che fosse una buona fotografia e l’ho caricata (dalla mia macchina) sul telefono. Fatto ciò, la polizia era già tutta attorno a me. Ero nel mezzo di quanto stava accadendo”. Una prontezza di riflessi invidiabile, che è valsa ad Allen il tanto desiderato successo internazionale.

– Arianna Testino

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Arianna Testino
Nata a Genova nel 1983, Arianna Testino si è formata tra Bologna e Venezia, laureandosi al DAMS in Storia dell’arte medievale-moderna e specializzandosi allo IUAV in Progettazione e produzione delle arti visive. Dal 2015 lavora nella redazione di Artribune. Attualmente dirige l’inserto cartaceo Grandi Mostre ed è content manager per il sito di Sky Arte, curato da Artribune. Nel 2012 ha pubblicato il saggio "Michelangelo Pistoletto. L'unione di vita, parole e opera" e nel 2016 "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (con Marco Enrico Giacomelli).