Lo Strillone: Berlino punta sui suoi musei, al centro della campagna di promozione turistica presentata su Italia Oggi. E poi anche l’Olanda restituisce i quadri sottratti dai nazisti, Mantegna all’asta da Farsetti Arte, i paesaggi di Pericoli in un libro Adelphi…

Quando si dice puntare sulla cultura! “Più musei che giorni di pioggia” è il nuovo slogan con cui Berlino chiama a sé i turisti: la campagna di comunicazione della città su Italia Oggi. Dalla Germania ai Paesi Bassi il passo è breve: La Repubblica annuncia la pronta restituzione di 139 capolavori (ci sono anche Klee, […]

Quotidiani
Quotidiani

Quando si dice puntare sulla cultura! “Più musei che giorni di pioggia” è il nuovo slogan con cui Berlino chiama a sé i turisti: la campagna di comunicazione della città su Italia Oggi. Dalla Germania ai Paesi Bassi il passo è breve: La Repubblica annuncia la pronta restituzione di 139 capolavori (ci sono anche Klee, Kandinsky e Matisse) sottratti dai nazisti agli ebrei olandesi e poi finiti nei musei nazionali; intanto Avvenire annuncia la mostra che alla National Gallery di Londra mette a confronto due diverse versioni de I Girasoli di Van Gogh.

Qui fotografia: Il Fatto Quotidiano insegue Robert Capa tra le mostre a Roma e in Friuli, Quotidiano Nazionale invita a Milano per il vernissage di Nino Leto. Sempre nel capoluogo lombardo, ma da Sotheby’s, Libero ricorda la prossima asta di beneficenza con scatti firmati Franco Fontana, Oliviero Toscani, Tim Walker.

A proposito di vendite all’incanto: una breve su La Stampa e un’altra su Il Giornale per il disegno di Mantegna presto battuto da Farsetti Arte. L’oro di San Gennaro lascia Napoli per una mostra a Palazzo Sciarra, con lancio su Corriere della Sera; una pagina su L’Unità per i Paesaggi di Tullio Pericoli editi da Adelphi.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.