Ragusa Off a Roma: apre al pubblico l’ex rimessa Atac oggi spazio culturale

Nei giorni scorsi la sindaca di Roma Virginia Raggi ha inaugurato lo spazio di Piazza Ragusa gestito da Ninetynine Urban Value. Le immagini dell’edificio e dell’inaugurazione

Ragusa Off
Ragusa Off

Abbiamo recentemente parlato del PratiBus District, ora ad aprire al pubblico è la ex rimessa Atac di Piazza Ragusa, con il nome di Ragusa Off. La costruzione, iniziata dalla Società Trasporti Automobilistici nel 1928 ha subito diverse modifiche fino ad arrivare al suo stato attuale nel 1955. Dopo l’acquisto da parte del Comune di Roma dalla S.T.A., l’autorimessa fu utilizzata da Atac per il ricovero e le lavorazioni sugli autobus, fino alla sua chiusura nel marzo del 2008 da Trambus. Un edificio vincolato nel 2015 dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali per il suo interesse storico-artistico. È attraverso la rigenerazione urbana temporanea ideata e realizzata da Ninetynine Urban Value che lo spazio di 11.000 mq, distribuiti su due piani, apre al pubblico. “Un’altra area, divenuta negli anni simbolo di abbandono, è stata recuperata”, afferma la sindaca di Roma Virginia Raggi. “Da oggi l’ex deposito di Ragusa diventa un nuovo luogo d’incontro per il quartiere, a disposizione di chi vive il territorio. Le ex rimesse Atac svolgono così una nuova funzione: da edifici inutilizzati diventano punto di riferimento culturale e commerciale. Una rigenerazione urbana che si traduce anche in pieno sostegno all’imprenditoria locale e a nuovi investimenti in città”.

IL CONTRATTO CON ATAC

Ragusa Off è uno dei tre ex depositi Atac, insieme a PratiBus District e San Paolo Garage, che rientra nell’operazione di rigenerazione temporanea firmata da Simone Mazzarelli, Founder e CEO di Ninetynine Urban Value. “Ninetynine Urban Value in virtù del contratto con Atac, si è fatta carico di tutti i costi di ristrutturazione, rigenerazione, manutenzione, impiantistica, gestione, guardiania, utenze, personale, smaltimento rifiuti, messa in sicurezza e promozione per un investimento complessivo di circa 1.300.000 euro”, dichiara Mazzarelli. “Ninetynine Urban Value si fa carico di pagare una locazione ad Atac pari a 60.000 € per i primi 8 mesi oltre a ulteriori 100.000 € per gli eventuali secondi 8 mesi (totale euro 160.000). Oltre a questo Ninetynine Urban Value versa ad Atac il 25% di tutti i ricavi derivanti dalle attività che si svolgeranno all’interno degli ex depositi, siano esse attività relative a eventi privati o commerciali. Di fatto, quindi, attraverso le competenze e l’investimento Ninetynine Urban Value aiuta Atac a generare un reddito da questi immobili così come è stato anche per Cassa depositi e prestiti al Guido Reni District”.

GLI EVENTI IN PROGRAMMA

Anche al Ragusa Off arriverà l’arte grazie al progetto Quarter ideato e sviluppato dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, in collaborazione con Ninetynine Urban Value, che estenderà la Galleria extra moenia, portandola ai cittadini nei loro quartieri. Oltre a The Christmas City, il mercatino natalizio che ha avuto luogo in occasione dell’inaugurazione, è previsto nell’ex deposito ad aprile 2019 l’evento La Città della Pizza 2019, format ideato da Vinòforum, alla sua terza edizione. La moda invece sfilerà al PratiBus District che ospiterà dal 24 al 27 gennaio la nuova edizione di ALTAROMA.

Ilaria Bulgarelli

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ilaria Bulgarelli
Ilaria Bulgarelli (Roma, 1981) ha studiato presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, conseguendo la laurea triennale in Ingegneria Edile, poi presso “Sapienza Università di Roma”, per terminare i suoi studi con la laurea specialistica in Architettura. Un mix di studi scientifici e creativi che si vanno a fondere con la sua passione per l’arte. Sarà proprio questa passione a condurla verso l’arte contemporanea frequentando il Master of Art della LUISS Creative Business Center. Una formazione che le permette di curare mostre dal progetto curatoriale all’allestimento, collaborando così con artisti di arte contemporanea. È uno stage presso la redazione di “Rai Arte” e una collaborazione con l’ufficio stampa di MondoMostre, a portarla verso la comunicazione e il giornalismo.