Corvetto Artweek: una giornata di eventi, performance, mostre e studio visit. Il programma

Quartiere in rapida trasformazione nel sud est di Milano, Corvetto lancia una programmazione condivisa in concomitanza della artweek per accogliere il pubblico con eventi, incontri, mostre, talk, visite guidate e momenti di condivisione e confronto su un nuovo modello di crescita sociale e urbano

Mercato Comunale di Piazzale Ferrara al Corvetto
Mercato Comunale di Piazzale Ferrara al Corvetto

Comunità, rigenerazione, inclusione, condivisione di spazi e saperi: da zona malfamata della periferia a sud est di Milano, Corvetto negli ultimi anni ha profondamente mutato il proprio paradigma, diventando un modello chiave di rinascita urbana dalla profonda identità di quartiere. Un po’ quello che è successo in anni passati al quartiere Isola che infatti in questi giorni presente a sua volta la sua art week. L’ingrediente principale di questa formula? Il fattore umano, il benessere dell’individuo derivante da un’indole collettiva. Un fenomeno confermato dalla nascita di nuove realtà dedicate ad arte, creatività e coesione sociale che, in occasione dell’art week milanese, hanno deciso di fare sistema attraverso un’intera giornata di eventi e aperture al pubblico. Cosa aspettarsi da questa prima edizione della Corvetto Artweek?

Corvetto Artweek 2022
Corvetto ArtWeek 2022

GLI APPUNTAMENTI DELLA CORVETTO ARTWEEK

Dalle 11 della mattina, fino alle 21, sarà possibile visitare gli studi di Marina Cavadini, Lucia Cristiani, Lorenzo Lunghi, Edoardo Manzoni, Nicolò Masiero Sgrinzatto, Francesca Migone, Ludovico Orombelli, Francesco Pacelli, Adelisa Selimbašić, Pietro Vitali, Vincenzo Zancana e Bislacchi, artisti residenti in nel nuovo spazio VIAFARINI.WORK di Via Marco d’Agrate 33, dove la realtà no profit milanese Viafarini ha recentemente aperto una nuova sede dando spazio ai giovani talenti. Al centro, una serie di interventi artistico-performativi dedicati alla simbologia dell’uovo, come simbolo di creazione e nascita, portatore di fragilità e perfezione allo stesso tempo. Tra installazioni, azioni, ricette inedite, opere e interventi sul territorio, dalle 16 alle 17 è in programma la performance partecipata con il quartiere a cura di Claudia Zanfi dal titolo Prima l’uovo o la gallina?, in collaborazione con Soulfood Forestfarms, progetto di rigenerazione verde situato nel Parco Agricolo della Vettabbia per la tutela degli ecosistemi urbani e della biodiversità (si prepara davvero ad aprire un diffuso pollaio creativo nel quartiere). Seguono il reading di Giuseppe Isgrò alle 17 con il teatro Phoebe Zeitgeist, la performance /cocktail con ricette speciali a base ovviamente di uovo alle 18 e improvvisazioni musicali, proiezioni, video e sound del laboratorio Conserere.

Viafarini.Work
Viafarini.Work

CORVETTO ART WEEK, IL TOUR GUIDATO DEL QUARTIERE

Tra spazi chiusi e aperti, Terzo Paesaggio presenta Il Grandioso vagabondaggio del Grano. Guida per zone incolte un progetto ideato e realizzato da Isabella Bordoni, artista e autrice, con Alessandro Perini, artista sonoro e compositore. “Un’esperienza dell’ascolto che per l’occasione allarga il proprio sguardo e include il Mercato di Piazza Ferrara in un attraversamento a piedi, nei centri e nei bordi che congiungono la città urbanizzata a quella agricola”, come spiegano gli organizzatori. Un percorso che si anima “sul desiderio e sulla capacità di essere parte di un discorso collettivo, per superare lo stigma della propria marginalità, per la tutela del piccolo, contro l’egemonia finanziaria della produzione massiva e della grande distribuzione”. Si parte dagli spazi di MADE IN CORVETTO presso il Mercato Comunale di Piazzale Ferrara per arrivare allo spazio culturale ibrido dell’ex palestra nel quartiere di Chiaravalle, ora Padiglione Chiaravalle.

Giuseppe Gabellone da Galleria Zero
Giuseppe Gabellone da Galleria Zero

GLI SPAZI CULTURALI DEL CORVETTO

E ancora, sarà possibile visitare la mostra di Giuseppe Gabellone alla Galleria Zero… di via Carlo Boncompagni 44 e andare all’esplorazione del negozio di riviste più importante della città: Reading Room, in via Mincio 10. Grande novità della manifestazione è l’apertura al pubblico dello spazio DOPO?: nato da giovani professionisti della cultura grazie a un bando del Comune di Milano, si presenta come spazio di coworking per il lavoro (e l’ozio) creativo. Il tema è anche al centro del talk in programma dalle 17 alle 19, con la presentazione di Arts of the Working Class, giornale di strada pubblicato multilingue, con base a Berlino e distribuito a livello globale: un pomeriggio di inchieste su arte, classe, lavoro, crisi, povertà e ricchezza, differenti urgenze che abitano e animano il panorama contemporaneo.

– Giulia Ronchi

Corvetto Artweek
Sabato 2 aprile 2022
Sedi diffuse

https://www.viafarini.org/460/corvetto-artweek/

Eventi d'arte in corso a Milano

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Ha collaborato con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne.