EDIT Napoli. Nel weekend torna la fiera del design

Dal 29 al 31 ottobre torna la fiera partenopea che coniuga design internazionale ed eredità artigianale campana, quest’anno con un focus sul Mediterraneo. Il tutto in luoghi simbolo della città

Fondazione Made in Cloister © Danilo Donzelli Photography
Fondazione Made in Cloister © Danilo Donzelli Photography

In questa terza edizione si consolida sempre di più il rapporto con la città e i luoghi simbolo della sua storia, connettendoli a importanti istituzioni e realtà internazionali della cultura del progetto”. Con queste parole la direttrice di EDIT NapoliEmilia Petruccelli, introduce la nuova edizione della fiera dedicata al design editoriale che, nonostante la pandemia, non ha mai smesso di svolgersi. Ora, il format innovativo ideato e curato da Domitilla Dardi ed Emilia Petruccelli, non un semplice fiera ma un progetto più strutturato, torna ad animare la città dal 29 al 31 ottobre 2021 all’interno degli spazi del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore, nel cuore di Napoli, e in alcuni dei luoghi simbolo della cultura partenopea e mediterranea.

L’Antologia del Grafico Anthon Beeke_Lidewij Edelkoort and Charlotte Grün at the WerkWarenhuis Den Bosch © Rene van der Hulst
L’Antologia del Grafico Anthon Beeke_Lidewij Edelkoort and Charlotte Grün at the WerkWarenhuis Den Bosch © Rene van der Hulst

EDIT A NAPOLI. LA FIERA

Oltre 80 gli espositori, tra designer indipendenti, autori ed editori di design, creatori e produttori, che hanno risposto con entusiasmo alla call curatoriale promossa dalle ideatrici della fiera. Tra questi, 30 sono i nomi emergenti che faranno parte del Seminario, la sezione della fiera dedicata ai designer under 30 e ai brand con meno di tre anni di attività, che sarà allestito in un loft temporaneo. “Lo sguardo dell’edizione 2021 è rivolto oltre il confine, con un’attenzione particolare al Mediterraneo”, afferma Domitilla Dardi. “Sono tante le collaborazioni con brand e designer internazionali, come quelle con la Francia, il Libano e l’Olanda oltre ai sempre più numerosi giovani designer che animeranno la sezione del Seminario”.

Museo Filangieri_interiors 2 ©courtesy EDIT Napoli
Museo Filangieri_interiors 2 ©courtesy EDIT Napoli

EDIT A NAPOLI. I PROGETTI

Tra i progetti speciali il duo francese Canel Averna (recenti vincitori della Design Parade a Villa Noailles, Hyéres) realizzerà una spettacolare installazione-insegna a movimento manuale. Inoltre all’interno del chiostro di San Domenico Maggiore sarà allestito uno spazio, un chiosco disegnato dagli olandesi Kiki&Joost – Kiki van Eijk and Joost van Bleiswijk. Infine, il marchio siciliano Orografie torna in fiera sia con un nuovo laboratorio dedicato allo storytelling, che vedrà protagonisti giovani copywriter e illustratori, che con i prodotti realizzati dai designer emergenti vincitori del workshop dello scorso anno, il duo Maria Giovanna Barbi e Fabio BrunoneLinda Salvatori e Livia Stacchini.

Olindias Nichetto La Manufacture @studioblanco
Olindias Nichetto La Manufacture @studioblanco

EDIT A NAPOLI. LE SEDI

Quest’anno tanti luoghi storici di Napoli si apriranno al design contemporaneo: l’Archivio di Stato ospiterà una mostra, a cura di Lidewij Edelkoort e Charlotte Grün, dedicata alla biblioteca personale dell’artista grafico olandese Anthon Beeke; presso il Museo del Tesoro di San Gennaro ci sarà la mostra personale di Daniel Kruger, nata dal dialogo con la Galleria Antonella Villanova, spazio legato alla commistione tra gioielleria contemporanea, arte e architettura; la Fondazione Made in Cloister accoglierà nei suoi spazi House of Today, un’organizzazione senza scopo di lucro con base a Beirut; le collezioni del brand francese La Manufacture saranno di scena al Teatro San Carlo, mentre Il Museo Civico Gaetano Filangieri ospiterà la monografica Chest’è di Federico Pepe a cura di Federica Sala. Infine, la presentazione-installazione di Hybrida di Patricia Urquiola in collaborazione con l’Istituto Caselli – Real Fabbrica di Capodimonte nella sede dell’istituto stesso.

-Claudia Giraud

Eventi d'arte in corso a Napoli

Mostre a Napoli, vai all'elenco completo di eventi d'arte in corso →
Evento correlato
Nome eventoEDIT Napoli 2021
Vernissage28/10/2021 solo su invito
Duratadal 28/10/2021 al 31/10/2021
CuratoreDomitilla Dardi
Generidesign, fiera
Spazio espositivoCONVENTO DI SAN DOMENICO MAGGIORE
IndirizzoPiazza San Domenico Maggiore, 8, 80134 - Napoli - Campania
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).