Torna il Napoli COMICON. Mostre e novità da non perdere durante la fiera del fumetto

Il Napoli COMICON, Salone Internazionale del Fumetto e della cultura pop, si affaccia alla sua 21esima edizione con un’offerta culturale che coinvolge tutta la città di Napoli tra mostre, eventi e novità editoriali. L’appuntamento è dal 25 al 28 aprile alla Mostra d’Oltremare

Manifesto COMICON 2019 - dettaglio
Manifesto COMICON 2019 - dettaglio

Uno degli aspetti più belli del fumetto è sicuramente la possibilità di partecipare alle fiere di settore, perché offrono la possibilità di incontrare gli autori e di scoprire le novità del mercato editoriale. Certo, non tutte le fiere sono uguali: i festival dedicati alla Nona Arte sono molti, forse troppi, ma esistono realtà storiche e importanti, e tra queste figura certamente il Napoli COMICON.
Giunto alla sua ventunesima edizione, il Salone Internazionale del Fumetto si svolgerà a partire dal 25 aprile alla Mostra d’Oltremare, nel quartiere Fuorigrotta di Napoli. Nato come un appuntamento legato unicamente al linguaggio del fumetto, il COMICON si è espanso fino a diventare un evento che unisce immaginario pop, serialità, cinematografia e giochi di ruolo.
Il fumetto continua comunque ad avere un ruolo di primo piano: questo lo dimostrano sia la presenza delle più importanti case editrici, che in fiera presentano le novità dei loro cataloghi, sia le numerose mostre di tavole originali che è possibile visitare durante i giorni del Festival, e non solo.

Mappa Comicon 2019
Mappa Comicon 2019

LE MOSTRE VISITABILI NEI GIORNI DEL NAPOLI COMICON 2019

Come da tradizione, anche per questa edizione il festival ha nominato il suo Magister, ovvero un Direttore Artistico che ha il compito di affiancare gli organizzatori e dettare la linea culturale di ogni edizione. Per quest’anno è stato scelto Gipi, un autore che non ha bisogno di presentazioni: fumettista tra i più noti dello scenario italiano contemporaneo, è una voce seminale del fumetto nostrano e il suo Una Storia è stato il primo libro a fumetti mai candidato al Premio Strega.
A Gipi è dedicata la personale Gipi irreale, ma egli è anche curatore della mostra MNPSZ – che presenta i lavori di cinque fumettisti da tenere d’occhio nei prossimi anni – e della collettiva Migrando, gridando, sognando, che affronta la tematica delle storie di migranti raccontate a fumetti. Molte altre le mostre visitabili durante la fiera e incluse nel biglietto d’ingresso: The Art of Pugni, Casimiro Teja – il pioniere del fumetto italiano, Epoxy, una personale di Giovanni Ticci (che ha vinto il Premio COMICON alla carriera 2019), Redrawing stories from the past #2, una mostra dedicata al lavoro di Claudio Castellini.

Una foto di Gipi, direttore artistico del Comicon 2019
Una foto di Gipi, direttore artistico del Comicon 2019

COMICON OFF: IL FUMETTO INVADE NAPOLI

Il COMICON OFF nasce come modo per allungare i tempi e gli spazi del Festival, portando il fumetto in tutta la città. Si tratta di un programma parallelo a quello che si svolge alla Mostra d’Oltremare, ricco di eventi e di esposizioni, in partnership con musei, librerie, associazioni e istituti di cultura.
Nel vasto programma del COMICON OFF c’è sempre una grande mostra, dedicata a un pilastro della letteratura a fumetti. Quest’anno è il turno di Hugo Pratt, protagonista di una importante retrospettiva in programma al MANN, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Visitabile fino all’8 settembre, la mostra ha come protagonista assoluto Corto Maltese, il marinaio creato dalla penna di Pratt e diventato una icona mondiale.

SMALL PRESS AREA E LE ALTRE NOVITÀ DA NON PERDERE AL NAPOLI COMICON 2019

Per la sua ventunesima edizione COMICON rilancia l’area delle autoproduzioni a fumetti, permettendo al grande pubblico e alle stesse case editrici di conoscere le storie delle migliori etichette indipendenti italiane. La Small Press Area ospiterà gli stand dei 16 collettivi selezionati, tra cui sono realtà conclamate come Mammaiuto ed etichette giovani e promettenti come Macondo. All’interno di quest’area ci saranno anche un bookshop internazionale, nonché la presenza speciale dell’etichetta indipendente svedese Peow Studio.
Tante le novità delle case editrici e gli autori in dedica: Carmine Di Giandomenico torna in Italia con La dottina insieme ad Alessandro Bilotta (Feltrinelli Comics), Bao Publishing ripubblica Due figlie e altri animali feroci di Leo Ortolani, che sarà presente in fiera; Coconino Press propone molte novità tra cui Cheese, il romanzo d’esordio della giovane Zuzu, Sergio Bonelli Editore presenta la serie a fumetti dei Bastardi di Pizzofalcone con Maurizio de Giovanni, ed Eris Edizioni ospita Daniel Zezelij per i firmacopie di Days of hate.
Spazio anche alle novità delle realtà editoriali campane, come la raccolta anm ‘e Core pubblicata da ALT!, in cui si intrecciano numerose storie ambientate nelle Stazioni dell’Arte di Napoli, scritte e disegnate da Alex Amoresano. Da non perdere anche la storia speciale di Capitan Napoli, il supereroe napoletano protagonista del numero realizzato proprio insieme al COMICON.

– Simona Di Rosa

www.comicon.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Simona Di Rosa
Classe 1994, legge e scrive da che ne ha memoria. Laureata in Lettere e specializzata in Pubblicità, nel 2013 ha co-fondato ALT!, associazione di promozione culturale e autoproduzione di artbook e storie a fumetti. Con ALT! ha organizzato numerosi incontri con gli autori, presentazioni di libri e mostre, e ha curato la prima esposizione di tavole a fumetti alla Reggia di Caserta. Lavora come web editor a Napoli e nel tempo libero scrive di libri, fumetti e marketing digitale in giro per Internet.