Sguardo a Oriente per 2501. L’artista milanese inaugura a Bologna Elastico...

Lo definiscono un “azzardo ragionato”, una sfida che arriva un po’ per esigenza, un po’ per la voglia di mettersi alla prova. Elastico, galleria...

Art Digest: Schjeldahl Vs Saltz, la critica che impugna il fioretto....

“Una splendida rassegna storica” (Peter Schjeldahl). No, “La storia scritta solo dai vincitori” (Jerry Saltz). Rispolverando tenzoni d’altri tempi, i due mitici critici newyorkesi,...

Primo vernissage dell’anno, per Milano: al Castello Sforzesco arriva la retrospettiva...

Chi c’è nel pantheon di Mina, inarrivabile icona della musica e – fin dai tempi dei suoi elzeviri per La Stampa – curiosa indagatrice...

Manuale del perfetto performer

Performance-fai-da-te: un misterioso Tumblr suggerisce le modalità per realizzare la vostra personale opera performativa. E diventa virale in pochi giorni. Abbiamo intervistato l’autore, che si chiama Sean Joseph Patrick Carney ed è un artista di Portland. Ci ha raccontato perché ama (e odia) la performance.

Acciaio e fotografia: i Da Re per la Dalmine

È materiale documentativo, certo, ma anche artistico. La fotografia dello studio Da Re di Bergamo indaga gli ambienti industriali della Dalmine: una selezione di 144 scatti in mostra alla GAMeC, come tracce visive della vita della storica azienda. Fino al 20 gennaio.

Lo Strillone: la cultura ai tempi della campagna elettorale su L’Unità,...

Cultura in politica: dalle colonne de L’Unità il Comitato per la Bellezza intitolato ad Antonio Cederna chiede ai diversi candidati di prendere posizione sul...

La mise en abyme del corpo femminile

George Woodman torna dopo due anni alla Galleria Bagnai di Firenze, con una serie di scatti realizzati nei nuovi, splendidi spazi. Esteticamente ineccepibile, sempre coerente, fin troppo ammiccante. Fino al 2 febbraio.

Alla Biennale di Chiasso la fotografia è donna

Nove spazi, undici mostre, quarantuno artiste: la fotografia al femminile è protagonista in musei, gallerie e spazi privati di Chiasso, per l'ottava edizione della Biennale dell'immagine. La chiusura a fine mese, ma alcune esposizioni terminano già il prossimo finesettimana.

Si alza il sipario su Bergamo Arte Fiera: pubblico che non...

Metti un venerdì di gennaio: e da queste parti significa che fa comunque freddo, anche se non è un inverno da lupi. Mettici l’orario...

Performer per caso. Il progetto di Tino Sehgal alla Turbine Hall...

“Si avvicina per chiedermi se mi fosse mai capitato di perdere un treno o un aereo. Mi coglie sul vivo: troppe volte. Lei racconta...

Miss Van, la regina del Pop Surrealism

La prima personale di Miss Van in Italia non poteva essere altrove. Alla Dorothy Circus Gallery, a Roma, dominio incontrastato del Pop Surrealism, l’artista francese ha presentato in anteprima le sue eroine tutto fascino e seduzione. Una selezione di opere recenti e inediti in un tripudio di piume, corsetti e occhi felini. Fino al 20 gennaio.

Viaggio negli inferi: scatti da una vetreria abbandonata

Brownfield è abbandono. Brownfield è terra e scorie. Brownfield è un territorio da scoprire. Stefano Brianti inizia dalla fine, raccontando per immagini una storia di lavoro e di comunità, quella di una fabbrica e dei suoi prodotti. Un libro-oggetto con copertina in lamina di piombo e amido a cospargere le pagine.

I PIÙ LETTI