Latini in Laguna

Cosa ci fanno i latini in Laguna? In questo caso i padiglioni nazionali. Camminata virtuale in Argentina, Cile, Cuba e gran tour sudamericano con l'IILA, il padiglione dei Paesi che ancora non hanno padiglione. Un altro percorso nella Biennale di Venezia.

Fuoco amico. La Biennale secondo Andrea Bruciati

Un libro non è una mostra e una mostra non è una Biennale, tantomeno a Venezia. La proposta di Massimiliano Gioni è seducente, museograficamente impeccabile e rigorosa nei sussidi didascalici: affascinanti molte delle opere proposte e scelte, degne di un Museé de l’Homme e rispondenti al sogno di Auriti. Però…

Al mercato di Venezia

Quanto vale un Leone d'oro alla Biennale? A sentire Santiago Sierra, che nel 2007 ha acquistato da Regina José Galindo il premio vinto nel 2005 facendone un'opera (Adquisición de un premio), il suo valore è soltanto auratico. Anche se…

(Outside) Biennale di Venezia 2013. I solo show in città

Da Quinn a Weiwei, da Mosse a Farkas, da Zipp a Cabrita Reis, passando per Lee Kit, Galliani Shirazeh Houshiary e Fiorentino. La 55. Biennale di Venezia si estende attraverso una fitta cartografia di mostre personali. Progetti nel cuore di palazzi, cortili e giardini antichi.

La performance sarà anche tua, ma le foto sono mie e decido io! Lo...

Un conto è un quadro, una scultura, persino un video. Tutto ciò insomma che vive la propria dimensione di opera d’arte in un ambito...

Biennale di Venezia. Dove i Leoni ruggiscono a metà

Se nel complesso questa edizione risulta essere forse la migliore dell’ultimo decennio, non convincono invece del tutto il Leone d’Oro assegnati all’Angola e a Tino Sehgal. L’opinione di Daniele Capra.

Il lato oscuro in Laguna. La Biennale secondo Stefano Castelli

Irrazionalismo, spontaneismo, occultismo. Lo sforzo enciclopedico di Gioni apre questioni spinose, e rischia di essere un calderone in cui tutto è intercambiabile. E poi: davvero si distacca dai metodi della comunicazione di massa?

L’asinello e l’uccellino. Per una lettura iconografica del cartone di Mathias Poledna

Un asinello canterino e un uccellino curioso. Pare uscito da casa Disney il cartoon presentato da Mathias Poledna al Padiglione austriaco dell'ultima Biennale di Venezia. Ma i riferimenti cinematografici sono tanti. Eccoli svelati in questo breve saggio con tanto di video

Annabelle Selldorf . Ecco chi ha trasformato le Corderie dell’Arsenale

Ha impaginato la mostra di Gioni. Ha trasformato quella infinita fuga ex industriale in un allestimento museale. Come ogni intervento radicale, suscita reazioni estreme e contrapposte. L’architetto dell’Arsenale di questa Biennale di Venezia si chiama Annabelle Selldorf. Vi raccontiamo cos’ha fatto finora.

L’invisibile reso visibile. La Biennale secondo Letizia Ragaglia

La 55. Biennale d'Arte cambierà il mio modo di vedere le cose e penso che questo capiterà anche a molti visitatori. Una cosa non da poco. Ho trovato il Palazzo Enciclopedico una mostra coerente, mai banale, ma nemmeno noiosa, perché anche le ripetute ossessioni dispiegate nelle due sedi costituiscono delle affascinanti avventure immaginarie.
video

Gianfranco Baruchello scrive a Freud e Leopardi. La sua “Posta in partenza” da Zoo...

Lettere da scrivere, leggere, condividere, imbustare, spedire. Lettere di una corrispondenza impossibile, pensata per un posto che non c'è, tra memoria e immaginazione. L'ultima performance romana di Gianfranco Baruchello

Brics Biennale

Potenze emergenti in Biennale. Dal Sudafrica nel nuovo padiglione sopraelevato in Arsenale, passando per i mille eventi cinesi, fino alla costellazione ex sovietica. Una miniguida per chi si concede Venezia dopo i giorni incalzanti della vernice.

I PIÙ LETTI