Tutti i festival di settembre 2021. 12 appuntamenti dal FestivalFilosofia al Festivaletteratura

Dalle arti performative al cinema laterale, alla letteratura, alla filosofia, fino alla scienza e alla blasfemia, c’è tutta una serie di festival pronti a partire. Tra conferme e novità, ecco quali sono

Dopo mesi di restrizioni e chiusure su tutto il territorio nazionale, c’è tutta una serie di festival dedicati a vari temi – dalle arti performative al cinema laterale, alla letteratura, alla filosofia, fino alla scienza e alla blasfemia – che, tra conferme e novità, aspettano solo di partire o ripartire. Vediamo quali sono…

– Claudia Giraud

1. FESTIVALFILOSOFIA DI MODENA, CARPI, SASSUOLO

L’erbario in viaggio (1200×941)

Quasi 200 appuntamenti gratuiti in tre giorni per approfondire il tema “libertà”. Oltre 40 lezioni magistrali affidate a grandi protagonisti del pensiero contemporaneo, mostre, spettacoli, iniziative per bambini e cene filosofiche, tutto in presenza e in sicurezza, secondo le norme anticovid: è ciò che propone la ventunesima edizione del festivalfilosofia di Modena, Carpi, Sassuolo, in programma da venerdì 17 a domenica 19 settembre in 40 luoghi delle tre città. La manifestazione, che in 20 anni ha superato i due milioni di presenze, è organizzata dal Consorzio per il festivalfilosofia. Da non dimenticare l’iniziativa L’erbario in viaggio: opere inedite di artisti internazionali sul tema ‘Arte e Natura’ e vegetazione in movimento, promosso da Green Island,  in occasione del ventesimo anniversario dell’associazione aMAZElab, Arte, Cultura, Paesaggio. Ideato per il festivalfilosofia di Modena, l’evento si configura come un vero e proprio viaggio, un percorso per immagini che si articolerà su tre città italiane (Milano, Mantova, Modena), per terminare in una mostra presso l’Orto Botanico di Modena. L’obiettivo è promuovere il concetto di bellezza e del viaggiare in treno, unendo soggetti e pratiche culturali, proiezioni e mostre pubbliche, per sensibilizzare su temi urgenti quali arte, società, paesaggio. Non mancano poi le iniziative in collaborazione con FMAV Fondazione Modena Arti Visive: la mostra fotografica di Alessio Romenzi Don’t leave me alone presso la Palazzina dei Giardini e Virginia Zanetti. I just want to know who I am presso AGO – Chiesa di San Nicolò.

https://www.festivalfilosofia.it/programma-completo

2. FESTIVALETTERATURA DI MANTOVA

Festivaletteratura Mantova (785×1200)

Festivaletteratura compie venticinque anni e insieme a scrittrici e scrittori di tutto il mondo cerca di raccontare il nostro tempo con una cinque giorni di incontri con autori, reading, percorsi guidati, spettacoli, concerti con artisti provenienti da tutto il mondo, che si ritrovano a Mantova per vivere in un’indimenticabile atmosfera di festa. Dall’8 al 12 settembre 2021 Festivaletteratura torna ad abitare le strade e le piazze di Mantova e gli spazi dell’etere, festeggiando i suoi venticinque anni con un’edizione che vede più appuntamenti dal vivo rispetto allo scorso anno, tra inediti dialoghi tra autori, riprese di format di grande successo – come le lavagne e la panchina epistolare -, spazi di confronto tra saperi umanistici e scientifici (Scienceground), percorsi di “trasformazione” della città, una casa d’arte e letteratura per bambini, sperimentazioni avviate nel 2020 – il furgone poetico, piazza balcone, le collane, le storie illustrate, Radio Festivaletteratura – e alcune novità come il Dante Jukeboxe la pesca poetica.

www.festivaletteratura.it

3. CECI N’EST PAS UN BLASPHÈME – FESTIVAL D’ARTE CONTRO LA CENSURA DI NAPOLI

Malt

Ceci n’est pas un blasphème – Il Festival delle arti per la libertà d’espressione contro la censura religiosa, in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione, alla Cultura e al Turismo di Napoli, è pronto ad alzare il sipario sul suo ricco programma, che si svolgerà dal 17 al 30 settembre. Oltre, infatti, alla mostra d’arte allestita presso il Palazzo delle Arti Napoli in via dei Mille, tanti saranno gli spunti di riflessione che si svilupperanno attraverso talk, concerti, performance, stand-up comedy show e tanto altro, in diversi luoghi della città.

www.articensurate.it

4. RIAPERTURE PHOTOFESTIVAL FERRARA

Riaperture festival 2019 copertina

A seguito del protrarsi dell’emergenza sanitaria, Riaperture PhotoFestival Ferrara ha deciso di posticipare la sua apertura al 10 settembre 2021, inaugurando – eccezionalmente al calar dell’estate – la sua V Edizione sotto la voce di Ideale. Quest’anno, per festeggiare la quinta edizione il Festival raddoppierà le date di apertura, passando dai consueti 2 fine settimana a 4, posticipando dunque la chiusura al 03 ottobre 2021, con 19 mostre in programma in siti dismessi a Ferrara, insieme ad una serie di attività collaterali come talk, masterclass e workshop. Sedi come la Factory Grisù (Ex caserma dei vigili del Fuoco), la Cavallerizza, l’Ex Monastero e Chiesa di Santa Caterina Martire – già sede della ex Scuola professionale IPSIA -nonché le Chiese di San Carlo e San Paolo, normalmente non accessibili al pubblico, saranno restituite alla città come temporanei spazi espositivi. In questo modo si potrà approfondire il linguaggio fotografico contemporaneo e il contesto che lo ospita, in pieno accordo con la mission che, sin dagli albori contraddistingue Riaperture PhotoFestival, ovvero quella di riscoprire i non-luoghi della città valorizzandone il potenziale in termini di rigenerazione urbana.

www.riaperture.com

5. GECKO FEST NEL BORGO CASTELLO DI SPINA (PERUGIA)

Foto MASSIMILIANO POGGIONI

Torna nel borgo Castello di Spina (Perugia) Gecko Fest, il Festival dedicato ai temi del Cambiamento e dell’Adaptation, dal 10 al 12 settembre prossimi. Dopo “Evoluzioni” e “Riconnessioni”, la terza edizione, “Terrae, della terra”, mette al centro il nostro rapporto con il Pianeta. Partendo proprio dall’ascolto della Terra e dallo sguardo che, coperte mani e bocca in questi tempi di pandemia, ha dovuto affinarsi, alla ricerca di una rinnovato Armonia con il mondo che abitiamo. Un programma multidisciplinare di spettacoli dal vivo che vuole parlare della e sulla Terra. Tra gli eventi, la performance artistica Laudato Si’ di Edoardo Cialfi e Massimiliano Poggioni.

www.geckofest.it

6. LATERALE FILM FESTIVAL DI COSENZA

Himala, a dialectic of our time 2020 Lav Diaz Filippine (1200×675)

Quinta edizione per Laterale Film Festival, festival internazionale non competitivo di arte cinematografica in programma 13-14-15 settembre nella città di Cosenza. Laterale Film Festival sta sempre più diventando un punto di riferimento importante per opere e registi che si cimentano con i linguaggi cinematografici più visionari del panorama internazionale contemporaneo. Il festival apre gratuitamente le porte del cinema agli spettatori e consente loro di approcciarsi a cortometraggi insoliti, epifanie visive spesso considerate per pochi, con l’obiettivo di ridurre la distanza tra la sperimentazione artistica e il pubblico, attraverso una programmazione coraggiosa e innovativa. 21 sono i corti selezionati a fronte di 780 lavori pervenuti, provenienti da tutto il mondo. A impreziosire questa edizione la prima proiezione mondiale in sala del film breve Himala: a dialectic of our time (2020) del regista filippino Lav Diaz, già Leone d’oro con The Woman Who Left (2016) alla 73ma edizione della mostra internazionale del cinema di Venezia.  A volte tendenti alla videoarte o ad altre forme di espressione (pittura, architettura, musica, letteratura), gli altri cortometraggi in programma mostrano il rapporto sempre più stretto tra film e arte contemporanea.

https://www.lateralefilmfestival.com/

7. FESTIVAL DEL DISEGNO DA MILANO A TUTTA L’ITALIA

Festival del Disegno

Si parte da Milano sabato 11 e domenica 12 settembre al Castello Sforzesco insieme a tanti artisti con laboratori creativi e atelier per grandi e piccini. Si prosegue in tutta Italia fino al 10 ottobre con più di 250 appuntamenti, da Nord a Sud, isole comprese. Il Festival tende la mano a tutti e invita a prendere matite, pennelli e pennarelli e dare libero sfogo alla creatività, immaginare nuovi mondi e riscoprire il piacere di lasciare tracce, colorare, sfumare, piegare, strappare, incollare, assemblare e ritagliare ogni tipo di carta, sperimentando tutte le tecniche del disegno.

https://fabriano.com/festivaldisegno/is-all-around/

8. CLEPTOCRAZIA A VILLA ROMANA DI FIRENZE

Cleptocrazia

CLEPTOCRAZIA è un festival di confronto tra arte e scienza che si pone l’obiettivo di approfondire e diffondere conoscenza sulle radici dell’attuale crisi ambientale dovuta a una forma di gestione socio-economica del pianeta di stampo capitalistica, patriarcale e colonialistica. Attraverso un ciclo di proiezioni e incontri tra artisti internazionali e scienziati di chiara fama, verranno approfonditi sei macro-temi afferenti all’Antropocene. Gli artisti presenteranno il loro lavoro più rappresentativo con riferimento al tema per cui sono stati selezionati, mentre agli scienziati verrà chiesto di raccontare l’arte attraverso il punto di vista della scienza per divulgare informazioni su tematiche urgenti e creare un confronto dialettico, multidisciplinare e costruttivo con i linguaggi artistici contemporanei.

www.villaromana.org

9. IPERCORPO – FESTIVAL DELLE ARTI DAL VIVO DI FORLÌ

Entanglement

Dal 15 al 19 settembre, negli spazi di EXATR e dell’Arena Forlivese, torna Ipercorpo – XVII Festival Internazionale delle Arti dal Vivo, dando vita al suo Secondo Tempo Reale. L’edizione 2021 è il proseguimento del percorso inaugurato nel 2020 nato durante la pandemia, in cui l’esigenza di “prendersi del tempo”, un tempo appunto reale, per stare con gli artisti, in chiave laboratoriale, performativa e ideativa, è diventata centrale. Un tempo, dunque, per vivere con maggiore consapevolezza il nostro presente e per ascoltare, “forse il più grande atto di partecipazione di questa epoca”, come sottolinea il direttore artistico Claudio Angelini. L’edizione 2021 si configura così come un evento che rimette in discussione i ruoli storicamente assegnati all’artista e allo spettatore, e fa sua la necessità di elevare la scena a luogo di scambio reale e concreto, dove i corpi possano di incontrarsi di nuovo  e riappropriarsi degli spazi che gli sono stati a lungo negati.

www.ipercorpo.it

10. MERCURIO FESTIVAL AI CANTIERI CULTURALI ALLA ZISA DI PALERMO

Myselves KDanse N°3 Fabien Leprieult

Torna ai Cantieri Culturali alla Zisa il primo festival multidisciplinare in Italia che coinvolge gli artisti nella direzione. Tutti gli anni, infatti, avviene un passaggio di testimone: ogni artista dell’edizione precedente si confronta con i curatori del festival nominando gli artisti per la nuova edizione, lasciando poi a Babel la cura dei singoli progetti proposti da chi ha accettato l’invito di salire su Mercurio. “Mercurio è in qualche modo un esperimento artistico e sociale, il suo meccanismo stimola il riconoscimento tra gli artisti, traccia direzioni sempre nuove e ci permette di scoprire artisti fuori dalla nostra sfera di conoscenza”, afferma Giuseppe Provinzano, ideatore e curatore dell’Associazione Babel.  Avvenuto il secondo passaggio di testimone, dai protagonisti del festival 2020 agli artisti in programma per l’edizione 2021, dal 24 settembre al 2 ottobre i Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo tornano a essere la casa del Mercurio Festival con un programma all’insegna della fluidità, che si arricchisce ogni anno di nuovi linguaggi della scena contemporanea internazionale.

www.spaziofranco.com

11. D’ANNUNZIO WEEK A PESCARA

Gabriele D’Annunzio

Fitto cartellone di eventi per la terza edizione del ‘Festival Dannunziano’, che Pescara  – città natale del Vate –  dedica fino al 12 settembre 2021 all’opera, all’azione e al pensiero del poeta. Tema dell’appuntamento una rilettura, in chiave ipoteticamente futurista,  della ”città”, interpretata come motore, tensione, sviluppo  in uno della realtà, che ruota attorno alla vita metropolitana.
In programma una raccolta fondi da girare a bonifica e nuove piantumazioni nella Pineta Dannunziana, gravemente impoverita da un incendio estivo. Parte del ricavato verrà utilizzato pure per sostenere, in alcune località costiere vicine a Pescara, interventi di promozione e qualificazione di speciali luoghi della memoria del Vate. A proposito di mare, in calendario una regata d’epoca. Celebrativa, sì, dello spirito indomito di Gabriele d’Annunzio, ma anche per premiare la  bandierina blu di Legambiente, conquistata quest’anno dalla balneabilità della città adriatica.  Serrata l’agenda di dibattiti e vernissage: di monografie su d’Annunzio e di opere ancora inedite, oltrechè di mostre con foto d’epoca, dipinti e disegni sconosciuti. Sul palco serale: recitals e concerti, affidati a Francesco De Gregori, Morgan e Stefano Bollani, ad Alice con un repertorio-omaggio a Franco Battiato. In cartellone anche la partecipazione di Maria Teresa Montanarella, l’unica nipote diretta in vita di d’Annunzio.  (Paolo Rico)

www.dannunzioweek.it

12. ROMA VISIVA ALLA CASA DEL CINEMA

MP5 Millennials

Roma Visiva, quest’anno, è dedicata ai talenti femminili. Nata su impulso dell’Assessorato alla Crescita culturale, la rassegna ha il suo cuore nella call, che si è conclusa lo scorso 18 agosto, promossa da Roma Culture con la collaborazione di Casa del Cinema e Zètema Progetto Cultura. Storici e storiche dell’arte, curatori e curatrici, artisti e artiste, giornalisti e giornaliste, studenti e studentesse di Belle Arti, di Cinema e in generale studiosi e studiose di qualsiasi età, genere e nazionalità, sono stati invitati ad approfondire pagine di storia delle artiste a Roma, spaziando tra fotografia, video-arte, attività performative riprodotte, arte figurativa e plastica. Ne è nato un ricco programma di conferenze, talk, seminari, proiezioni, incontri tra arte, fotografia, video, performance che, dall’8 al 10 settembre alla Casa del Cinema, accenderà i riflettori su sguardi e voci di artiste nel loro rapporto con l’Urbe, con appuntamenti dedicati, tra le altre, a Raffaella Carrà, Palma Bucarelli, Topazia Alliata. Tra i vari interventi, si segnalano inoltre l’incontro, il 10 settembre con “Mater Asilo” di Maria Crispal, con la supervisione di Laura Cherubini e la partecipazione di Raffaella Perna e Paola Ugolini, e i tributi a Mimì Quilici Buzzacchi e Laura Grisi.

www.culture.roma.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).