L’ultimo Monet. In Texas la prima mostra in 20 anni sulla fase finale della sua carriera

Oltre a 20 celebri dipinti di ninfee, sono in mostra al Kimbell Art Museum di Fort Worth molte altre opere degli ultimi anni dell’artista impressionista, esposte per la prima volta negli Stati Uniti

Il Kimbell Art Museum di Fort Worth nel Texas ospita la prima mostra di respiro museale – nell’arco degli ultimi 20 anni – dedicata alla fase finale della carriera di Claude Monet (Parigi, 1840 – Giverny, 1926). Dai formati tradizionali alle tele alte quasi due metri, oltre a un’opera monumentale di 4,26 metri di larghezza, Monet: The Late Years – questo il titolo dell’esposizione in corso fino al 15 settembre 2019 – riunisce una selezione di 50 dipinti dati in prestito dalle principali collezioni pubbliche e private d’Europa, Stati Uniti e Asia. Accanto a 20 esemplari degli amati dipinti di ninfee, sono presenti anche molte altre opere straordinarie e poco conosciute risalenti ai suoi ultimi anni di vita, molte delle quali sono esposte per la prima volta negli Stati Uniti. Dal 1914, fino alla sua morte nel 1926, Monet intraprese, infatti, una reinvenzione del suo stile pittorico che lo portò a opere sempre più audaci e astratte. A dimostrazione della continua vitalità della sua opera artistica, questo periodo lo impose definitivamente come uno degli artisti più originali dell’età moderna.

– Claudia Giraud

 Fort Worth // fino al 15 settembre 2019
Monet: The Late Years
Kimbell Art Museum
3333 Camp Bowie Blvd
https://www.kimbellart.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).