In ricordo di Marco Gastini. Una mostra a Milano

Galleria ELM, Milano ‒ fino al 30 novembre 2018. La galleria milanese ricorda l’artista recentemente scomparso con una mostra dedicata alle opere in plexiglass.

A un mese dalla morte di Marco Gastini (Torino, 1938-2018), la galleria ELM di Milano dedica all’artista la mostra Disegnare sul vuoto, curata da Marco Meneguzzo e incentrata sulle opere realizzate su plexiglass. Un materiale, inventato in Germania nel XX secolo, sul quale l’artista ha lavorato, senza interruzione, per oltre cinquant’anni. La rassegna presenta un percorso sulla e nella trasparenza in cui il segno si pone in diretto rapporto con lo spazio, che fa da sfondo ed entra totalmente nell’opera. Sono esposte opere graffiate degli Anni Settanta e opere più materiche e colorate cronologicamente a noi più vicine.
Il visitatore è accolto da Com’era alto, una tecnica mista del 2006 con fusioni di alluminio e ardesia di grande forza. Da segnalare, inoltre, una piccola opera, Macchia, del 1969-70, una lastra quadrata di plexiglass, di poco più di venti centimetri, caratterizzata da una zona dipinta con una pittura ad alto contenuto metallico. Siamo negli anni della Pittura Analitica e Gastini, uomo e artista al di fuori di gruppi e tendenze, riesce a lanciare un messaggio potente sul linguaggio stesso del medium, entrando nel vivo del dibattito.

Angela Madesani

Evento correlato
Nome eventoMarco Gastini - Disegnare sul vuoto
Vernissage18/10/2018 ore 18,30 (Con profondo cordoglio per la recente perdita, la galleria annuncia che durante la serata di inaugurazione della mostra, giovedì 18 ottobre, i galleristi dedicheranno, insieme al curatore Marco Meneguzzo e ad altri ospiti, un momento particolare al ricordo dell’artista scomparso, rendendo omaggio all’importante contributo reso dal maestro all’arte italiana del Novecento).
Duratadal 18/10/2018 al 30/11/2018
AutoreMarco Gastini
CuratoreMarco Meneguzzo
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoPROGETTO ARTE ELM
IndirizzoVia Mario Fusetti 14 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Angela Madesani
Storica dell’arte e curatrice indipendente, è autrice, fra le altre cose, del volume “Le icone fluttuanti. Storia del cinema d’artista e della videoarte in Italia”, di “Storia della fotografia” per i tipi di Bruno Mondadori e di “Le intelligenze dell’arte” (Nomos edizioni). Ha curato numerose mostre presso istituzioni pubbliche e private italiane e straniere. È autrice di numerosi volumi di prestigiosi autori fra i quali: Gabriele Basilico, Giuseppe Cavalli, Franco Vaccari, Vincenzo Castella, Francesco Jodice, Elisabeth Scherffig, Anne e Patrick Poirier, Luigi Ghirri. Ha recentemente curato un volume sugli scritti d’arte di Giuseppe Ungaretti. Insegna all’Accademia di Brera e all’Istituto Europeo del Design di Milano.