Personali matematiche. Gabriele Grones e Luca Macauda a Trento

Spazio KN, Trento ‒ fino al 22 aprile 2018. Lo Spazio KN di Trento ospita le opere di Gabriele Grones e Luca Macauda, a cura di Gabriele Salvaterra.

La mostra è costruita sul contrasto semplice ma evocativo fra arte mimetica e arte astratta, a partire dalla storica interpretazione offerta da Wilhelm Worringer nel suo saggio Astrazione ed empatia del 1908. Per Worringer l’arte si sviluppa fra due poli opposti: l’empatia, ovvero la partecipazione alla realtà vissuta, che dà vita alla mimesi, e la tendenza spirituale, che nega la realtà nell’astrazione.
Personali matematiche entra in questo dialogo in punta di piedi, con piccole opere che solo all’apparenza riaffermano le due polarità: da un lato, la pittura iperrealista di Gabriele Grones, in cui la superficie del volto è trattata come oggetto di indagine scrupolosa, tanto da trasmetterci la personalità del soggetto con più intensità rispetto a quella dell’artista; dall’altro, le piccole astrazioni di Luca Macauda, pastelli brillanti, frammenti di ricordi assolati della Sicilia, in cui sembra comporsi quel contrasto fra “personale” e “matematico” cui rimanda il titolo.

Sara d’Alessandro Manozzo

Evento correlato
Nome eventoGabriele Grones / Luca Macauda
Vernissage23/03/2018 ore 18
Duratadal 23/03/2018 al 22/04/2018
AutoriGabriele Grones, Luca Macauda
CuratoreGabriele Salvaterra
Generiarte contemporanea, doppia personale
Spazio espositivoSPAZIO KN
IndirizzoVicolo dei Dall'Armi, 15 38122 – I - Trento - Trentino-Alto Adige
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Sara d'Alessandro
Sara d'Alessandro Manozzo (Roma, 1982) è storica dell’arte e curatrice. Dopo una laurea in Studi storico-artistici, ha lavorato al dipartimento curatoriale della GAM di Torino. Dal 2013 collabora freelance come coordinatrice per mostre ed eventi culturali e come autore ed editor; è attualmente impegnata nella stesura e redazione di un manuale di storia dell’arte per Loescher editore. Nel 2015 si è trasferita a Canberra, Australia, dove ha lavorato come curatore per istituzioni pubbliche e dove ha fondato il progetto indipendente The Garage. Dal 2017 risiede a Trento.