Dialoghi di pittura tra un ingegnere e un carro. Lula Broglio a Torino

Spazio Buonasera, Torino ‒ fino al 7 settembre 2017. Un ingegnere e un carro sono i protagonisti della prima mostra personale di Lula Broglio intitolata Barche Solari. Uno spazio coloratissimo e tre carri artigianali per riflettere sul valore della pittura.

Lula Broglio. Barche Solari. Exhibition view at Spazio Buonasera, Torino 2017
Lula Broglio. Barche Solari. Exhibition view at Spazio Buonasera, Torino 2017

Un testo che riporta il dialogo surreale tra un ingegnere e un carro introduce ai singolari lavori di Lula Broglio (Sanremo, 1993). Lo spazio espositivo, colorato completamente di giallo e blu, accoglie tre carri interamente progettati, realizzati e dipinti dalla giovane artista. Le sue sono opere polimateriche, veri e propri marchingegni reali e allo stesso tempo fantastici, sono mezzi di locomozione che ricordano civiltà remote, macchine utopistiche che hanno tutto il fascino dei grandi monumenti effimeri barocchi. Le barche solari, concepite tra tecnica e artificio, sono adornate con tessuti e materiali sintetici, sui quali affiora una variegata tavola cromatica dalle tinte forti e dai colori allucinatori, che fa da sfondo a un’ideale decorazione segnica di matrice organica e vegetale. Le strutture articolate di Lula Broglio sono delle eclettiche sculture mobili che riempiono lo spazio architettonico e innescano una riflessione materica sul valore della pittura, partendo da una suggestione poetica e immaginaria.

Giuseppe Amedeo Arnesano

Evento correlato
Nome eventoLula Broglio - Barche solari
Vernissage15/06/2017 ore 18,30
Duratadal 15/06/2017 al 07/09/2017
AutoreLula Broglio
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoSPAZIO BUONASERA
IndirizzoVia Carena 20 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giuseppe Arnesano
Storico dell'arte e curatore indipendente. Laureato in Conservazione dei Beni Culturali all'Università del Salento e in Storia dell'Arte Moderna presso l'Università La Sapienza di Roma. Ha conseguito un master universitario di I livello alla LUISS Master of Art di Roma. Giornalista pubblicista, iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti dal 2011, collabora come critico d’arte con Artribune dal 2011. Nel settore della comunicazione culturale, dal 2013 a oggi, ha lavorato con la Soprintendenza Speciale del Polo Museale Romano, con la Fondazione Torino Musei e la Fondazione Carriero a Milano. Tra le mostre recenti è co-curatore del progetto “Studio e Bottega - Tradizione e Creatività nel segno dell’Arte”, ideato da Ilaria Gianni e realizzato negli spazi della Fondazione Pastificio Cerere di Roma.