Reduce dalla Mostra del Cinema di Venezia, la pellicola dedicata a uno dei film più acclamati del regista francese approda sul piccolo schermo, ospite del canale tematico satellitare.
Spesso criticata, la Rai dimostra di essere tutt’altro che denigrabile. Basti pensare alla app Raiplay, uno strumento ben fatto e, soprattutto, funzionante.
Atteso ritorno sul grande schermo di una saga amatissima dai piccoli spettatori. Una nuova avventura in compagnia di Saetta McQueen, con qualche novità.
La storia esemplare di Yvan Sagnet è spunto e origine di questo cortometraggio premiato al Festival di Venezia, nell’ambito di un progetto promosso dal MiBACT. Si parla di migranti, di schiavitù fra le campagne italiane, di diritti negati e di battaglie necessarie. E si parla della dignità di un popolo, quello africano, in cerca di riscatto. E di rispetto.
Com'è cambiata l'animazione di Studio Ghibli dal 1984 a oggi? In questo video, una carrellata tra le produzioni più famose permette di apprezzare l'evoluzione dello stile e della tecnica nei prodotti firmati Miyazaki & co.
Il Leone d’Oro a Guillermo Del Toro per The Shape of Water Leone d’Argento a Jusqu’à La Garde di Xavier Legrand, mentre restano a mani vuote i Manetti Bros. Il punto sulla Mostra del Cinema del Venezia e sui film premiati.
L’artista Rä di Martino presenta al Lido di Venezia il suo film ispirato a “The Swimmer” e con l’amico e grande attore Filippo Timi. Il tema (e il luogo) che ritorna è il deserto, in questo caso quello del Marocco.
Un giovane regista arriva al Festival del Cinema di Venezia con il suo film d’esordio. Un’immagine ben tratteggiata di Palermo e del suo volto vacanziero, celebrando il mito della “cabina a Mondello”. Soliti cliché? Nient’affatto. Un ritratto commosso, gentile e complesso di una società piena di chiaroscuri.
Decima giornata al Lido per 74 Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia. Si tirano le somme della rassegna, mentre in sala vanno Jusqu’à la garde di Legrand e l’atteso film di Abel Ferrara.
Violenza di genere, femminicidio, musical: ecco gli ingredienti di questa nona giornata di Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Ma c’è anche l’arte contemporanea, con Rä Di Martino.
Tema caldo e decisamente attuale, l’interattività è una questione affrontata, e sperimentata, anche in campo televisivo. Ecco qualche esempio di format giocati sul coinvolgimento di utenti e spettatori, all’insegna della “mixed reality”.
Dalla graphic novel al cinema, dalla recitazione alla regia. Il super eroe di “Lo chiamavano Jeeg Robot” debutta dietro la macchina da presa per un esordio buono, ma non avvincente. Produce l’amico e regista Gabriele Mainetti.

I PIÙ LETTI