Dizziness of Freedom è stata ispirata da Soren Kierkegaard, che ha detto che l’ansia non è che una vertigine data dalla libertà. Le infinite possibilità del nostro essere ci rendono ansiosi e questo è il motivo per cui creiamo strutture e credenze, per attenuare questa vertigine”. Introduce così la sua ultima serie di dipinti Mona Osman, cresciuta e vissuta tra Budapest, Nizza, Londra e Bristol, in mostra fino al 16 febbraio 2020 nella Pattern Room della Collezione Maramotti di Reggio Emilia.
Rhizome and the Dizziness of Freedom, prima mostra personale in Italia per la giovane artista, è 
introdotta da un trittico di ritratti allestito su una parete esterna della sala principale, e prosegue con tre grandi tele e due di medie dimensioni, tutte realizzate con olio e tecnica mista su tela.
Partendo dall’idea di affiancare episodi biblici a nozioni tratte dalla filosofia esistenzialista Osman ha sviluppato pittoricamente una riflessione teorica e spirituale sulla ricerca del .

 

Evento correlato
Nome eventoHelen Cammock / Mona Osman
Vernissage12/10/2019 ore 18 su invito
Duratadal 12/10/2019 al 16/02/2020
AutoriHelen Cammock, Mona Osman
Generiarte contemporanea, doppia personale
Spazio espositivoCOLLEZIONE MARAMOTTI - MAX MARA
IndirizzoVia Fratelli Cervi 66 - Reggio Emilia - Emilia-Romagna
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.