Paratissima Torino cambia sede di nuovo: la fiera approda all’ex Accademia Artiglieria

Spazi raddoppiati in zona piazza Castello, nel cuore di Torino, per la nuova sede della quindicesima edizione della fiera d’arte emergente che, nei giorni dell’art week a novembre, avrà per tema la “multiversità”

Ex Accademia Artiglieria Torino
Ex Accademia Artiglieria Torino

Paratissima cambia di nuovo sede. Dopo un biennio all’ex Caserma La Marmora in zona Precollina a Torino, per la sua quindicesima edizione in programma dal 30 ottobre al 3 novembre la kermesse di arte contemporanea dedicata ai talenti emergenti si trasferisce in un altro edificio militare dismesso, questa volta in pieno centro e in spazi raddoppiati. Si tratta dell’ex Accademia Artiglieria di Torino di Piazzetta Accademia Militare, vicino a piazza Castello. “Il trasloco in una nuova sede così centrale è sicuramente una bella novità, soprattutto in merito all’accessibilità e alla fruizione più comoda da parte del pubblico”, spiega ad Artribune Francesca Canfora, Direttore Artistico di Paratissima. “È difficile, se non impossibile, trovare fiere o eventi d’arte in spazi di oltre 10mila mq espositivi nel cuore di una città, quindi siamo assolutamente consci che questo sia quasi miracolo!”.

LA NUOVA SEDE DI PARATISSIMA TORINO: L’EX ACCADEMIA ARTIGLIERA

Gli spazi dell’ex Accademia Artiglieria hanno ospitato dal 1673 al 1798 la “Reale Accademia”, una scuola per la formazione dei giovani gentiluomini alla vita di corte dove si studiava letteratura, storia, ballo, scherma ed esercizi equestri e, successivamente, dal 1815, la “Regia Militare Accademia” istituita da Vittorio Emanuele. Nel 1959 la struttura subì una parziale demolizione per fare posto all’attuale Teatro Regio di Carlo Mollino, mentre i fabbricati ancora intatti sono stati, fino a pochi mesi fa, sede del 1° Reparto Infrastrutture dell’Esercito Italiano. Oggi appartiene a CDP, ovvero Cassa Depositi e Prestiti, la stessa proprietà della Caserma La Marmora in Via Asti. “A causa dell’indisponibilità di quell’immobile, per lavori di manutenzione, e in virtù della felice collaborazione, CDP ci ha dato nuovamente disponibilità per realizzare Paratissima in una delle sue proprietà e la scelta è caduta appunto sull’ex Accademia di Artiglieria”, continua Canfora. “Il suo futuro al momento non è noto, visto che è stata ora appena dismessa dai militari del Comando 1 del Reparto Infrastrutture”.

PARATISSIMA TORINO 2019

Il tema della nuova edizione – le cui iscrizioni sono aperte fino al 3 settembre 2019 – è Multiversity. “Novità per la 15esima edizione è il tema del Multiverso o meglio della “multiversità”, la pluralità di mondi – immaginari o reali – e la moltiplicazione dei punti di vista su cui gli artisti partecipanti sono invitati a riflettere”, aggiunge Canfora. “L’immagine scelta per il visual di questa edizione è metaforicamente una eco del concetto di multiverso come rappresentazione della fluidità dello spazio/tempo e della relatività della realtà che percepiamo”. L’opera da cui è tratta l’immagine è dell’artista Nicola Lorusso e fa parte delle Hackoustic Series, in cui la relazione tra suono e immagine viene interpretata con una serie di algoritmi audio-driven che generano apparenti forme tridimensionali a partire dalle onde sonore, stampato poi tramite un plotter a penna CNC. Nello specifico il visual è la trasposizione in forma tridimensionale del brano You Don’t Have To Be Afraid di Kaki King, giovane musicista statunitense.

– Claudia Giraud

www.paratissima.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).