Libri d’arte appena usciti. Da Frida Kahlo alle interviste ai designer-star

Ecco una selezione di sei libri usciti nelle ultime settimane. Con un ventaglio di proposte che va dall’ennesima (e bella!) monografia su Frida Kahlo a un magazine curatissimo che si chiama Orlando, dal ritratto fotografico di Bari a 365 consigli per far divertire i più piccini

La rubrica settimanale delle uscite editoriali d’arte e cultura questa volta partono dalla monografia che Helga Prignitz-Poda dedica all’intramontabile Frida Kahlo al nuovo numero della rivista Orlando, dalla serie di interviste ai designer contemporanei realizzate da Matteo Vercelloni al ritratto fotografico di Bari a firma di Luciana Galli, dal libro “fiabesco” di Carlo Lucarelli prodotto insieme a Sky Arte agli Esercizi di felicità per i più piccoli.

Marco Enrico Giacomelli

1. FRIDA KAHLO: UNA MONOGRAFIA SU OPERA E VITA

Le prime settanta pagine sono occupate da una approfondita biografia illustrata, che in cinque capitoli raccontano con dovizia di particolari la vita di Frida Kahlo (1907-1954), artista messicana che negli ultimi vent’anni ha conosciuto una rinnovata e a tratti sensazionale riscoperta. Numerosissime sono state infatti le mostre, ma anche film come quello di Julie Taymor (2002) con protagonista Salma Hayek o il francobollo celebrativo emesso dagli Stati Uniti nel 2001. Va da sé che la produzione editoriale ha accompagnato questo successo: stando in Italia e limitandosi a una selezione delle uscite più recenti, c’è il libro chatbot di Andrea Concas (2021) e quello di Claire Wilcox sull’icona (2019), c’è il focus sugli abiti scritto da Alessandra Galasso (2018) e la Biografia per immagini edita da Abscondita (2008).
Tornando alla recentissima monografia tradotta da Jaca Book, che in edizione originale risale al 2003, va sottolineato che l’autrice, Helga Prignitz-Poda, è la coautrice del catalogo ragionato di Frida Kahlo. E la competenza nella materia si apprezza soprattutto nella seconda parte del volume, rigorosamente scandita dall’alternanza fra singole opere e commento delle stesse, rispettivamente sulla pagina destra e sinistra. In chiusura, una breve bibliografia per chi desiderasse approfondire.

Helga Prignitz-Poda – Frida Kahlo. L’artista e l’opera
Jaca Book, Milano 2021
Pagg. 264, € 50
ISBN 9788816606401
www.jacabook.it

2. ORLANDO: UN MAGAZINE CHE SI ABITA

Orlando #2 (Tessiore & Co., Genova 2021)

La prima rivista al mondo concepita per essere abitata”: si presenta così Orlando, semestrale dedicato alla bellezza declinata in ogni sua forma – per citare ancora l’autopresentazione: “arti figurative, letteratura, cibo, musica, filosofia e teatro”. Ma abitato in che senso? Nel senso che la struttura è quella di un hotel, con i i vari piani, dal terreno ai superiori agli inferiori, con attico e mezzanino, e pure il bottone dell’allarme. E ogni piano ha una specialità da offrire: ad esempio, il ground floor è tutto dedicato a Restaurant & Garden, il primo a Library & Exhibition e così via.
A dar vita al progetto, basato a Genova, è stata Antonella Pescetto (fondatrice e direttore creativo), affiancata nell’impresa da un team tutto al femminile, composto da Flavia Scarano (editor in chief), Gemma Pizza (managing editor) e Francesca Ametrano (business manager). I due numeri usciti finora seguono rispettivamente il fil rouge dell’Orlando furioso e dell’Orlando di Virginia Woolf. Quest’ultimo declinato grazie agli interventi di uno stuolo di figure provenienti da ambiti disparati: il design (Patricia Urquiola), le arti visive (Nadia Kaabi Linke e Richard Saja), la grafica (Louise Fili), l’opera (Francesco Meli), il flower design (Satoshi Kawamoto).

Orlando #2
Tessiore & Co., Genova 2021
Pagg. 200, € 25
ISSN 2705-0327
www.orlandotales.com

3. A TU PER TU CON 12 DESIGNER

Matteo Vercelloni – Sguardi sul design contemporaneo (Libri Scheiwiller, Milano 2021)

Rilevato lo scorso maggio dal Gruppo 24 Ore, lo storico marchio editoriale fondato da Vanni Scheiwiller ha ripreso le pubblicazioni a spron battuto. Fra le collane inaugurate in questo nuovo corso, le warholiane Interviews, che hanno aperto con una doppia uscita dedicata rispettivamente a Sguardi sull’architettura contemporanea, per la cura di Fulvio Irace, e questo Sguardi sul design contemporaneo di Matteo Vercelloni, con dodici interviste con altrettanti professionisti del settore: Andrea Branzi, Marcel Wanders, Ron Arad, Philippe Starck, Stefano Giovannoni, Patricia Urquiola, Michele De Lucchi, Antonio Citterio, Ross Lovegrove, Giulio Iacchetti, Paolo Ulian, Martí Guixé.
Ogni dialogo si sviluppa naturalmente in maniera individuale, ma tutti iniziano con una considerazione relativa al rapporto fra pandemia (e conseguente lockdown) e design. Insomma, una riflessione sulla professione e sulla disciplina e la sua mission, in stretto legame con l’attualità.

Matteo Vercelloni – Sguardi sul design contemporaneo
Libri Scheiwiller, Milano 2021
Pagg. 160, € 22,90
ISBN 9788876446733
www.24orecultura.com/libri/#libriScheiwiller

4. BARI MUTA E MUTANTE NELLE FOTOGRAFIE DI LUCIANA GALLI

Luciana Galli – Bari non è una città italiana (Quodlibet, Macerata 2021)

La Bari che cade – e accade – negli occhi di Luciana Galli è strategicamente corpuscolare [non “crepuscolare”, attenzione, N.d.R.], è un catalogo di particelle, un succedersi di frammenti che individuano e insieme disorientano. È Bari, certo, osservata in quelli che sono i suoi emblemi e nei suoi margini – e finalmente riconosciuta fuori dalla logica tradizionale del decoro o del degrado –, ma è anche un costante interrogarsi su che cos’è oggi una città”. Questo brano, tratto dal testo di Giorgio Vasta, indica la portata induttivamente universale della ricerca fotografica di Luciana Galli, che parte da Bari per guardare molto più lontano. D’altro canto, ogni metodo rigoroso ha ormai insegnato esattamente questo: prescindere dalla propria posizione del mondo è la maniera migliore per non comprendere, né il mondo né se stessi. O meglio, come sottolinea Roberto Lacarbonara, che firma il secondo testo introduttivo e la curatela generale del volume: “Tra conoscere e scoprire non c’è solo una qualità differente di partecipazione alle cose, c’è proprio una contraddizione, un incastro impossibile di azione e memoria, un’eccedenza: ogni scoperta rompe gli argini del quotidiano, irrompe nell’adesso, esonda dal vaso dell’esperienza e allaga il pavimento dove stanno i piedi che ci reggono”.
È così che va guardata, studiata, scoperta la ricerca ultraquarantennale di Luciana Galli:  guardando, studiando, scoprendo Bari e al contempo immaginando di guardare, studiare, scoprire la città che pensiamo di abitare – specie se non è Bari.

Luciana Galli – Bari non è una città italiana
Quodlibet, Macerata 2021
Pagg. 192, € 25
ISBN 9788822905772
www.quodlibet.it

5. RILEGGERE LE FIABE

Carlo Lucarelli – In compagnia del lupo (TIWI, Reggio Emilia 2021)

Dietro questo libro, che si ispira a una serie tv, ci sono almeno tre soggetti: Sky Arte, il canale su cui è stata trasmessa la prima serie e che si prepara a ospitare la seconda; TIWI, “studio creativo specializzato nell’ideazione e produzione di contenuti video e interattivi, per il web e la televisione”; e Carlo Lucarelli, che non ha bisogno di presentazioni, come si suol dire.
L’operazione in questo caso riguarda le fiabe e il loro “cuore nero. Che d’altronde il canone fiabesco contenga innumerevoli chiavi di lettura e approfondimento è noto da tempo. Fra i tanti esempi, basti ricordare un classico come Il mondo incantato, in cui Bruno Bettelheim indagava “uso, importanza e significati psicoanalitici delle fiabe”. L’operazione di Lucarelli è d’impronta più dark: così, ad esempio, rilegge Cappuccetto rosso alla luce – o all’ombra, per essere più precisi – dello sterminio della famiglia Gandillon nella Francia di fine Cinquecento, accusata di essere composta da diabolici licantropi. Paura eh?!

Carlo Lucarelli – In compagnia del lupo
TIWI, Reggio Emilia 2021
Pagg. 192, € 20
ISBN 9788898177851
www.tiwi.it 

6. FELICI 365 GIORNI ALL’ANNO

Joanne Ruelos Diaz & Annelies Draws – Esercizi di felicità (Fabbri, Milano 2021)

Quanto sia importante la serenità, soprattutto per i più piccoli, è una banalità di cui gli adulti si dimenticano troppo spesso. Questo libro, semplicissimo e piacevolmente illustrato, può servire proprio a questo: a trovare spunti e idee per rendere ogni giorno speciale. Senza grandi sforzi e grandi spese, se non un investimento emotivo che ripaga più di qualsiasi altro impegno economico. Un regalo adatto a una platea molto più ampia di quanto potremmo immaginare.

Joanne Ruelos Diaz & Annelies Draws – Esercizi di felicità
Fabbri, Milano 2021
Pagg. 368, € 15,90
ISBN 9788891585301
https://fabbrieditori.rizzolilibri.it/

Dati correlati
AutoreFrida Kahlo
CuratoreMatteo Vercelloni
EditoreQUODLIBET
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014), "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (Paris 2016, con Arianna Testino). In qualità di traduttore, ha pubblicato testi di Augé, Bourriaud, Deleuze, Groys e Revel. Nel 2014 ha curato la mostra (al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano) e il libro (edito da Marsilio) "Achille Compagnoni. Oltre il K2". Nel 2018 ha curato la X edizione della Via del Sale in dieci paesi dell'Alta Langa e della Val Bormida. Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, la Libera Università di Bolzano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV e Ca' Foscari di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Redige (insieme a Massimiliano Tonelli) la sezione dedicata all'arte contemporanea del rapporto annuale "Io sono cultura" prodotto dalla Fondazione Symbola. Insegna Critical Writing alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.