I più puristi fra gli osservatori, quelli che già nel 2003 guardarono con diffidenza la vittoria di un “ceramista” come Grayson Perry in un premio intitolato a uno dei maggiori pittori della storia del Regno Unito, subiranno un bel...
E pensare che se la guardi ci vedi di tutto e di più. Le manifestazioni temporanee con allestimenti trash, il colore dei tendoni di quel verde sciatto, i videowall pubblicitari di qualche tempo fa, quel design così anni Ottanta...
Nel vertiginoso trend di crescita dell’arte in India, le attività “volatili” – mostre, fiere d’arte, summit internazionali – non mettono in secondo piano l’attenzione anche alle strutture, che anzi produce progetti per due nuovi musei. A Calcutta si punterà sull’arte...
Il concorso per il nuovo Guggenheim è solo la punta dell'iceberg: il rinnovamento architettonico di Helsinki, fortemente voluto e supportato dal governo, ha radici più profonde. A Helsinki World Design Capital 2012, con una miniera di nuovi progetti, si è sommato un invidiabile network di biblioteche, il desiderio di spazi pubblici e di aggregazione sociale e piccoli interventi propulsori di una riqualificazione urbana più ampia. E nei prossimi anni Helsinki promette un crescendo.
Il nuovo libro di Giulia Menzietti è un viaggio nella penisola italiana volto a ricomporre “frammenti e rovine dell’architettura della tarda modernità italiana”. Visti nella loro dimensione contemporanea.
Mentre a Milano rinasce l’antica Casa degli Artisti, grazie a un piano del Comune, anche Londra è al lavoro per far decollare un progetto pilota in una delle sue periferie più affollate. Coinvolte istituzioni locali, un’associazione culturale, uno studio di architettura e un grande artista britannico…
Decimo appuntamento con la rubrica Carnet d’architecture, curata da Emilia Giorgi. Oggi è la volta degli stARTT, giovani architetti romani molto attivi, noti al grande pubblico per la suggestiva installazione Whatami, realizzata per il primo Yap Maxxi nel 2011. In questa carte blanche ci parlano del paesaggio come spazio di costruzione culturale.
Densa e ricca di colpi di scena e decine di incontri in simultanea, la terza giornata perugina di Festarch, megarassegna umbra dedicata all’architettura internazionale purtroppo un po’ depressa dalla concomitanza con la vernice della Biennale. In mattinata un’interessante conferenza...
Il Movimento 5 Stelle, il Governo che non c’è e i risultati elettorali che nessuno si aspettava. Ma a leggere i libri dell’urbanista Marco Romano, qualcosa si sarebbe capito. Politica e cittadinanza in un intervento di Luca Nannipieri.
Una conversazione con il pubblico, informale e divertente, ha dato il via alla mostra degli stARTT nelle sale dell'Istituto Italiano di Cultura a Parigi, diretto da Marina Valensise. Un'occasione per raccontare attraverso disegni, modelli e video i progetti dello...
Due anni dopo la donazione del suo archivio privato al MAXXI, Paolo Portoghesi rimette in scena nella sua città la leggendaria Strada Novissima del 1980. Mentre nel piano superiore la mostra “La Strada. Dove si crea il mondo” celebra lo spazio pubblico urbano come laboratorio artistico, la piccola esposizione rende omaggio, a 39 anni di distanza, a un evento chiave della storia dell’architettura del Novecento.
Dopo vittoria del RIBA Stirling Prize per la Newport Street Gallery di Damien Hirst, la coppia architetti Adam Caruso e Peter St John ha ricevuto l’incarico per la curatela del padiglione nazionale alla kermesse veneziana. Ad affiancarli l’artista Marcus Taylor.

I PIÙ LETTI