Nel corso del Novecento i rapporti fra architettura e teatro sono stati decisamente frequenti, variegati e fecondi: basti pensare ai molti “teatri totali” degli anni Venti e Trenta, come ad esempio quello progettato da Walter Gropius per Erwin Piscator,...
A poche ore dalla pubblicazione del punto di vista di Valerio Paolo Mosco sulla 16. Mostra Internazionale di Architettura di Venezia, a prendere la parola è Luigi Prestinenza Puglisi. Con un’analisi estesa anche alle edizioni più recenti.
Nonostante l’esiguo numero di progetti realizzati insieme a TStudio, Guendalina Salimei si è guadagnata un ruolo di tutto rispetto nel panorama dell’architettura italiana. Complice, anche, un rivoluzionario approccio ante litteram ai temi del verde e della sostenibilità.
“Lo sai che i papaveri son alti, alti, alti…”, cantava l’Italia degli anni Cinquanta. Il motivetto non potrebbe essere più appropriato per la piazza di Gerusalemme, dove, da qualche tempo, sono fioriti quattro enormi papaveri. Potrebbero sembrare dozzinali sculture...
La storia delle iconoclastie è articolata. Si possono distinguere almeno tre gruppi di azioni apparentemente simili, ma in realtà molto diversi tra loro. Ci sono le azioni di coloro che aggrediscono, incendiano e distruggono icone e simboli religiosi, ma anche bandiere e altri manufatti per affermare altri poteri in favore di altre interpretazioni teologico/politiche. Quelli che invece si rivolgono contro immagini e simboli per distruggere il potere politico che queste rappresentano, a prescindere da questioni religiose. E poi ci sono gli ipocriti dell’iconoclastia…
L’appuntamento di Venezia, curato di Fondazione Cariplo in occasione di Freespace, la Biennale Architettura di Venezia, ha affrontato il tema della rigenerazione dei borghi, contesti urbani preziosi per la nostra identità locale, soggetti a progressivo spopolamento e abbandono. Senza retorica, attraverso esperienze d'azione concreta raccontate dai protagonisti, risultati (e sentimenti) alla mano.
Alla British School at Rome è in corso il ciclo di conferenze, mostre studio e performance “Meeting Architecture: l’architettura e il processo creativo”. Il primo appuntamento ha visto il confronto tra l’architetto canadese Adam Caruso e l’artista tedesco Thomas Demand. Una conversazione e una mostra, per indagare lo stretto, ma spesso conflittuale, rapporto fra arte e architettura. Ne abbiamo parlato con la curatrice Marina Engel.
Architettura e design, discipline in movimento. Intrinsecamente eclettiche e aperte alle contaminazioni, per indole sono insofferenti all’idea di “confine”. Naturale, dunque, una reciproca invasione di campo. Quanti i designer che arrivano dall’architettura? Moltissimi, tutti ferrati nella pratica della progettazione....
600 anni per il capolavoro artistico e ingegneristico fiorentino di Filippo Brunelleschi. La riapertura nel giorno del suo anniversario, sei secoli dopo
Ruota tutta intorno al tema della “modernizzazione” la Biennale di Architettura diretta da Rem Koolhaas, i cui cantieri sono in pieno fermento, in vista dell’opening del prossimo 7 giugno.  E sulla scia dello spunto di fondo, il Padiglione Italia,...
Un ponte si sa, assolve la funzione primaria di collegare qualcosa, spesso due sponde di un’area solcata da un fiume. Ma capita – come in questo caso – che esso sia anche considerato più di un semplice link, passaggio,...
Con i suoi 44 piani fuori terra, la Torre Hadid è uno dei nuovi simboli della città. Durante la Milano Design Week, le parti coinvolte nel processo realizzativo ne hanno ripercorso l’iter. Aspettando l’inaugurazione nel prossimo biennio.

I PIÙ LETTI