L’architetto originario del Libano, titolare dell’omonimo studio e Preside della School of Architecture and Planning al Massachussetts Institute of Technology, è stato nominato Direttore del Settore Architettura della Biennale di Venezia e curatore della prossima mostra del 2020
Un grattacielo di quasi cento metri sta per sorgere sulla Schöneberger Straße, nel quartiere di Berlino-Kreuzberg. Guadagnerà presto il primato mondiale come torre più alta mai costruita in legno. È l’ennesima opera che testimonia il fermento nel campo dei grattacieli in legno
Fondata da due studenti della prestigiosa AA di Londra, KooZA/rch – A Visionary Platform of Architecture, la piattaforma web ideata per riunire disegni e progetti, è diventata uno spazio di discussione di portata globale. Dalla quale sta emergendo un progressivo allontanamento dal render iperrealistico. Ne abbiamo parlato con la fondatrice.
Terzo e ultimo appuntamento con il forum che ha coinvolto architetti, critici e studiosi della disciplina, diversi per formazione, generazione di appartenenza e con esperienze professionali eterogenee, maturate nel nostro Paese e all’estero. Obiettivo: esprimersi sul tema di una eventuale Legge per l’Architettura. E se volete consultare anche le infografiche, non vi resta che sfogliare Artribune Magazine.
Prossimo al completamento, l'edificio ricoperto di alberi progettato dallo studio Heatherwick viene svelato da vari punti di osservazione in un nuovo video del fotografo e filmmaker Noah Sheldon
Tempo d’architettura questa fine di agosto, tempo di architetti. Ma quando si parla di Carlo Scarpa, è inutile limitare il discorso alla progettazione di edifici. Ecco allora che un nuovo, ambizioso progetto si apre con una mostra sul lavoro dell’architetto presso la vetreria Venini, in un viaggio tra disegni e prodotti di fornace. Alla Fondazione Cini, fino a fine novembre.
Edizione d’esordio per la Biennale d’Architecture d’Orléans. Un percorso sostenuto dal Centre d’Orléans ‒ Fonds Régional d’Art Contemporain, nell’ottica di un dialogo fra la memoria e le opere presenti nella raccolta.
Mentre l’Italia omaggia il progettista inglese con la retrospettiva appena inaugurata alla Basilica Palladiana di Vicenza, il Regno Unito accoglie con due giorni di eventi il nuovo grande complesso culturale da lui progettato. Nel cuore di Londra.
Tel Aviv va oltre la sua White City, 4mila edifici modernisti ormai patrimonio dell’Unesco, e si fa strada come capitale culturale di Israele. Questa nuova rinascita passa soprattutto attraverso l’architettura, dagli ormai rinomati musei inaugurati in questi anni al primo edificio Leed nazionale, fino a interventi più piccoli, ma che portano in sé il segno della ricerca di una nuova realtà.
C’era lei, la padrona di casa nel fastoso palazzo sul Canal Grande, madama Miuccia Prada, e ovviamente non poteva mancare lui, il gran maestro delle cerimonie artistiche della griffe, Germano Celant. Avrà stretto mille mani David Chipperfield, celebrato direttore...
Parola a Sara Marini, direttrice di “Vesper”, la rivista semestrale nata un anno fa nell’ambito dello IUAV di Venezia. Un prodotto editoriale “lento”, che approfondisce il ruolo della Laguna come laboratorio d’eccezione.
Apre i battenti a Perugia con la lectio magistralis dell’architetto Minsuk Cho, l’edizione di Festarch 2012. In un gremito teatro Morlacchi il sudcoreano illustra i suoi progetti ma anche il contesto sociale, soprattutto coreano, in cui negli ultimi anni...