In occasione della ripresa delle visite alla Cappella Dogale, la Fondazione Palazzo Ducale di Genova conclude l’estate con una piccola mostra sull’architettura del novecento genovese, portando alcuni esempi della collezione wolfsoniana.
In occasione della presentazione del loro ultimo lavoro completato, documentato dagli scatti del fotografo Simone Bossi, abbiamo fatto due chiacchiere con gli architetti Paolo Didonè e Devvy Comacchio, soci, dal 2013, dello studio omonimo con sede a Rosà, in Veneto. I temi trattati? I concorsi, le prospettive, le ispirazioni.
Non solo Venezia 77: fino al 5 settembre il capoluogo veneto ospita la prima edizione di Venice Architecture Short Film Festival. Curato dall’associazione culturale ArchiTuned, il progetto intende contribuire alla ripresa culturale della città lagunare dopo l’emergenza, ribandendo la centralità dell’architettura nella vita di ognuno di noi.
Classe 1967, l'architetto e docente portoghese Ricardo Bak Gordon ricostruisce in questa intervista la sua formazione, tra Porto, Lisbona e Milano, e rivendica l'importanza dell'analisi e dell'interpretazione del sito di intervento nei percorsi di progettazione. Una lezione appresa dai maestri dell'architettura portoghese...
Dopo una iniziale adesione al fascismo, nel solco però di una visione moderata, Giuseppe Pagano rivede le proprie posizioni – anche sul fronte architettonico – e muore a Mauthausen tredici giorni prima della liberazione del campo.
La proposta del World Memorial to the Pandemic è stata sviluppata da uno studio di architettura latino-americano. Concepito come uno spazio di riflessione e osservazione, tra terra, mare e cielo, il monumento si compone di un'ampia lastra di forma circolare con un vuoto esattamente al centro
Prossimo al traguardo dei vent'anni di attività con lo studio COR Arquitectos e alla vigilia dell’apertura della mostra “Gemito” al Museo di Capodimonte, di cui ha curato l’allestimento, l’architetto Roberto Cremascoli racconta “Follow me!”, il progetto vincitore di un importante concorso bandito a Canosa di Puglia.
Posticipata al 2021 la Biennale di Architettura per effetto dell’emergenza globale, l’istituzione veneziana ha deciso di fare i conti con la storia – la propria e quella con la “s” maiuscola – raccontandosi nella mostra appena inaugurata al Padiglione Centrale dei Giardini, a 125 anni dall’inizio delle sue attività. Un excursus cronologico e corale, sostenuto dalla curatela congiunta dei sei direttori in carica nelle rispettive discipline che strutturano la Biennale.
Davide Vargas è un architetto con la passione per il disegno e la scrittura. Sulle pagine di Repubblica Napoli racconta ogni settimana la sua città con un'immagine e un testo.
Castellina in Chianti, a cavallo tra giugno e luglio, ha ospitato “Possibility of an Island”, la AA Visiting School che ha proposto una condizione di isolamento post isolamento causato dal Covid19. Ecco com’è andata.
La pandemia ha stimolato un dibattito sulla necessità di revisioni di paradigmi (o paradogmi?) che, per quanto riguarda design e architettura, hanno resistito per decenni e, in qualche caso, per secoli. L’opinione di Alessandro Melis, curatore del Padiglione Italia alla prossima Biennale di Architettura di Venezia.
Il desiderio di espandere ulteriormente il museo era presente già da prima della sua apertura. Ora si vuole proseguire il percorso nella torre a fianco aggiungendo opere mai esposte prima. Ma è necessario fare i conti con la crisi causata dal Covid e con gli alti costi del progetto.

I PIÙ LETTI